Sant’Anna TomCar San Mauro Torinese, bella vittoria

Al Sant’Anna basta gestire le ultime azioni e attendere il momento buono per servire Vajra e chiudere 25-18 e 3-1

Indizi confortanti di crescita per il Sant’Anna, che rimedia a un insidioso primo set, messosi in salita e con Genova prossima allo 0-1, risolto poi ai vantaggi dopo una lunga battaglia azione su azione. Ritrovati schemi ed equilibri in campo, i biancorossi si portano 2-0 con un buon finale di secondo set. La risposta di Genova mette in difficoltà le fragili certezze biancorosse, rientrando 2-1. Nel quarto però il Sant’Anna non vacilla più e porta a casa la seconda vittoria su 3 gare di campionato, aspettando la capolista Alba per la seconda partita interna consecutiva di sabato prossimo. Buona la prova dei biancorossi a muro (12 a 6) e in attacco (50% contro 37). Partita che vede scattare meglio i sanmauresi (4-2 con Ciavarella), capaci di variare il gioco su tutta l’ampiezza della rete. Genova risale 5-5 e apre una fase di grande incertezza, risolto dal break ospite che porta il punteggio sul 10-13 con un break di 0-5 firmato su servizio di Colombini. Due attacchi di Ciavarella (decisivo nel tenere in partita i sanmauresi in questa fase) riavvicinano i padroni di casa 18-19, ma i cussini allungano ancora con Colombini 22-24. Fumagalli riaggancia Genova annullando due set point. Genova ne avrà a disposizione altri 5, sempre respinti da un attento Sant’Anna. Fumagalli ribalta l’inerzia sul 31-30, infine Giraudo restituisce al mittente l’attacco di Colombini. Secondo set giocato con maggiore sicurezza dai sanmauresi, nonostante qualche pausa che permette a Genova di risalire da 14-12 a 14-14 e da 16-13 a 16-15. Vajra toglie le castagne dal fuoco fermando la risalita ospite e i biancorossi allungano fino a 22-16 con Salvatico e Sorrentino, mettendo al sicuro il 2-0 arrivato su errore in attacco di Colombini. Genova reagisce d’orgoglio e sfrutta il passaggio a vuoto sanmaurese, spingendosi da 5-7 a 6-12 su servizio di Donati e attacco di Louza. Il Sant’Anna non risale (10-16), nonostante i cambi di Simeon (dentro GunettoSangermanoTanga, Salvatico e Carlevaris). L’attacco perde di fluidità e sul 15-22 i liguri di fatto riaprono la partita, chiudendo poi 18-25. La partita riparte su un piano di sostanziale incertezza, sbloccata dai biancorossi (che confermano Sangermano e Gunetto dal finale di set precedente) capaci di allungare  14-11 e poi 19-15. Se nel primo caso Genova riesce a ricucire lo strappo, nel secondo accusa il colpo, precipitando 21-15 (con un parziale di 6-0). Al Sant’Anna basta gestire le ultime azioni e attendere il momento buono per servire Vajra e chiudere 25-18 e 3-1.
IL TABELLINO
SANT’ANNA TOMCAR 3
CUS GENOVA 1
(32-30; 25-18; 18-25; 25-18)
Arbitri: Ponzo, Barbagallo
SANT’ANNA: Mosso 2, Fumagalli 14, Giraudo 6, Vajra 14, Sorrentino 6, Ciavarella 18, Pagano (L); Scollo n.e., Sangermano 6, Mura, Gunetto 4, Salvatico 8, Tanga (L2), Carlevaris 1. All. Simeon, Colombo
CUS GENOVA: Nonne 3, Louza 18, Repossi 4, Fiore 5, Colombini 15, Donati 12, Alessandrini (L); Bonete n.e., Furgani, Assalino, Alloisio, De Leo, Loconte (L2), Ricceri. All. Grotto.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Sant’Anna TomCar San Mauro Torinese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here