Olimpo Basket Alba, vittoria preziosa ad Alessandria

L’Olimpo Basket Alba torna dal Pala Cima di Alessandria con due punti preziosi e sudati, in una serata che ha visto ridotte all’osso le rotazioni langarole

L’Olimpo Basket Alba torna dal Pala Cima di Alessandria con due punti preziosi e sudati, in una serata che ha visto ridotte all’osso le rotazioni langarole. Al cospetto di una combattiva Fortitudo, i biancorossi trovano sempre nuova energia e conducono in porto un successo importante e tutt’altro che scontato.
La partita
Al Pala Cima di Alessandria l’Olimpo Basket Alba disputa il proprio ultimo derby piemontese del girone di andata, contro i padroni di casa della Sandàra Fortitudo. Entrambe le squadre arrivano da una sconfitta maturata subendo un canestro allo scadere e sono determinate questa sera a scrivere un finale diverso.
Coach Vandoni schiera in quintetto Pavone, Lemmi, Serafini, Gay e Sperduto, mentre coach Jacomuzzi Danna, Tarditi, Antonietti, Terenzi e Rossi. Tra le file langarole manca ancora ielmini, infortunato, e non sarà un dettaglio indifferente nell’economia del match.
Rossi inaugura la serata con il canestro dello 0-3 e Alba prova subito ad allungare. Alessandria tuttavia resta in scia grazie alle triple in uscita dai blocchi di Sperduto e Gay: 10-14. Sperduto segna ancora dal perimetro per il -2 (15-17), ma Giorgi concretizza un rimbalzo in attacco e poi Antonietti lo segue per il 15-24. Ci pensa ancora una volta Sperduto a limitare i danni, con quattro tiri liberi che fissano lo score sul 21-24 al decimo.
Colto in penetrazione apre la seconda frazione (21-26), ma commette troppo presto il suo terzo fallo. Antonietti sfrutta un mismatch spalle a canestro e porta i langaroli sul nuovo +9 (25-34). Anche questa volta la Fortitudo ricuce subito (32-34), mentre il match è sempre più spigoloso con contatti sporchi e grande intensità. L’Olimpo Basket riparte per cercare il terzo allungo e con Terenzi e Tarditi trova nuovamente il +9 alla pausa lunga: 39-48.
Dopo il rientro dagli spogliatoi le rotazioni previste da coach Jacomuzzi vanno presto in frantumi, poiché Terenzi e Antonietti commettono il terzo fallo personale, Rossi e Coltro il quarto. Sperduto e Serafini intanto ne approfittano e risalgono la china (54-55). L’inerzia è tutta fortitudina, ma Antonietti con una giocata da tre punti impedisce il sorpasso (54-58). Canestro di qua e canestro di là, l’impressione è che l’equilibrio possa spezzarsi da un momento all’altro, Sperduto guadagna tre tiri liberi ed è nuovo -1 (63-64). Alba cerca ti resistere con le energie residue e Terenzi sulla sirena della terza frazione colpisce dai 6,75 m per il 63-69.
Il quarto fallo di Antonietti è l’ennesima tegola langarola della serata; c’è bisogno di tutti e De Bartolomeo si fa trovare pronto assistendo Giorgi per il 62-71. Gay risponde dall’arco, ma Terenzi con cinque punti riapre la forbice: 69-79. Ecco il quinto fallo di Rossi e l’emergenza albese diventa lampante. Danna e Terenzi, però, non vogliono lasciarsi scivolare via il match dalle mani ed è 71-83! Giorgi è prezioso a rimbalzo e sul 71-85 salta in piedi lo spicchio del nutrito pubblico langarolo. Lemmi non ci sta e trova il -9 a un minuto dal termine, De Bartolomeo tuttavia ruba palla e mette il sigillo alla partita in contropiede: 77-89. C’è ancora tempo per un ultimo canestro di Lemmi, ma il successo è tutto albese per 79-89!
L’Olimpo Basket Alba ritrova così il sorriso e può dimenticare la beffa di Palermo. Dopo queste due trasferte domenica si torna al Pala 958 (ore 18:00 contro Montecatini) e sarà fondamentale vincere prima del turno di riposo e di un mese di dicembre che sarà infuocato.
Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba
Pietro Battaglia
Tabellino
Fortitudo Alessandria Sandàra – Olimpo Basket Alba 82-89 (21-24, 18-24, 24-21, 19-20)
Fortitudo Alessandria Sandàra: Alberto Serafini 28 (5/9, 3/5), Dario Gay 14 (2/3, 3/5), Michael Lemmi 13 (4/7, 0/3), Alessandro Sperduto 13 (2/5, 2/4), Alfonso Zampogna 8 (3/6, 0/3), Maurizio Pavone 4 (0/1, 0/0), Lorenzo Bellachioma 2 (1/1, 0/2), Alessandro Paoli 0 (0/1, 0/0), Riccardo Riva 0 (0/0, 0/0), Ezio Gallizzi 0 (0/0, 0/0), Armando Buldo 0 (0/0, 0/0), Vittorio Grossholz 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 32 – Rimbalzi: 27 8 + 19 (Alberto Serafini 9) – Assist: 14 (Dario Gay 5)
Olimpo Basket Alba: Diego Terenzi 24 (6/11, 2/5), Luca Antonietti 21 (7/7, 2/4), Andrea Danna 17 (5/7, 1/2), Gianluca Giorgi 8 (4/6, 0/1), Tommaso Rossi 6 (0/1, 1/3), Mattia Coltro 6 (2/2, 0/1), Cristian De bartolomeo 6 (1/2, 1/2), Emanuele Tarditi 1 (0/1, 0/2), Alberto Ielmini 0 (0/0, 0/0), Danilo Tagliano 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 24 – Rimbalzi: 28 8 + 20 (Diego Terenzi 8) – Assist: 13 (Diego Terenzi, Luca Antonietti, Andrea Danna, Gianluca Giorgi, Tommaso Rossi, Emanuele Tarditi 2)
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here