Team Go Eleven, Rinaldi risolleva il weekend dando spettacolo in Gara 1 WorldSBK

Un sabato risollevato, quello di Go Eleven e Michael Ruben Rinaldi, sul tracciato dell'Estoril

Un sabato risollevato, quello di Go Eleven e Michael Ruben Rinaldi, sul tracciato dell’Estoril. Dopo grandi difficoltà mostrate nelle prove libere, lo staff ha saputo lavorare con calma e metodo, senza farsi prender dal panico, riuscendo a raddrizzare, almeno per il momento, un weekend iniziato nelle retrovie.
Le FP 3 sono state fondamentali per capire la strada da seguire. Per la mattinata la V4-R Go Eleven è entrata in pista con un set-up rivoluzionato rispetto alla giornata di venerdì. Michael però non ha sentito dei vantaggi, lamentando gli stessi problemi in frenata. Questo ha indicato la direzione da percorrere.
Free Practices 3:
P 1 S. Redding 1.36.770
P 2 T. Razgatlioglu + 0.102
P 3 J. Rea + 0.216

P 15 M. Rinaldi + 1.779
In Superpole Michael è entrato subito deciso, mostrando di aver trovato la giusta quadra per affrontare il particolare tracciato portoghese. In una sessione ricca di colpi di scena, con Redding e Rea entrambi a terra nei primi minuti, il numero 21 si è inserito nei dieci con la gomma da gara, a poco più di mezzo secondo dalla testa. Una volta trovato il ritmo buono, la gomma da tempo gli permette di abbassare notevolmente il suo best, classificandosi in quinta posizione. Davvero un ottimo passo in avanti ed un risultato quasi inatteso fino alla mattinata. Seconda fila conquistata sia per Gara 1 che per la Superpole Race.
Superpole:
P 1 T. Razgatlioglu 1.36.154
P 2 L. Haslam + 0.702
P 3 G. Gerloff + 0.711

P 5 M. Rinaldi + 0.757
Gara 1, la prima gara del fine settimana all’ Estoril, inizia con qualche dubbio per l’alfiere Go Eleven, perché gli ultimi dieci giri, quelli in cui si fa la differenza, non avevamo avuto modo di provarli prima. Al semaforo verde, Michael, parte forte, scavalcando subito una fila. Alla prima curva è secondo, stretto nella morsa Yamaha, tra Gerloff e Toprak. Regge in alta quota per qualche passaggio, poi però i primi quattro riescono ad allungare poco a poco. Si scatena la battaglia per la Top 5 con tanti piloti in gruppo. Bautista, Haslam, Lowes, Baz e Michael si scambiano le posizioni diverse volte, regalando spettacolo; sul finale Haslam, Lowes e Michael riescono ad allungare, ma all’italiano manca lo spunto per tentare il sorpasso. Ottima settima posizione conquistata, altri punti portati a casa, difendendo sia la Classifica Best Independent Rider, che quella riservata ai Team!
Race 1:
P 1 T. Razgatlioglu 34’13.229
P 2 C. Davies + 3.039
P 3 G. Gerloff + 4.220

P 7 M. Rinaldi + 18.206
I complimenti sinceri e sentiti, da parte di tutto il Team Go Eleven, vanno a Jonathan Rea, sei volte di fila vincitore del Mondiale Superbike. Un onore immenso condividere la pista con il pilota WorldSBK più forte di tutti i tempi!
Michael Rinaldi (Rider):
“Dopo le prove di ieri sapevamo che sarebbe stato un weekend difficile, ma sono molto soddisfatto di come abbiamo approcciato questa gara. Dalle difficoltà siamo risaliti, lavorando bene, cercando di capire le aree in cui migliorare passo a passo, senza fare giri alla morte che non servono a nulla. Oggi abbiamo fatto una gara discreta, potevo essere più veloce nella prima parte di gara, ma mi è servita per capire tante cose. E’ una pista nuova per noi e ancora ci sono aree in cui migliorare. Sono sicuro che possiamo fare ancora un altro step in avanti domani.”
Denis Sacchetti (Team Manager):
“Questa pista è totalmente nuova per noi, tanto bella quanto particolare e difficile. Non ci aspettavamo di trovare così tante difficoltà nella giornata di ieri, ma sono davvero contento per il grande lavoro della squadra che ha saputo reagire e dare una svolta al week end, già da questa mattina. Michael in gara non aveva il feeling per poter lottare per il podio, ed ha saputo gestirsi ottimamente. Questo a rimarcare quanto sia già maturo e pronto al salto che lo aspetta il prossimo anno!”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Team Go Eleven

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here