Paffoni Fulgor Omegna Basket, vittoria e spettacolo tra le mura amiche

La Paffoni versione casalinga è uno spettacolo: contro Pavia la squadra di Ghizzinardi fa 12/12 davanti ai suoi tifosi

La Paffoni versione casalinga è uno spettacolo: contro Pavia la squadra di Ghizzinardi fa 12/12 davanti ai suoi tifosi. Ventello rifilato ad una Pavia sottotono, mai in partita. Bel colpo d’occhio al Palabattisti, e bellissimo gesto dei tifosi dell’Omnia, che prima della partita regalano una sciarpa biancoazzurra a Diego, il ragazzo di Pettenasco tifosissimo della Paffoni che combatte contro una grave malattia. I primi 4’ offensivamente sono celestiali per la capolista: grande circolazione di palla, Bruni e Simoncelli precisi dall’arco ed il punteggio premia subito la Fulgor, avanti 14-6 al 5’, con Pavia in difficoltà. La scossa ai longobardi la danno De Min e Squeo: break di 12-0 ospite, chiuso da un piazzato di Manuelli per il 14-18 del 9’. Un libero di Fratto, con successivo rimbalzo in attacco di Dip ed assist per la tripla di Arrigoni sulla sirena fissano il 18-18 del primo riposo. Nel secondo quarto c’è tanta Paffoni e poca Winterass: il parzialone è dei rossoverdi, con Pavia che non segna per 7’. Un contropiede di Torgano vale il massimo vantaggio sul 32-20: all’intervallo il tabellone dice 32-22. Si riprende nel segno di Marcelo Dip, di gran lunga il migliore sul parquet. Sei consecutivi per lui e la Paffoni allunga le mani sul match, anche perché Bruni brucia la retina dall’arco: i punti di vantaggio arrivano a 17 ed al 30’ è 50-35. Ultimo quarto in totale controllo per Omegna: nel finale gloria anche per Di Pizzo, che segna 4 punti consecutivi per il 68-48.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Paffoni Fulgor Omegna Basket

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here