Edilnol Pallacanestro Biella: il cuore non basta contro Capo d’Orlando

Prova commovente dei biellesi che cedono solo nel finale

pallacanestro-biella-cuore-contro-capo-dorlandoTrasferta al PalaFantozzi per Pallacanestro Biella. Capitan Luca Infante e compagni affrontano l’Infodrive Capo d’Orlando nel quarto turno di ritorno del campionato di A2 Old Wild West, girone verde.

PRIMO QUARTO – Per iniziare la sfida coach Zanchi si affida al consueto quintetto composto da Soviero, Hasbrouck, Pollone, Davis e Morgillo. Partita che inizia a ritmi bassi, la sblocca Pollone dopo due minuti, ma Hasbrouck spende tre falli in meno di tre minuti, sostituito da Porfilio. King inizia con le marce alte segnando i primi 7 punti dei siciliani: sul punteggio di 11-4 coach Zanchi chiama timeout. Davis apre il fuoco dal perimetro tenendo i suoi a contatto con due conclusioni pesanti (15-12). Anche Vincini realizza dall’angolo per il -3 rossoblù. Biella risponde bene all’uscita dal campo di Hasbrouck e rimane a contatto grazie alle triple di Bertetti e Porfilio trova il vantaggio (19-21). King sulla sirena trova il canestro della parità. Dopo dieci minuti è 21-21.

SECONDO QUARTO – Si riparte con Bertetti, Pollone, Porfilio, Davis e Vincini. Le due squadre iniziano con molti errori, il gioco diventa molto fisico e i fischi a favore dei siciliani mettono in crisi le rotazioni di Zanchi. Calano le percentuali da ambo le parti, mentre fa il suo ritorno in campo dopo l’infortunio Tommaso Bianchi (30-24 al 17’). Due triple consecutive dei siciliani portano la Infodrive sul +12: timeout per l’Edilnol (36-24). L’Edilnol segna a fatica, mentre Capo d’Orlando prova a scappare: all’intervallo è 40-29.

TERZO QUARTO – Stesso starting five di inizio partita per Zanchi. Davis apre il quarto con 4 punti consecutivi assistiti dal rientrante Hasbrouck e una tripla dall’angolo per il -6 (42-36). Un jumper di Morgillo riavvicina sul -4 i rossoblù, costringendo coach Cardani a chiamare timeout. Al rientro in campo ancora il centro ex Tortona trova altri 4 punti che permettono all’Edilnol di impattare a quota 42. Biella è in fiducia e trova il vantaggio con la tripla sulla sirena de 24 secondi di Pollone, ma Mack risponde con la stessa moneta per la nuova parità. La partita prosegue in equilibrio, con i rispettivi americani che salgono di livello. Una schiacciata di Mack consente ai siciliani di impattare sul 51-51, con coach Zanchi che chiama timeout. Morgillo e Davis ridanno il vantaggio a Biella e un’alzata di Bertetti per Davis chiude il quarto. Un parziale che sorride all’Edilnol che recupera il -11 dell’intervallo e chiude avanti di sei punti sul 51-57.

ULTIMO QUARTO – Bianchi, Bertetti, Hasbrouck, Davis e Morgillo iniziano l’ultimo quarto. Ellis realizza un palleggio, arresto e tiro per il -4 della compagine di casa. Hasbrouck da nove metri regala il +7 a Biella. Capo d’Orlando prova a rientrare con la tripla di Reggiani, ma l’Edilnol risponde colpo su colpo. Un canestro di Mack riporta la Infodrive a un solo possesso: timeout per coach Zanchi (60-63). Al rientro sul parquet Mack realizza per il -1, ma Davis trova il fondo della retina dall’arco in un momento complicato offensivamente (62-66). King risponde dall’angolo, Mack ridà il vantaggio ai suoi. La gara prosegue sul filo dell’equilibrio, le due squadre non si risparmiano e rispondono ai tentativi di allungo dell’avversario. Una tripla di Mack a pochi secondi dalla fine regala il +3 a Capo d’Orlando, poi Hasbrouck perde la sfera. La Infodrive pasticcia e perde un pallone sanguinoso che Pollone trasforma nella tripla della parità. Overtime al PalaFantozzi.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE – Poser apre l’overtime dalla lunetta, Pollone risponde con un 3/3 ai liberi. Le due squadre non riescono a creare un vantaggio significativo e la gara si decide nel finale del supplementare. Bertetti dall’arco ridà il +2 a Biella, King dalla lunetta accorcia (80-81). Mack realizza un canestro fondamentale per il nuovo vantaggio dei siciliani. King dà il +3 a 20 secondi dalla fine, ma Hasbrouck dall’arco va a impattare a quota 84. Secondo overtime al PalaFantozzi.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE – La stanchezza la fa da padrone, le due squadre sono in riserva e solo le giocate dei migliori spostano l’equilibrio. Bertetti, Davis e Mack trovano il fondo della retina con continuità. Vecerina realizza due liberi che danno il +3 a Capo d’Orlando a cinque secondi dalla fine. La tripla di Hasbrouck non trova il fondo della retina: l’Edilnol alza bandiera bianca dopo una prova commovente per energia, carattere e applicazione.

Una partita che l’Edilnol ha avuto il merito di rientrare dopo lo svantaggio dell’intervallo con un terzo quarto di grande energia e intensità. Nell’ultimo quarto la Infodrive torna a contatto e nel supplementare va vicino alla vittoria, ma il cuore di Biella manda tutto al secondo overtime dove un sontuoso Mack regala il successo ai suoi. Settimana prossima si torna al Forum per il derby contro la JB Monferrato (palla a due domenica 6 febbraio alle ore 18.00). In settimana aprirà la prevendita per la sfida, tutte le info su www.pallacanestrobiella.it

Infodrive Capo d’Orlando-Edilnol Pallacanestro Biella 95-91 dopo 2TS

Parziali: 21-21, 40-29, 51-57, 73-73, 84-84

Infodrive Capo d’Orlando: Diouf, Mack 38, Ellis 2, Bartoli 1, Poser 12, Telesca ne, Vecerina 9, Reggiani 8, King 25, Pizzurro ne, Gori ne. All.: Marco Cardani.

Edilnol Pallacanestro Biella: Soviero, Hasbrouck 11, Pollone 17, Davis 29, Morgillo 17, Bertetti 8, Porfilio 4, Bianchi 3, Vincini 2, Infante. All.: Andrea Zanchi

Terna arbitrale: Valzani, Terranova, Barbiero.

Foto: Carmen Spina (Capo d’Orlando)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here