Super-G Lake Louise 2019, secondo podio consecutivo per Paris

Il velocista della Val d’Ultimo ha centrato il secondo podio consecutivo della stagione, il trentaquattresimo della carriera, confermandosi ai vertici della velocità internazionale

Il campione olimpico Matthias Mayer ha messo fine al regno norvegese, che durava da sette anni, nel Super-G sulla pista Men’s Olympic di Lake Louise. L’atleta dello Ski Club Gerlitzen – Kaernten ha ottenuto una vittoria netta, grazie ad una gara perfetta, chiusa con il tempo di 1’,31”,40/100, ovvero 40/100 meno del campione mondiale Dominik Paris (Carabinieri). Il velocista della Val d’Ultimo ha centrato il secondo podio consecutivo della stagione, il trentaquattresimo della carriera, confermandosi ai vertici della velocità internazionale. Paris è riuscito a mettere in pista due grandi gare, ma in entrambe le giornate ha trovato due avversari che hanno fatto una gara senza sbavature. Terzi a pari merito l’austriaco Vincent Kriechmayr (TVN Wels – Oberösterreich) e lo svizzero Mauro Caviezel (Ski Club Beverin), staccati di soli 9/100 da Paris. Quinto in classifica ma con il quarto tempo uno stupendo Mattia Casse. Il ventinovenne poliziotto di Oulx è stato veloce e quasi perfetto, chiudendo a 60/100 da Mayer su di una pista che non perdonava gli errori. Il quinto posto rilancia un Mattia che ha così immediatamente superato la delusione per l’uscita nella Discesa di sabato 30 novembre, quando stava viaggiando su tempi eccellenti. Che Casse fosse in forma lo dicevano da giorni gli allenatori della Nazionale e lui lo ha dimostrato nel primo tratto del Super-G, facendo segnare intermedi migliori di quelli di Mayer. Solo nella parte centrale ha perso terreno, ma il quinto posto lo rilancia nell’elite delle discipline veloci. “Dopo l’uscita in Discesa questo è un risultato che ci voleva. – ha dichiarato Mattia al traguardo – Ho commesso ancora un piccolo errore ad inizio muro, ma ho tenuto giù le punte e il risultato è arrivato. So di sciare bene e so di essere in forma. Sabato è stata una giornata storta: qui a Lake Louise faccio sempre un po’ fatica a prendere il ritmo. Ora però il mio obiettivo è quello di andar bene in Discesa, voglio davvero fare risultati. Beaver non è male e cercherò di godermela”. Ottimo anche il 13° posto del carabiniere Emanuele Buzzi, al primo week-end di gare dopo l’infortunio che lo fermò nella passata stagione. Più indietro Peter Fill, che non appare ancora al meglio della condizione fisica.
Mayer ha superato Paris anche nella classifica generale della Coppa del Mondo, che guida con 161 punti contro i 160 del carabiniere della Val d’Ultimo. Il Circo Bianco maschile si trasferisce ora negli Stati Uniti per le gare di Beaver Creek.
Foto: Pentaphoto
Notizie: Ufficio Stampa FISI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here