Risultati Cus Torino Rugby, il resoconto del weekend

Nell'esordio al centro sportivo Angelo Albonico della seconda fase del campionato di serie A, l'Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha ritrovato il suo gioco e dominato la Barton CUS Perugia per 45-7, ottenendo la sua prima vittoria.

Nell’esordio al centro sportivo Angelo Albonico della seconda fase del campionato di serie A, l’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha ritrovato il suo gioco e dominato la Barton CUS Perugia per 45-7, ottenendo la sua prima vittoria. Si è partiti all’insegna dei molti calci di spostamento da una parte e dall’altra e delle difese aggressive, che hanno lasciato poca gloria agli attacchi avversari. Sono stati i ragazzi di coach Lucas D’Angelo e del suo vice Luis Otaño, però, a spingere di più, occupando stabilmente la metà campo umbra. Al 15′ sono stati quasi in meta, fermati a un metro dalla linea. La pressione è stata premiata al 16′ dalla meta di Nicita, che Grillotti ha trasformato con abilità (7-0), Al 20′ Dezzani con un calcio ha guadagnato campo, ma sulla touche successiva i biancorossi sono riusciti a liberare. Al 27′ Masilla all’altezza dei 22 metri ha mancato un piazzato da posizione centrale. Gli universitari locali sono tornati avanti e sugli sviluppi di una touche alla mezz’ora hanno ottenuto la seconda meta. La rimessa di Nevio Racca, è stata controllata da Fatica e sull’azione alla mano successiva Grillotti ha servito Cisi, che è riescito a schiacciare. Ancora l’apertura ha calciato in mezzo ai pali l’addizionale (14-0). Quasi allo scadere del primo tempo una bella multifase è stata finalizzata dallo scatto bruciante di Lozzi e Grillotti ha trasformato (21-0), mandando le due squadre al riposo.
L’inizio di ripresa degli ospiti è stato arrembante e ha fruttato la segnatura al 4′: su una mischia ai 5 metri offensivi, l’ovale è uscito e Paoletti ha smistato su Bigarini, che ha varcato la linea. Capitan Masilla ha arrotondato al piede (21-7). All’8 Reeves ha passato a Dezzani, che ha prolungato per Lozzi, una palla però fuori della portata dell’ala, che è e terminata out. Al 10′ Ursache ha portato lo scompiglio nelle fila perugine ed è stato sospinto fuori dal rettangolo di gioco. Sono trascorsi due minuti e ancora il numero 8 biancoblù, in versione carro armato, ha macinato metri prima di essere placcato. L’iniziativa è proseguita e Novello ha marcato (26-7). Al 17′ hanno dialogato mirabilmente Lozzi, Lopez Bontempo e Cisi, che in velocità ha messo a segno la sua seconda meta di giornata (31-7). I torinesi, non paghi, hanno dato ancora ritmo alla loro partita. Al 32′ Ursache ha suggellato la sua prestazione da “man of the match” con una meritatissima meta, sull’ennesima percussione tambureggiante, Grillotti ha trasformato per il 38-7. Al 35′ Salvadori è sfuggito a Lozzi, che lo ha rincorso e lo ha steso. Reeves è stato ammonito al 36′ e ha lasciato i suoi compagni in inferiorità numerica. Il cartellino non ha però frenato la voglia di attaccare dell’Itinera, che al 39′ su una touche ai 5 metri servita da Martina a Ursache, ha incrementato il margine con Mori, alla sua prima meta in maglia cussina. Ancora Grillotti ha imperversato al calcio (45-7). Al 42′ un assist fuori misura di Bigarini per Salvadori ha vanificato una chance di segnatura. Si è ripartiti dal vantaggio umbro con una mischia ai 5 metri, che i biancoblù hanno conquistato, calciando fuori per il fischio conclusivo. Nelle altre partite il TKGroup Rugby Torino ha superato in trasferta per 17-10 la Primavera Rugby e la Pro Recco ha fatto lo stesso per 24-14 contro il Gran Sasso. In classifica proprio settimesi e recchelini guidano a quota 9 e il CUS è terzo a 6, seguito da Perugia a 5 e Gran Sasso e Primavera a 1. Il campionato riprenderà il 18 febbraio con la visita al Gran Sasso.
