Risultati Pit Lane Competizioni, sfortuna alla 12h di Magny-Cours

Due contatti, purtroppo, hanno costretto alla resa l'equipaggio Arnold-Ferri-Filippi-Vescovi, fermi in corsia box con problemi al cambio dopo nove ore di gara.

pit-laneDopo il bel podio conquistato alla 24 ore di Silverstone, anche in Francia, in occasione della 12h di Magny-Cours, l’Audi RS3 LMS della Pit Lane Competizioni ha confermato un’ottima competitività, cogliendo la prima fila sulla griglia di partenza grazie ad un ottimo giro del francese Filippi, capace di completare i 4411 metri del circuito transalpino in 1:49.562, e lottando in gara al sabato costantemente per una posizione sul podio. Due contatti, purtroppo, hanno costretto alla resa l’equipaggio Arnold-Ferri-Filippi-Vescovi, fermi in corsia box con problemi al cambio dopo nove ore di gara.
Il weekend era iniziato al meglio per l’equipaggio della Pit Lane Competizioni che, dopo i buoni crono delle prove libere, aveva fatto segnare con il francese John Filippi il secondo miglior tempo in qualifica, garantendo così all’Audi RS3 LMS lo start dalla prima fila. E’ stato proprio il pilota d’oltralpe a prendere il via nella gara di casa, sfilando alla prima curva in terza posizione per via della partenza sul lato sfavorevole della pista. La rossa Audi #122 ha visto alternarsi al volante tutti i membri dell’equipaggio, mantenendo un ottimo ritmo di gara fino alla quarta ora, quando, in un concitato duello per la terza posizione, un contatto con la Ginetta di Salini ha costretto Vescovi ad una sosta ai box non prevista. Rientrata in pista in quarta posizione, la RS3 LMS è stata nuovamente protagonista di un contatto all’ottava ora, questa volta quando c’era l’americano Zack Arnold al volante. Purtroppo l’impatto ha danneggiato il cambio della vettura tedesca, costretta a fermarsi a poco più di tre ore dal termine della gara, ma venendo comunque classificata in 12esima posizione assoluta e settima di categoria. Questo risultato permette alla Pit Lane Competizioni di mantenere il secondo posto nella graduatoria generale, ad appena tre punti dalla vetta.
“E’ un peccato non aver concluso la gara, potevamo finire nuovamente a podio e raccogliere punti pesanti per il campionato. – ha commentato Roberto Remelli, team Principal della Pit Lane Competizioni – Anche qui in Francia la nostra Audi si è dimostrata molto competitiva: siamo partiti in prima fila e abbiamo lottato per tutto il tempo per un gradino sul podio. Filippi si è dimostrato ancora una volta velocissimo, così come Arnold e Vescovi sono risultati molto concreti mentre Ferri ha trovato il giusto feeling con la vettura, correndo una gara davvero solida. Peccato per i due contatti, purtroppo il secondo ha rovinato il cambio e siamo stati costretti a fermarci per evitare una disastrosa rottura. Sono soddisfatto però di quello che abbiamo dimostrato in pista, stiamo lavorando bene e la performance è dalla nostra parte. Il prossimo round è a Misano, vogliamo fare bella figura sulla nostra pista di casa!”
La 24h TCE Series si sposterà dal 7 al 9 giugno sul tracciato di Misano, che ospiterà la 24H del tracciato intitolato a Marco Simoncelli. Ma la Pit Lane Competizioni tornerà in pista già il prossimo fine settimana sulla pista di Adria per il primo round del TCR Italy, dove schiererà una SEAT Leon TCR per Nicola Baldan e un’Audi RS3 LMS per Max Mugelli . Tre Leon Cup Racer, per Bettera-Guerra, Pegoraro-Tramontozzi e Carlotta Fedeli, difenderanno invece i colori della scuderia mantovana nel monomarca della casa spagnola promosso da SEAT Motorsport Italia.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Pit Lane Competizioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here