Prove Moto 3 Jerez 2016, Antonelli quinto e Danilo quindicesimo

078_GP04_16_Danilo_Jerez-1196x796Turno di qualifica, questo pomeriggio, per i due alfieri del team Ongetta Rivacold, sul circuito di Jerez de la Frontera. Niccolò Antonelli scatterà domani dalla seconda fila. Il giovane pilota di Cattolica, caduto a circa 15 minuti dalla fine del turno, è rientrato al box zoppicando e ha dovuto attendere l’autorizzazione del centro medico prima di poter tornare in pista. Troppo poco il tempo a disposizione nei minuti finali per poter migliorare il crono. Nicco ha chiuso il turno in 1’46.705, con il quinto tempo. Quindicesima casella in griglia per il suo compagno di squadra Jules Danilo. Veloce in tutti i turni di libere, il giovane pilota francese ha dovuto gestire oggi un po’ di problemi di chattering.
ANTONELLI – “Partire quinto non è male, ma non nascondo che mi sarebbe piaciuto farlo dalla prima fila. Nel giro in cui sono caduto stavo andando forte, purtroppo mi è entrata la folle e poi di colpo la prima e quando succede così la scivolata è inevitabile. Mi sono fatto un po’ male a un ginocchio e ho dovuto aspettare l’autorizzazione del centro medico per poter rientrare in pista e questo mi ha fatto perdere i minuti finali del turno. Peccato, ma c’è da dire che mi sento bene, siamo lì davanti e il passo è buono”.
DANILO –  “È stata una buona qualifica anche se speravo di partire un po’ più avanti. Nei turni di libere ci eravamo trovati molto bene con la soft, oggi però con lo stesso pneumatico avevo chattering, e questo mi ha rallentato parecchio. Tuttavia non sono poi così lontano dalla top ten e il passo gara provato questa mattina nelle libere è davvero buono. Questo mi rende fiducioso per la gara. Domani bisognerà fare una buona partenza e mantenere il ritmo”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Ongetta Rivacold