Tabellino: Itinera CUS Torino v Barton CUS Perugia 45-7 (21-0)
Marcatori: p.t. 16′ m. Nicita tr. Grillotti (7-0), 30′ m. Cisi tr. Grillotti (14-0), 39′ m. Lozzi tr. Grillotti (21-0); s.t. 4′ m. Bigarini tr. Masilla (21-7), 12′ m. Novello (26-7), 17′ m. Cisi (31-7), 32′ m. Ursache tr. Grillotti (38-7), 39′ m. Mori tr. Grillotti (45-7)
Itinera Cus Torino: Dezzani (51′ Spaliviero), Cisi, Lopez Bontempo (70′ Caputo), Reeves, Lozzi, Grillotti, Mantelli (69′ Campagna), Ursache, Merlino (cap.) (64′ Mori), Spinelli, Fatica (46′ Perrone), Toresi, Nicita (64′ Mattia Racca), Nevio Racca (56′ Martina), Novello (70′ Modonutto). All.: D’Angelo
Barton Cus Perugia: Masilla (cap.), Vizioli (60′ Salvadori), Crotti, Franzoni, Betti (58′ Ciotti), Bigarini, Paoletti (58′ Gioè), Bellezza (46′ Khayari), Scaloni (60′ Gatti), Sonini, Delorenzi (60′ Milizia), Mazzanti, Pettirossi (65′ Bello), Alunni Cardinali, Cecchetti (64′ Biondi) All.: Speziali
Arb. Vedovelli (Sondrio)
AA1 Rho (Milano); AA2 Bettinelli (Ivrea)
Cartellini: giallo 76′ Reeves (CUS Torino)
Calciatori: Grillotti (Itinera Cus Torino) 5/7; Masilla (CUS Perugia) 1/2
Note: giornata calda, campo in buone condizioni, spettatori 100
Punti conquistati in classifica: Itinera Cus Torino 5; Barton CUS Perugia 0
Man of the match: Sergiu Ursache (CUS Torino)
La squadra femminile di serie A, guidata da Wady Garbet e Davide Notario, nulla ha potuto contro le tre volte campionesse d’Italia del Valsugana, che si sono imposte per 72-5, con la meta ospite opera di Toeschi, al suo primo sigillo, propiziato da un calcio di Sarasso. Ora una pausa di quasi due mesi e il prossimo impegno fissato per il 25 marzo. I Bulls di serie C, affidati a Dragos Bavinschi e a Francesco Narcisi, nel secondo turno della Fase Passaggio, hanno ceduto nettamente al Rivoli, con una meta di Trovato. Convincente vittoria per l’Under 18 territoriale di Luis Otaño, Sergiu Ursache e Manuel Musso, che a Grugliasco ha superato per 40-10 l’Ivrea. Sono andati in campo dal primo minuto Denunzio, Camerlo, Tarchiani, Bussolino, Zanini, Vernero, Morea, Pavone, Bersano, Piacenza, Manieri, Gurlan, Speranza, Ilucas e Parlanti Garbero e a sfida in corso sono entrati Cavallaro, Cosentini, Brum Dutra, Bernardini, Asvisio e Bellazzo. I cussini hanno segnato due mete con Speranza e una a testa con Bussolino, Piacenza, Bum Dutra e Morea. Tre le trasformazioni di Bellazzo e due quelle di Vernero. Due i cartellini gialli esibiti nel secondo tempo a Brum Dutra e a Bellazzo. Successo anche dell’Under 14 di Alberto Carbone e Paolo Martina, per 19-7 a Settimo sul TKGroup. L’Under 16 Elite di Nicolas Epifani e Roberto Modonutto ha perso per 27-12 a Rovato, con una meta di Caminiti, una tecnica e una trasformazione di Piunno.
La foto è di Mario Sofia
Addetto stampa sezione RUGBY: Roberto Levi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here