Test Althea BMW Racing Superbike 2017, ottimi progressi per Torres e Reiterberger

Venerdì si alza ufficialmente il sipario sulla stagione Superbike 2017, con le prime due gare che si disputeranno sabato e domenica alle ore 15 locali (CET+10).

torresDopo la giornata di pioggia di ieri, oggi il sole è tornato a splendere sulla pista australiana di Phillip Island, permettendo all’Althea BMW Racing team di sfruttare quest’ultimo giorno di test ufficiali, che precedono l’inizio della stagione Superbike 2017.
I piloti Jordi Torres e Markus Reiterberger hanno potuto lavorare con i loro tecnici senza interruzioni, svolgendo delle preparazioni finali sulle loro BMW S 1000 RR. Dopo un intenso giorno di lavoro, entrambi i piloti si sono detti entusiasti di incominciare la vera sfida…
Venerdì si alza ufficialmente il sipario sulla stagione Superbike 2017, con le prime due gare che si disputeranno sabato e domenica alle ore 15 locali (CET+10).
Jordi Torres (Althea BMW Racing Team #81) – 1’31.673
“Oggi non è andata male. Stamattina ho cominciato a prendere confidenza e a girare più costantemente con la mia BMW. Abbiamo fatto un confronto tra le due moto che abbiamo a disposizione e che hanno configurazioni diverse. Poi, con quella che mi è sembrata la più performante, ho fatto dei giri veloci. Nel pomeriggio la temperatura della pista si è alzata molto ed è diventato più difficile. Abbiamo lavorato per migliorare il feeling, considerando che forse le gare si svolgeranno in queste stesse condizioni.”
Markus Reiterberger (Althea BMW Racing Team #21) – 1’32.071
“Abbiamo avuto dei riscontri positivi oggi. Prima abbiamo confrontato le due moto, nelle loro configurazioni 2016 e 2017. Ho faticato a girare velocemente durante la mattina, mentre nel pomeriggio ho migliorato sia il mio feeling sia il ritmo, con la moto 1 in versione 2017. Stavo completando un long-run ma purtroppo ho fatto un piccolo errore e sono scivolato. E’ stata una caduta ad alta velocità, ma fortunatamente non mi sono fatto male. Mi dispiace solo per il lavoro che ho creato per i miei tecnici. Sono tornato in pista con la moto 2, ed è stato utile perché mi ha confermato che preferisco guidare la moto 1. So che abbiamo ancora del margine per poterci migliorare.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Althea BMW Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here