Olimpiadi Sochi 2014, presentazione e medagliere in diretta

Rings-693X520Mancano poco più di 4 ore al via delle Olimpiadi di Sochi, dopo tante discussioni sarà finalmente lo sport a parlare.

 

SOCHI – Un budget astronomico speso per le Olimpiadi non ha evitato numerose polemiche, ma ora l’attesa è tutta per la cerimonia d’apertura e le gare.

– L’Italia si presenta con tante speranze e aspettative, lo sci azzurro ha dimostrato di essere in ottima forma e di poter tentare quello che sarebbe un piacevole colpo gobbo. Molto ci si aspetta da Arianna Fontana, Carolina Kostner e dal portabandiera azzurro Armin Zöggeler.

 

QUI TORINO, A VOI RUSSIA – Non resta indifferente una città come Torino all’avvio delle Olimpiadi.

– Il 2006 è ben stampato nella memoria della gente e per il centro cittadino in diversi oggi hanno rimesso le giacche dei volontari o semplici giubbotti con la scritta “Torino 2006”. Un segno d’orgoglio e di vicinanza per la città che nel 2015 sarà Capitale Europea dello Sport.

– Le Olimpiadi sono un orgoglio per una città, ma anche una grande responsabilità. Gli occhi del mondo per due settimane saranno su Sochi sperando che si parli solamente di sport e che si vivano tante belle emozioni, magari tinte di azzurro.

 

AGGIORNAMENTO 8 Febbraio 2014 ore 11,54: La gara Skiathlon femminile 7,5 km a tecnica classica e 7,5 a tecnica libera è terminata con il seguente podio:

– Vince Marit Bjoergen (Norvegia), seconda Charlotte Kalla (Svezia), terza Heidi Weng (Norvegia). La migliore delle azzurre è stata Marina Piller giunta 16esima al traguardo.

 

AGGIORNAMENTO 8 Febbraio 2014 ore 16,19: La prima prova della gara di slittino vede Armin Zoeggeler in terza posizione dietro il padrone di casa Albert Demchenko e Felix Loch.

– Buona prova di Dominik Fischnaller che ha chiuso al nono posto. Il terzo azzurro Emanuel Rieder è invece 17esimo.

 

AGGIORNAMENTO 8 Febbraio 2014 ore 18,20: La seconda prova di slittino ha visto scappare via il tedesco Felix Loch con alle spalle un Albert Demchenko in calo e un Armi Zoeggeler che continua in maniera costante la sua gara.

– Dominik Fishnaller recupera una posizione e si piazza la nono posto, bene il giovane Emanuel Rieder che al momento è 17esimo.

 

AGGIORNAMENTO 9 febbraio 2014 ore 10,55: La discesa libera porta la prima medaglia di queste Olimpiadi. Un monumentale Christof Innerhofer regala l’argento al gruppo azzurro dietro a Matthias Mayer e davanti al norvegese Kjetil Jansrud.

 

AGGIORNAMENTO 9 febbraio 2014 ore 12,11: Lo Skiathlon maschile (15 km tecnica classica- 15 tecnica libera) vede vincere lo svizzero Dario Cologna, ma uno strepitoso Giorgio Di Centa resta fino all’ultimo coi primi e si piazza al 12esimo posto.

 

AGGIORNAMENTO 9 febbraio 2014 ore 16,07: La terza prova dello slittino vede un Armin Zoeggeler sempre al terzo posto e Dominik Fishnaller che recupera due posizioni piazzandosi al sesto posto.

 

AGGIORNAMENTO 9 febbraio 2014 ore 19,09: Armin Zoeggeler è ufficialmente nella storia con 6 medaglie in 6 Olimpiadi. Il portabandiera azzurro vince la medaglia di bronzo dietro al rivale Demchenko e al tedesco Loch.

