Risultati Torino Bulls Serie A Hockey Ghiaccio Femminile, le torinesi sconfitte in semifinale

Le Bulls dovranno ora giocare la finale per il terzo posto contro Egna, lasciando all'Alleghe il compito di impensierire le plurititolate Eagles nella finalissima.

torino-bulls-A-femminileSi è chiuso sabato sera il campionato della serie A femminile dei Torino Bulls, superata 2-1 al PalaTazzoli dall’Alleghe in gara 2 della semifinale playoff. La formazione veneta ha così chiuso la serie, dopo aver vinto la prima partita sabato scorso sul ghiaccio di casa con un più netto 4-0. Rimane ovviamente un po’ di rammarico nella squadra gialloblu, partita in stagione con l’ambizione di raggiungere la finale scudetto; un’ambizione rafforzata dal secondo posto conquistato in regular season alle spalle delle Eagles Bolzano, dopo aver disputato anche prestazioni molto buone. Invece le Bulls dovranno ora giocare la finale per il terzo posto contro Egna, lasciando all’Alleghe il compito di impensierire le plurititolate Eagles nella finalissima.

A proposito degli ultimi due incontri disputati, in gara 1 le ragazze guidate da coach Zdenek Kudrna hanno sofferto l’assenza di alcune giocatrici e le conseguenti rotazioni corte. Alleghe è passata in vantaggio dopo sei minuti e mezzo con Federica Zandegiacomo e ha raddoppiato dopo cinque minuti della seconda frazione con Savannah Louise Mashburn. Nel terzo periodo ha poi allungato con Rebecca Roccella e Mia Campo Bagatin, segnando quest’ultima rete con la porta gialloblu sguarnita.
Decisamente più equilibrata gara 2 (parziali 1-1 0-1 0-0), giocata sabato sera al PalaTazzoli. Come nella sfida di andata è stata Federica Zandegiacomo a siglare il primo gol. Immediata la reazione delle Bulls e il pareggio firmato da Anna De La Forest. Una girandola di espulsioni ha contraddistinto il secondo periodo, nel quale Alleghe ha trovato la rete decisiva con Mia Campo Bagatin, in situazione di doppio power play. A reti bianche l’ultima frazione.
“Non è stata una serie fortunata” commenta il tecnico torinese, “nella prima sfida abbiamo patito le assenze e non siamo riusciti a esprimerci al cento per cento. Le cose sono andate meglio sabato; le ragazze hanno approcciato il match con la giusta cattiveria, hanno costruito di più e creato più occasioni, purtroppo senza riuscire a sfruttarle”. Si attendono ora le date delle prossime partite, in cui i Torino Bulls proveranno almeno a salire sul podio del campionato.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Torino Bulls