Synergy Arapi F.lli Mondovì, sconfitta in semifinale di Coppa Italia

Si ferma in semifinale la corsa della Synergy Arapi F.lli Mondovì nella Del Monte® Coppa Italia Serie A2

Si ferma in semifinale la corsa della Synergy Arapi F.lli Mondovì nella Del Monte® Coppa Italia Serie A2. La squadra di Marco Fenoglio è stata battuta 3-1 (25-20/29-27/18-2525-19) dall’Olimpia Bergamo, che conquista così la sua seconda finale consecutiva. Escono a testa alta i monregalesi, che hanno dato filo da torcere ai più quotati avversari fino all’ultimo istante: unico rammarico non essere riusciti ad allungare la partita ad un meritato tie break. Avanti di quattro punti (8-12) nel quarto parziale, Mondovì ha subìto un incredibile parziale di 11-1 sul turno al servizio dell’opposto orobico Yuri Romanò, capace di scardinare le certezze della ricezione biancoblu mettendo, di fatto, la parola fine all’incontro. Altrimenti la partita è stata sempre in equilibrio, come recitano gli stessi numeri: praticamente paritario l’attacco (53% Mondovì, 55% Bergamo), poco meglio in ricezione i lombardi (51% contro 48%), uguale il beneficio aces-errori al servizio, con l’Olimpia che ha collezionato 6 aces e 14 battute sbagliate, a fronte delle 5 vincenti e 15 errori monregalesi. Abissale, a favore della Synergy Arapi F.lli, il distacco a muro: ben 13 quelli dei monregalesi (6 del solo Morelli, che ha sfoderato una grandissima partita anche in attacco con 20 punti su 32 attacchi, 62% di positività) contro solo 4 di marca orobica.
“Spiace per il risultato e non essere riusciti a regalare la finale ai nostri tifosi, ma vedo sicuramente il bicchiere mezzo pieno – commenta il direttore sportivo Davide Manassero – abbiamo dimostrato di essere alla pari, ed in certi frangenti anche superiori, di una squadrone come Bergamo. Un incredibile equilibrio in tutti i fondamentali, la differenza l’hanno fatta gli errori commessi da noi nei momenti che contavano; purtroppo succede in una squadra giovane come la nostra. L’aspetto positivo della serata è il fatto di aver visto che non siamo così distanti da quella che, al momento, è sicuramente la squadra più forte del campionato”.
LA PARTITA. Fenoglio parte con la coppia Borgogno-Kollo in posto-4, lasciando momentaneamente in panchina Terpin. Bergamo avanti 2-0, palla out in primo tempo di Biglino, poi il mani out di Romanò porta gli orobici sul 4-1. L’errore in attacco dell’opposto bergamasco riporta sotto Mondovì (6-5), ma Morelli viene fermato a muro da Tiozzo e l’Olimpia torna a +3 (8-5). Serie di cambi palla, spezzata dal punto per Mondovì messo a terra da Treial (13-12), poi arrivano due punti consecutivi per gli uomini di Fenoglio sul turno al servizio di Pistolesi per il vantaggio biancoblu sul 14-15. Due errori di Borgogno e l’attacco di Tiozzo riportano avanti di 2 punti i lombardi (17-15), che poi allungano 18-15 grazie all’ace di Garnica: time out Synergy Arapi. Coach Fenoglio cambia Borgogno con Terpin, ma Mondovì pasticcia ancora e consegna agli avversari il punto del +4 (19-15). Sbaglia l’attacco successivo Terpin e siamo 20-15. Mondovì recupera due break grazie ad un muro di Morelli su Tiozzo ed il primo tempo vincente di Treial: 20-18, tocca a Spanakis interrompere il gioco. Al rientro in campo i suoi tornano a far punti con Shavrak (22-18). Chiude un errore in attacco di Morelli.