 

AGGIORNAMENTO 10 febbraio 2014 ore 09,39: Nella prima prova della combinata femminile la sciatrice romana Francesca Marsaglia che da anni ormai vive a San Sicario è nona.

– Elena Fanchini e Daniela Merighetti sono rispettivamente 14esima e 15esima, 22esima Federica Brignone. La prova è stata vinta dall’americana Julia Mancuso davanti alla svizzera Lara Gut e alla slovena Tina Maze.

 

AGGIORNAMENTO 10 febbraio 2014 ore 12,48: Nello slalom della prova di Combinata Femminile Federica Brignone si piazza all’11esimo posto, non rimarca la grande prima manche Francesca Marsaglia che esce dopo un’ottima prima parte.

 

AGGIORNAMENTO 10 febbraio 2014 ore 16,26: La prima prova dello slittino femminile vede le azzurre Sandra Gasparini ed Andrea Voetter attualmente in 11esima e 12esima posizione.

– Più indietro Sandra Robatscher che attualmente è al 18esimo posto.

 

AGGIORNAMENTO 10 febbraio 2014 ore 16,59: Nella 12,5 km di Biathlon vince il francese Martin Foucarde, “solo” quarto il mostro Ole Bjoerndalen. Gli italiani Lukas Hofer e Dominik Windisch si sono classificati rispettivamente 17esimo e 25esimo.

 

AGGIORNAMENTO 10 febbraio 2014 ore 17,14: Si è conclusa la gara dei 500 metri di pattinaggio di velocità con la vittoria di Michal Murder davanti a Jan Smeekens ed al fratello Ronald Murder.

– Martina Paciolla, pattinatrice inline della società Pattinatori di San Mauro e della Nazionale, ha commentato così la prova degli italiani Nenzi e Bosa “I nostri atleti di sicuro hanno sentito la tensione . Soprattutto Nenzi che è stato ben lontano dalle prospettive, secondo me si riscatterá nella 1000 e comunque ha altre gare a disposizione.”

– Sugli olandesi l’italiana non ha dubbi: sono emozioni. “I fratelli Mulder sono stati incredibili” dice Martina, “Ronald si è riscattato abbassando di circa mezzo secondo il tempo ottenuto nella prima rotazione.

– “Michel ci ha creduto fino in fondo, ha pure avuto un leggero intoppo nella prima curva, nel suo volto si vedeva l’attesa del risultato finale, sapeva che poteva farcela. Entrambi i fratelli hanno dimostrato come rotelle e ghiaccio siano compatibili, ma soprattutto come dedizione, programmazione (oserei dire perfetta!) e testa facciano la differenza.”

 

AGGIORNAMENTO 11 febbraio 2014 ore 14,29: Sono usciti alle semifinali della gara sprint di Fondo Federico Pellegrino e Gaia Vuerich.

– Pellegrino ha ceduto a metà prova per stanchezza, la Vuerich con le unghie e con i denti ha dimostrato tutto il suo valore, ma non è sfortunatamente bastato.

 

AGGIORNAMENTO 12 febbraio 2014 ore 09,17: La prova del gigante femminile vede una super Daniela Merighetti che lottando contro un ginocchio dolorante agguanta un meritato quarto posto.

– L’azzurra è stata battuta da Lara Gut e dalle due prime Tina Maze e Dominique Gisin autrici dello stesso tempo di gara.

 

AGGIORNAMENTO 13 febbraio 2014 ore 13,21: Arianna Fontana regala una medaglia d’argento nella finale dei 500 metri di short track.

 

AGGIORNAMENTO 13 febbraio 2014 ore 18,20: La staffetta dello slittino azzurra si classifica quinta.

 

AGGIORNAMENTO 14 febbraio 2014 ore 11,00: Martina Paciolla, pattinatrice della Nazionale inline, non manca di fare i complimenti ai ragazzi dello short track. Ecco cosa ci ha dichiarato:

– “Confortola passa il turno con tranquillità”- dice la torinese, “la caduta dei due atleti nella sua batteria gli ha messo ulteriormente le ali ai piedi ed è avvenuto il meritato passaggio del turno”.

