Sofia Goggia concede il bis a Crans Montana, Curtoni e Pirovano terza e quarta. Marsaglia diciannovesima

Sofia Goggia (Fiamme Gialle) da record, dopo la splendida vittoria nella prima Discesa accorciata di Crans Montana, la finanziera bergamasca ha concesso il bis

Sofia Goggia (Fiamme Gialle) da record: dopo la splendida vittoria nella prima Discesa accorciata di Crans Montana, la finanziera bergamasca ha concesso il bis, questa volta percorrendo tutta la pista e mettendo in mostra una compostezza e una velocità d’azione inarrivabili per le altre atlete. La campionessa olimpica ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva in Discesa, portando a undici il conteggio dei trionfi nella sua ormai lunga carriera in Coppa del Mondo e a 100 le vittorie dello sci alpino femminile italiano da
quanto esiste la Coppa del Mondo, cioè dalla stagione 1966-1967. Sofia ha ottenuto il sesto trionfo in due giorni consecutivi della storia dello sci italiano, portandosi al livello dei grandi del passato, come Gustav Thoeni (due Giganti in due giorni a Madonna di Campiglio nel
1970), Deborah Compagnoni (due Giganti a Zwiesel nel 1997), Isolde Kostner (due Discese consecutive a Lake Louise nel 2001), Dominik Paris (due successi a Bormio nel dicembre 2019). Quest’anno la doppietta è già riuscita anche a Marta Bassino nei Giganti di Kranjska
Gora, a testimonianza del fatto che stiamo vivendo una stagione forse irripetibile, almeno in Coppa del Mondo. Sabato 23 gennaio è una data che rimarrà scolpita nella storia degli sport invernali, perché è stata l’intera squadra azzurra a stupire il mondo. Sofia Goggia ha vinto in 1’,27”,75/100, mettendosi alle spalle per 27/100 la ticinese Lara Gut-Behrami (Sporting Gottardo). Sul gradino più basso del podio è salita una Elena Curtoni (Centro Sportivo Esercito) particolarmente veloce e staccata di soli 60/100. e per 2/100 sul podio non ci è salita anche la trentina Laura Pirovano (Fiamme Gialle), staccata di 82/100 centesimi dal Sofia Goggia. Bene anche Federica Brignone (Carabinieri), nona ad 1”,26/100. Quattro azzurre nelle prime dieci e tre nelle prime quattro hanno delineato un dominio italiano senza precedenti sulla pista Mont Lacheaux di Crans Montana. La gardenese Nadia Delago (Fiamme Oro Moena) si è classificata tredicesima ad 1”,44/100, mentre la cesanese Francesca Marsaglia (Centro Sportivo Esercito) ha chiuso in diciannovesima posizione ad 1”,66/100 e Roberta Melesi (Fiamme Oro Moena) in ventiquattresima a 2”,16/100. Nella classifica della Coppa del Mondo di Discesa Sofia Goggia è prima con 480 punti, contro i 285 della statunitense Breezy Johnson e i 270 della svizzera Corinne Suter. Sofia è al terzo posto della classifica generale con 654 punti, contro gli 861 di Petra Vlhova e i 741 di Michelle Gisin.
La classifica della seconda Discesa di Coppa del Mondo a Crans Montana
https://www.fis-ski.com/DB/general/results.html?sectorcode=AL&raceid=104394
Nelle immagini dell’agenzia Pentaphoto in allegato: le protagoniste della seconda Discesa di Coppa del Mondo a Crans Montana
Notizie: Ufficio Stampa FISI AOC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here