Secondo set, Fenoglio ripropone Borgogno nel sestetto di partenza, lo schiacciatore carrucese parte fortissimo 3 dei primi 4 punti monregalesi. Kollo mette a terra la palla del break biancoblu (5-7) dopo un lungo e spettacolare scambio, Morelli dalla seconda linea segna quello del 6-9, ma Bergamo non ci sta e torna a -1 con il lungolinea vincente di Romanò. Ad opposto risponde opposto: va a segno Morelli e siamo 10-13, arriva il time out di Spanakis. Torna a far punti Borgogno con la pipe del 11-15, ma arrivano anche due errori dei piemontesi che rimettono in corsa Bergamo (appoggio in palleggio errato di Fusco ed attacco out per Morelli) sul punteggio di 14-15. I lombardi pareggiano a 16 grazie a Romanò. I monregalesi ritrovano il break con un muro di Pistolesi su Erati e l’ace di Biglino: 18-21. Va al servizio Romanò, sbaglia la ricezione Fusco e siamo 20-21, poi Shavrak piazza l’ace della parità (22-22) e c’è il time out di Fenoglio. Tiozzo porta l’Olimpia sul set ball, Mondovì ne annulla 5 poi Romanò trova l’ace sul net che consegna a Bergamo il set 29-27.
Terzo set, ancora Bergamo per prima avanti nel break (4-2), vantaggio incrementato da Romanò per il 6-3. Borgogno a muro su Shavrak riporta sotto Mondovì (6-5), Morelli piazza 4 punti consecutivi (2 a muro) e la Synergy Arapi scappa 6-9: time out Spanakis. La battuta di Pistolesi continua a far male alla ricezione bergamasca, Treial mette a terra il punto del +4 (6-10), poi arriva anche il punto di Borgogno e siamo 7-12 Mondovì. L’Olimpia si scuote e i monregalesi le danno una mano: Romanò piazza il diagonale del 9-12 e Kollo schiaccia out il punto del -2 (10-12) e poi si fa murare dall’opposto bergamasco: 13-14. Fenoglio sostituisce l’estone con Terpin, Mondovì prima difende il break poi torna ad allungare grazie a due aces di Borgogno, il punto di Morelli ed un errore di Romanò: 16-22. Chiude il set un errore in attacco di Romanò.
Quarto set, per Mondovì resta in campo Terpin al posto di Kollo. Squadre a stretto contatto di gomito fino all’errore in attacco di Morelli che vale il +2 Bergano (7-5), ma l’opposto si riscatta piazzando l’ace della parità (7-7). Torna in campo Kollo, Biglino a muro ferma Shavrak, Pistolesi lo imita e siamo 8-11 con Spanakis. Le squadre tornano in campo, dai 9 metri arriva il missile di Borgogno che vale il punto del 8-12, ma Mondovì sta per subire l’incredibile turno al servizio di Romanò: due aces dell’opposto, il punto di Shavrak rimettono in corsa i lombardi e riaprono il set (13-13). Time out di Fenoglio, ma i piemontesi non riescono a togliere dalla zona di servizio Romanò: arriva il muro su Morelli, un attacco di Shavark, l’errore per Borgogno, ancora Shavrak, attacco dalla seconda linea dello stesso Romanò e siamo 19-13 Olimpia. Un parziale incredibile di 11-1 per gli orobici, che taglia le gambe agli uomini di Fenoglio. L’errore al servizio di Biglino porta Bergamo in finale di Coppa Italia.
DOMENICA AD ALESSANO. Non c’è tempo per pensare alla mancata finale di Coppa, domenica torna infatti il campionato che vedrà la Synergy Arapi F.lli Mondovì impegnata ancora in trasferta sul campo di Alessano per la quinta di ritorno del Girone Bianco. Tre giorni dopo, mercoledì 30 gennaio alle ore 20.30 al PalaManera il recupero della seconda giornata contro Lamezia.
OLIMPIA BERGAMO-SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’ 3-1 (25-20/29-27/18-25/19-25)
SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’: Morelli 27, Kollo 4, Fusco (L), Treial 9, Pistolesi 5, Terpin1, Biglino 12, Borgogno 14. N.e. Bosio, Spagnuolo, Buzzi, Garelli. Allenatore: Fenoglio
MONDOVI’: Ric. 48% (27% prf), att. 53%, muri 13, aces 5, batt.sb. 15, errori 28
Foto Credits: Ufficio Stampa Olimpia Pallavolo
Notizie: Ufficio Stampa Synergy Arapi F.lli Mondovì

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here