La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 scivola 3-1 a Roma

Seconda sconfitta consecutiva esterna per 3-1 per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76

reale-mutua-fenera-chieri-76-scivola-3-1-roma
Foto di Morris Paganotti

CHIERI – Seconda sconfitta consecutiva esterna per 3-1 per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76. Dopo aver perso con questo punteggio già due domeniche fa a Busto Arsizio, le biancoblù cedono anche al PalaEur di Roma contro Acqua & Sapone Roma Volley Club.
Il risultato premia meritatamente le padrone di casa che nell’arco dei quattro set giocano complessivamente meglio della biancoblù, con una superiorità in tutti i fondamentali tranne il muro certificata anche dalle statistiche di fine gara. Messe sotto pressione dal servizio e dall’eccellente lavoro nel muro-difesa delle capitoline, le ragazze di Bregoli tornano comunque a casa con più di qualche rammarico: pur faticando molto a trovare e mantenere il ritmo, nelle prime due frazioni non hanno infatti sfruttato tre palle set (una nel primo set e due nella seconda) prima di cedere in entrambi i casi 26-24. Vinto il terzo set 21-25 con una zampata vincente nel finale, nel quarto set non c’è poi più stata partita.
Nel tabellino finale spiccano i 27 punti di Klimets e i 16 di Trnokova (di cui 6 a muro), premiata MVP. Da parte chierese la miglior realizzatrice è Cazaute con 17 punti.

Acqua & Sapone Roma Volley Club-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 3-1 (26-24; 26-24; 21-25; 25-15)
ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Bugg 7, Kilmets 27, Cecconello 8, Trnkova 16, Stigrot 14, Arciprete 3; Venturi (L); Rebora, Pamio 3. N.e. Avenia, Decortes, Bucci (2L). All. Mafrici; 2° Pentassuglia.
REALE MUTUA FENERA CHIERI ‘76: Bosio 1, Grobelna 13, Mazzaro 10, Weitzel 13, Perinelli 7, Cazaute 17; De Bortoli (L); Bonelli, Frantti 2, Karaoglu, Villani 3, Alhassan, Armini (2L). N. e. Guarena, All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
ARBITRI: Luciani di Chiaravalle e Gasparro di Agropoli.
NOTE: presenti 650 spettatori. Durata set: 30′, 30′, 28′, 22′. Errori in battuta: 12-7. Ace: 8-3. Ricezione positiva: 69%-51%. Ricezione perfetta: 34%-17%. Positività in attacco: 39%-31%. Errori in attacco: 7-9. Muri vincenti: 12-17. MVP: Trnkova.

La cronaca
Primo set – Dopo un’ottima partenza (1-4, Grobelna), la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 subisce un break a 7-5 su servizio di Bugg. L’errore in battuta della palleggiatrice torna a muovere lo score biancoblù. Segue una fase di punto a punto fino al 14-14 quando il primo tempo di Mazzaro e due muri di Weitzel danno a Chieri il 14-17. Le chieresi mantengono il +3 fino al 18-21. Gli attacchi di Stigrot e i servizi di Trnkova capovolgono il punteggio in 22-21. Controsorpasso ospite a 22-23 su ace di Cazaute, quindi il primo tempo di Mazzaro frutta il 23-24. La palla set viene annullata da Stigrot. Seguono il muro di Arciprete su Grobelna e un errore in attacco di Weitzel che chiudono la frazione 26-24.

Secondo set – Chieri prende subito diversi punti margine, tant’è che sul 3-9 coach Mafrici giù esaurisce i suoi time-out. Il vantaggio ospite tocca il massimo di 8 punti sul 6-14, dopo la correzione del videocheck su muro di Mazzaro inizialmente dato fuori. Dopo l’ingresso di Pamio per Arciprete (8-15) Roma dimezza il ritardo risalendo a 12-16. Le biancoblù tornano a +6 dopo un’altra correzione del videocheck, su attacco di Cazaute (12-18). L’inerzia resta però in mano alle capitoline che pareggiano a 21 su servizio vincente di Pamio. Due fiammate di Mazzaro, a muro e a servizio, portano Chieri a 21-23, poi Perinelli firma il 22-24. I due scambi successivi sono appannaggio di Roma, che poi passa avanti 25-24 con Cecconello dopo uno scambio combattuto. Il muro di Klimets su Perinelli vale infine il 26-24.

Terzo set – Il set è un serrato punto a punto fino al 17-17, quando Villani (entrata sul 14-14 al posto di Perinelli), Grobelna e due volte Cazaute spingono Chieri a 17-21. Roma si riavvicina a 21-23 ma, dopo il time-out di Bregoli, un errore al servizio e il primo tempo di Mazzano concludono la frazione 21-25. Nelle statistiche spicca la ritrovata vena in attacco di Grobelna, qui autrice di 7 punti dopo averne messi a segno appena 3 nei primi due set.

Quarto set – Avvio di set a singhiozzo: 4-0, 4-4, 8-4. Sul 9-5 Roma compie un nuovo allungo a 13-6 e il suo vantaggio si fa incolmabile per le chieresi, che non traggono benefici dagli ingressi di Armini, Alhassan e Bonelli. Il vantaggio delle padrone di casa tocca il distacco massimo di 12 punti sul 21-9. Sul 24-14 Cazaute annulla la prima palla match, nell’azione successiva il primo tempo di Cecconello fa scendere i titoli di coda sulla contesa.

Il commento
Elena Perinelli: «Complimenti a Roma perché ha giocato una bellissima partita, facendo molto bene nel muro-difesa e battendo sicuramente bene. Noi abbiamo commesso troppi errori e non abbiamo saputo sfruttare i vantaggi che avevamo».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here