Il ritorno di Dominik Paris sulla pista olimpica di Kvitfjell

Dominik Paris ha rispolverato il meglio del suo bagaglio tecnico e tattico

ritorno-dominik-paris-pista-olimpica-kvitfjell
Foto: Pentaphoto

Archiviata la Discesa con troppi errori di venerdì 4 marzo, sabato 5 sulla pista olimpica di Kvitfjell il carabiniere Dominik Paris ha rispolverato il meglio del suo bagaglio tecnico e tattico, completando una gara perfetta in ogni tratto, guidata nettamente dal secondo intermedio al traguardo.

Il campione della Val d’Ultimo ha fermato il cronometro sul tempo finale di 1’,43”,92/100, staccando di 55/100 il norvegese Aleksander Aamodt Kilde (Lommedalens Idrettslag) e per 81/100 la coppia formata dagli svizzeri Niels Hintermann (Ski Club Hausen am Albis) e Beat Feuz (Ski Club Schangnau), terzi ex aequo.

Per Paris quella ottenuta sabato 5 marzo è la ventunesima vittoria in carriera, la diciassettesima in Discesa, la quarta a Kvitfjell e la seconda nella stagione 2021-2022 dopo quella di Bormio. Nella classifica della Coppa del Mondo di Discesa Kilde è primo con 570 punti, davanti a Feuz con 547 e a Matthias Mayer con 486 punti, incalzato proprio da Paris, che risale al quarto posto con 482 punti quando manca solo la gara delle finali di Courchevel-Meribel.

Non bene gli altri azzurri in gara: Christof Innerhofer (Fiamme Gialle), sempre alle prese con il ginocchio sinistro gonfio dopo la caduta dello scorso mercoledì, ha chiuso al ventiduesimo posto, Nicolò Molteni (Centro Sportivo Esercito) al trentaquattresimo, il cesanese Matteo Marsaglia al quarantaquattresimo, a causa di un grave errore alla prima curva. L’altro valsusino Mattia Casse (Fiamme Oro) è uscito e ha pregiudicato la possibilità di rientrare fra i primi 25 classificati della specialità e di partecipare alle finali. Fuori anche Guglielmo Bosca, dopo il nono posto del giorno precedente.

I qualificati per le finali Courchevel-Meribel sono dunque tre: Paris, Marsaglia e Innerhofer, cui si aggiungerà Giovanni Franzoni, fresco campione del mondo Junior a Panorama.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here