Siviglia – Juventus 1 a 3 Champions League, vittoria tra troppe difficoltà

Nel finale a chiudere i conti ci pensa Mandzukic che con un preciso rasoterra lancia la Juventus verso la qualificazione.

juventusNon è stata una delle partite più semplici, ma i bianconeri sono bravi a sfruttare la vena “picchiatrice” degli spagnoli che sembrano più badare al buttare la partita in una perenne rissa che a vincere.
PRIMO TIRO – A sbloccare la gara è il Siviglia che al 9′ sblocca con il tiro al volo di Pareja. La retroguardia della Juventus resta molto da rivedere in situazioni di palla inattiva.
Il Siviglia prende coraggio e continua ad assediare i bianconeri che si mettono a protezione della loro metà campo.
LA SVOLTA – Vazquez è l’uomo della svolta, l’ex Palermo pensa di lasciar prima la contesa con due falli ingenui. Proprio sul finale di tempo Bonucci viene atterrato in area e Marchisio dal dischetto non sbaglia.
TROPPE DIFFICOLTA’ – Il secondo tempo vede la Juventus peggiore con un Pjianic che non azzecca un passaggio e una manovra troppo lenta.
ARRIVA LA SVOLTA – All’84’ Allegri, finalmente, decide di buttare nella mischia anche il giovane Kean, proprio lui costringe la difesa a respingere sui piedi di Bonucci che non sbaglia e sigla il secondo gol bianconero.
Nel finale a chiudere i conti ci pensa Mandzukic che con un preciso rasoterra lancia la Juventus verso la qualificazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here