Risultati amichevoli Cus Torino Rugby, i risultati

Al centro sportivo Angelo Albonico questo pomeriggio l'Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha disputato la sua prima amichevole stagionale

cus-torino-contro-cus-genova-amichevoleAl centro sportivo Angelo Albonico questo pomeriggio l’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha disputato la sua prima amichevole stagionale, cedendo per 31-14 al CUS Genova. Si è giocato sulla distanza regolamentare dei due tempi da 40′, con sostituzioni libere. Coach Lucas D’Angelo e il suo vice Luis Otaño hanno dato fiducia dal primo minuto a Failla, Cisi, Sacco, Lopez Bontempo, Lozzi, Reeves, Mantelli, Perrone, Merlino, Spinelli, Fatica, Polla, Modonutto, Racca e Novello. In panchina Martina, Alessandrini, Amadasi, Bianco, Caputo e Grillotti, che sono tutti entrati nel corso del match. Il tecnico ligure Francesco Bernardini ha inserito nel XV iniziale Migliorini, Papini, Gambelli, Dapino, Pressenda, Cambiaso, Mozzi, Francesco Imperiale, Baldelli, Di Vietro, Pietro Imperiale, Pendola, Cavallero, Bortoletto, Ghiglione. A disposizione Barri, Torchia, Perini, Bertirotti, Garaventa, Ricca, Ciranni, che hanno fatto anche loro l’ingresso sul terreno di gioco. Ha diretto una terna torinese composta dall’arbitro Andrea Palladino e dai collaboratori Antonio Luzza e Ludovico Grosso.
Al di là del risultato, la sfida è servita a D’Angelo e a Otaño per vedere per la prima volta all’opera, contro un avversario di valore, la rosa a loro disposizione e in particolare i nuovi arrivati Andrea Caputo, Francesco Failla, Giovanni Grillotti e l’argentino Facundo Lopez Bontempo. Nelle prime fasi sono stati proprio i padroni di casa a sfiorare la mete in un paio di occasioni. Intorno al 20′ sono passati in vantaggio con un calcio di Reeves, che Lozzi non è riuscito a controllare, perché marcato, e che Failla ha invece schiacciato oltre la linea. Da posizione decentrata Reeves ha trasformato (7-0). I genovesi hanno dovuto aspettare il 32′ per andare a segno, con una bella azione che ha coinvolto Gambelli, Papini e Ciranni ed è stata finalizzata da Pressenda (7-5). Una girandola di errori dei subalpini ha propiziato al 39′ la marcatura di Pietro Imperiale, trasformata da Gambelli per il parziale di 7-12 a metà gara.
Nella ripresa sono fioccati i cambi e l’equilibrio ha continuato a essere la nota dominate. A romperlo sono state tre mete, realizzate al 19′ da Garaventa, al 20′ da Francesco Imperiale, su assist di Perini, e al 24′ da Ricca. Cambiaso ha inquadrato i pali con due calci su tre, portando il punteggio sul 7-31. Alla mezz’ora l’Itinera si è avvicinato, grazie al sigillo di Lopez Bontempo e alla trasformazione di Grillotti (14-31), ma non è andato oltre. Lo staff e gli atleti cussini avranno modo di riesaminare il match e di trarne riscontri utili per indirizzare il lavoro da svolgere in settimana, con l’obiettivo di crescere. L’appuntamento con il derby universitario è per la prima giornata di campionato di domenica 1 ottobre, quando le due compagini si affronteranno allo Stadio Carlini.
L’Under 16 di Nicolas Epifani e Roberto Modonutto ha travolto per 120-0 il Botticino nel primo barrage del percorso per salire in Elite. I locali sono andati in campo con Forneris, Mazzucco (10′ st Boglio), Toniolo, Bartoletti, Genovese (10′ st Bellia), Piunno (2′ st Caminiti), Medda (2′ st Leonardi), Riccardi, De Luca, Di Pierro, Cecati (19′ st Depalo), Capponi, De Boni, Giusti (10′ st De Chiara), Lyazil (10′ st Gabeto). Il tecnico ospite Nicola Zanella ha schierato Orlini, Marino (14′ st Boccaletti), Bertolotti (20′ st Capoferri), Lazzari, Corradini, Busi, Tonni, Noventa, Cerullo, Margoni, Zani, Oreglio, Franchini (7′ st Spinelli), Guatta, Iervasi (20′ st Fantini). Ha arbitrato Andrea Palladino di Torino.
Prima dell’inizio si è osservato un minuto di silenzio per ricordare l’ex cussino Luca Casalegno e Marco Pavone, papà dei biancoblù Francesca, Matteo, Riccardo e Stefano, scomparsi recentemente. Troppa la superiorità fisica e tecnica dei locali, che hanno dominato in lungo e in largo la partita, mettendo a segno ben 18 mete. Già al 2′ Toniolo ha servito Genovese, che è partito all’ala e ha segnato una meta centrale. Palo di Piunno sulla trasformazione (5-0). All’8 Toniolo è scattato da metà campo ed è arrivato fino in fondo. Il successivo calcio di Piunno ha arrotondato (12-0). All’11 un’azione corale ha mandato a realizzare Riccardi e Piunno ha colpito la traversa sull’addizionale (17-0). Genovese al 13′ ha preso palla nella sua metà campo e si è involato per la sua doppietta, che è diventata tripletta al 15′. Entrambe le volte Piunno ha fatto il suo dovere al piede (31-0). L’ovale al 18′ è passato attraverso le mani di Riccardi, Piunno e Capponi, che si è fiondato a bersaglio (trasformazione di Piunno per il 38-0).
Nel primo tempo hanno ancora ampliato il margine al 20′ Riccardi, al 22′ Genovese per il poker, al 24′ De Boni, assistito da Toniolo, Lyazil e De Luca, e al 29′ Giusti, dopo le iniziative di De Boni, Cecati e Lyazil. Sempre preciso Piunno con le trasformazioni e il punteggio è salito a 66-0 all’intervallo. Nel secondo tempo ha aperto le danze al 3′ Toniolo e lo hanno seguito Bartoletti al 6′, Riccardi al 9′ e Caminiti al 15′. Ancora Toniolo al 18′ e al 29′, intervallato da Riccardi al 23′, e Caminiti nel recupero hanno dato la veste definitiva al risultato. Hanno completato l’opera cinque trasformazioni di Leonardi e due di Genovese.
Le ragazze di serie A, guidate da Wady Garbet, hanno partecipato a Chieri con due team al Torneo Monti e hanno poi disputato due tempi a 15. Un buon test dopo alcune settimane di preparazione intensa. L’Under 18 di Otaño, Manuel Musso e Sergiu Ursache ha svolto un allenamento congiunto con il CUS Genova e si è imposto per 40-19, con due mete di Gallo, e una testa di Contini, Speranza, Bussolino e Vernero, più quattro trasformazioni di Bellazzo e una di Vernero. I liguri hanno segnato tre mete, due delle quali trasformate.

La foto è di Mario Sofia
Notizie: Ufficio Stampa Cus Torino Rugby