Superbike Gara 2 Laguna Seca 2018, sesto posto per Forés

Il pilota del Barni Racing Xavi Forés chiude con un doppio sesto posto l’ottavo round del Campionato mondiale MOTUL FIM Superbike

Il pilota del Barni Racing Xavi Forés chiude con un doppio sesto posto l’ottavo round del Campionato mondiale MOTUL FIM Superbike disputato sul circuito di Laguna Seca, in California (USA). Come successo ieri, Forés è appena fuori dalla top 5, il migliore tra i piloti indipendenti.
Grazie alla griglia di partenza rivista in base al piazzamento di Gara 1, lo spagnolo è partito dalla prima fila ma nelle fasi iniziali non è riuscito a trovare il giusto ritmo allontanandosi dalla terza posizione alla quinta. Forés ha dovuto far passare anche la coppia di piloti Yamaha e non è riuscito a rimanere nella loro scia. Dopo la caduta Melandri, Forés si è assicurato il sesto posto. Con la sua Ducati Panigale R Forés è riuscito a mantenere un ritmo costante, non abbastanza per lottare con i primi 5.
Con il suo doppio “dieci” nella classifica generale di campionato Forés ha ora 154 punti ed è a sole 14 lunghezze da Melandri. Nella lotta come pilota indipendente il portacolori del Barni Racing Team ha 63 punti in più di Ratzgatlioglu, ottavo in classifica generale.
Si tratta di due risultati positivi che danno al team di Marco Barnabò morale e sicurezza in vista del prossimo appuntamento, la gara di casa del team a Misano Adriatico, dal 6 all’8 luglio 2018.
Marco Barnabò, Principal Manager
“Con due sesti posti non possiamo certo dire di aver fatto un brutto weekend, ma resta sempre un po’ di amaro in bocca perchè secondo noi non riusciamo a sfruttare al 100% le potenzialità della moto e il pilota non è al limite. Credo che ci sia ancora del margine e dobbiamo lavorare per cercare di mettere Xavi nelle condizioni di sfruttarlo”.
Xavi Forés #12
“Oggi è stata una gara più dura di quanto mi aspettassi perché nei primi giri non sono riuscito ad essere incisivo e ho perso diverse posizioni. Quando poi ho trovato il mio ritmo il passo era buono, ma non abbastanza per cercare di andare a prendere le due Yamaha. In ogni caso questo è certamente un weekend che cancella le brutte gare del passato e che ci ha visto di nuovo competitivi. Per questo dobbiamo continuare a credere che lottare con i team ufficiali sia possibile”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Barni Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here