– “Arianna Fontana è stata bravissima, poteva giocarsela a prescindere, ma ha dimostrato che, nella vita come nello sport, dopo una caduta ci si rialza e si continua! È arrivata seconda con un argento più che meritato….- conclude, – Inutile dire che adesso la aspettiamo per le prossime gare…. Arianna c’è!!!!”

 

AGGIORNAMENTO 14 febbraio 2014 ore 13,28: Quarta medaglia per la spedizione azzurra, Christof Innerhofer è medaglia di bronzo nella superCombinata dietro al croato Kostelic e allo svizzero Viletta.

– Si tratta della seconda medaglia per l’azzurro dopo l’argento in discesa libera.

 

AGGIORNAMENTO 18 febbraio 2014 ore 12,30: La staffetta dello short track femminile regala un bellissimo bronzo.

 

AGGIORNAMENTO 19 febbraio 2014 ore 16,19: Si consuma il “dramma sportivo” per la Russia che dopo aver perso Plushenko resta fuori dalle medaglie nell’hockey su ghiaccio.

– La Finlandia dell’eterno Selanne sconfigge per 3 a 1 i russi che ora dovranno affrontare un paese deluso e arrabbiato

 

AGGIORNAMENTO 19 febbraio 2014 ore 16,56: Settima medaglia per l’Italia ai giochi di Sochi dal biathlon.

– La staffetta azzurra Dorothea Wierer, Karin Oberhofer, Markus Windisch e Lukas Hofer vince un meritato bronzo dietro Norvegia e Rep Ceca.

 

AGGIORNAMENTO 20 febbraio 2014 ore 19,56: Medaglia di bronzo per Carolina Kostner nel pattinaggio artistico dietro Yuna Kim e la russa Adelina Sotnikova.

 

AGGIORNAMENTO 21 febbraio 2014 ore 15,31: L’ex goalie del Milano Marco Allevato ha commentato con noi la sconfitta per 2 a 1 della sua Finlandia.

 

– Marco, cosa è mancato a questa Finlandia?

Determinazione sotto porta e concretezza, soprattutto primo tempo i finnici non hanno sfruttato almeno 3 occasioni. La Svezia ha vinto meritatamente gestendo meglio la partita con una grande disciplina nel gioco difensivo ed offensivo.

Chiaramente poi in queste partite può succedere di tutto, ma comunque la Finlandia ha dimostrato di avere un bel collettivo crescendo di partita in partita. La dimostrazione più ampia è stata la sfida con la Russia.

– Chi preferiresti incontrare nella finale per il bronzo?

Beh….A questo punto e’ indifferente

 

AGGIORNAMENTO 23 febbraio 2014 ore 15,23: Il Canada vince la medaglia d’oro nel torneo di hockey su ghiaccio contro la Svezia.

– A commentare con noi questo risultato c’è il difensore canadese Brent Sopel che ha vinto la Stanley Cup nella stagione 2009/10 con i Chicago Blackhawks.

 

Brent cosa ne pensi di questa gara? Il Canada è stato a dir poco perfetto

– Hanno giocato veramente bene. Il gioco veloce dei canadesi non ha permesso agli svedesi di applicare il gioco che loro amano.

Un tuo giudizio sul tuo ex compagno Carey Price

– L’unica sua “macchia” è stato l’unico gol concesso in questo torneo, ma direi proprio che l’MVP di oggi e del torneo può essere lui.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Torino o Juventus, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Il numero 10 alla Juventus, storia dei gregari in bianconero

Convocazioni Italia per Nigeria e Germania, torna Criscito, Parolo la novità, elenco

Italia – Australia 20 a 50 Test Match Rugby, i wallabies dominano a Torino

Alessandro Gazzera

Foto: sochi2014.com