Olimpo Basket Alba, sarà ancora Serie B

Dopo il capolavoro in Gara 1 in Lombardia, ecco che in Gara 2 un’altra epica impresa dei biancorossi annichilisce la Coelsanus

Lacrime di gioia, coriandoli e applausi a scena aperta in un Pala 958 traboccante di entusiasmo sono la cornice perfetta per una Witt Italia-S.Bernardo che sublima la serie di playout conquistando un’incredibile salvezza in Serie B! Dopo una stagione travagliata, tra mille difficoltà e tanti risultati avversi, Alba trionfa compatta con il cuore rovesciando le sorti di un pronostico che vedeva Varese favorita per mantenere la categoria. Dopo il capolavoro in Gara 1 in Lombardia, ecco che in Gara 2 un’altra epica impresa dei biancorossi annichilisce la Coelsanus: la serie si chiude sul 2-0 e per i langaroli vuol dire salvezza, vuol dire storia, vuol dire Serie B!
La partita
Il Pala 958 è gremito e tutto colorato da uno spettacolare muro di magliette rosse e tifosi pronti a cercare una storica salvezza nel campionato cadetto, obiettivo mai raggiunto dall’Olimpo Basket. Il vantaggio in Gara 1 serve un match point casalingo dal peso specifico non indifferente.
Jacomuzzi schiera Boffelli, Danna, Dell’Agnello, Draghici e Gallo.
Vescovi risponde con Bloise, Bianconi, Mercante, Rosignoli e Rossi.
Boffelli commette due falli in 30 secondi e deve abbandonare immediatamente il parquet, mentre Mercante dalla lunetta fissa lo 0-2 ospite. Alba non sta a guardare e con un 10-0 prova a prendersi l’inerzia dopo la tripla di Draghici del 10-2. La vera arma in più dei biancorossi è una difesa più determinata che mai contro la quale i gialloblu non trovano soluzioni, se non qualche tiro libero. La Witt-S.Bernardo invece spinta dal pubblico vuole la salvezza e vola sul 20-6! Ci pensa Bianconi a trovare il primo canestro dal campo della Coelsanus (20-8), ma è troppo poco per intimidire gli avversari. Alba infatti è sontuosa e allunga sempre di più: il Pala 958 esplode ancora sul 29-8 dopo che Dello Iacovo centra il bersaglio dai 6,75 m. Il santo a cui possono appellarsi i viaggianti è solo Santambrigio che trova sulla sirena un’invenzione fortunosa con il tabellone per il 29-11 su cui si chiude la prima frazione.
Dell’Agnello aggiorna lo score sul 33-11, poi Mercante e Bloise tentano di invertire la rotta: 33-15. Tuttavia Dell’Agnello prima e Gioda a ruota ripristinano il massimo vantaggio per la gioia incontenibile dei supporters langaroli: 39-17! Non vogliono mollare Caruso e Mercante (-17), ma Boffelli non cede: 44-24. Poi si concretizza ancora una volta una beffa per i biancorossi quando negli ultimi istanti di frazione Bloise segna il 48-32 che campeggia all’intervallo sul tabellone elettronico.
In avvio di ripresa Rossi e Caruso col grimaldello provano a scassinare la grande difesa piemontese e la partita si riapre sul 52-38. La Witt-S.Bernardo non ha però intenzione di mollare e Draghici e Boffelli scrivono +19, anche se il positivo Caruso segna il 60-44. La sfida può riaprirsi, tuttavia Dello Iacovo, Dell’Agnello e Danna si caricano la squadra sulle spalle e la portano sul 71-48. Bloise ritocca 71-49 al termine del terzo periodo.
La salvezza langarola è a un passo e il Pala 958 accoglie in piedi con applausi scrocianti l’avvio degli ultimi e decisivi dieci minuti della stagione. Gioda aggiorna il massimo vantaggio a +24, ma Mercante ha altri piani e a forza di colpire dall’arco cerca di rianimare la Coelsanus: 76-60. Gallo, però, riconquista il +19 e, dopo la riposta di Rosignoli, Dell’Agnello si prende il lusso di segnare dai 6,75 m: il boato del palazzetto accoglie l’82-62 a tre minuti scarsi dal termine. Varese subisce il colpo e Guagliardi sigilla la vittoria con la tripla del 88-64! Può iniziare la festa in un Pala 958 che regala standing ovation e applausi negli ultimi istanti di partita. Partono anche i cori “Serie B! Serie B! Serie B!” e allora non è un sogno, è tutto vero, Alba vince Gara 2 per 88-70 e resta in Serie B!
Scoppiano i coriandoli, gli abbracci e le lacrime di gioia perché la Witt-S.Bernardo scrive la storia e Alba conquista la sua prima salvezza in categoria di sempre! Varese cede di schianto, contro tutti i pronostici che la vedevano nettamente favorita.
Dopo una stagione tormentata, travagliata, di tanti cambiamenti l’Olimpo Basket però ci crede fino alla fine e proprio alla fine la spunta, ai playout, vincendo 2-0 la serie con la Robur et Fides. E allora l’anno prossimo Alba sarà ancora in Serie B!
Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba
Pietro Battaglia
Tabellino
Witt-Acqua S. Bernardo Alba – Coelsanus Robur et Fides Varese 88-70 (29-11, 19-21, 23-17, 17-21)
Witt-Acqua S. Bernardo Alba: Giacomo Dell’agnello 19 (3/10, 1/1), Andrea Danna 18 (7/12, 1/4), Lorenzo Dello iacovo 11 (2/2, 1/4), Santiago Boffelli 9 (0/2, 2/4), Paolo Gallo 9 (3/5, 1/1), Alessandro Guagliardi 9 (0/2, 2/6), Radu Draghici 8 (1/1, 2/2), Stefano Gioda 4 (2/3, 0/1), Fabio Bugatti 1 (0/1, 0/0), Filippo Colli 0 (0/0, 0/0), Saliou Ndour 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 22 / 30 – Rimbalzi: 41 8 + 33 (Giacomo Dell’agnello 12) – Assist: 13 (Giacomo Dell’agnello 4)
Coelsanus Robur et Fides Varese: Jacopo Mercante 18 (1/6, 4/8), Giacomo Bloise 13 (2/4, 1/5), Manuel Rossi 8 (4/9, 0/4), Riccardo Caruso 8 (4/5, 0/2), Davide Rosignoli 6 (2/3, 0/0), Sophony Assui 6 (3/3, 0/0), Edoardo Moretti 6 (3/3, 0/1), Marco Santambrogio 3 (0/3, 1/2), Corrado Bianconi 2 (1/2, 0/3), Niccolò Croci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Jacopo Mercante 9) – Assist: 6 (Manuel Rossi 2)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here