Torino – Atalanta 2 a 1, un Toro stupendo imbriglia e batte con merito i bergamaschi

Allo Stadio Olimpico,  oggi la performance di un Torino stellare.

 

UN ESAME DECISIVO – Il Toro si è presentato all’esame odierno con un ruolo di marcia accettabile, interrotto solo dalla sconfitta contro l’Udinese dello scorso turno.

– Giampiero Ventura deve fare a meno di Santana, schierando Stevanovic dal primo minuto.

– Nel reparto arretrato torna dopo il lungo stop Ogbonna e si rivede Darmian, schierato al posto dello squalificato D’Ambrosio.

 

PRONTI, PARTENZA, TORO – La partenza dei Granata è tremenda; il Toro macina metri, Cerci illumina mentre Bianchi e Barreto sembrano quasi in simbiosi. È proprio di quest’ultimo la prima occasione vera del match, al 14′, con un tiro calciato alto da pochi metri, dopo un grande assist di Bianchi.

 

CERCI SALE IN CATTEDRA – Tuttavia, oggi è Cerci il “Most Valuable Player” e si vede. Al 43′ un lancio precisissimo di Barreto porta il velletrino a segnare il momentaneo uno a zero. Così, Il Torino termina il primo tempo con un meritato vantaggio.

 

LA LEGGERA REAZIONE BERGAMASCA – Il secondo tempo comincia diversamente da come è terminato il primo, con un’Atalanta più ordinata, pronta a bloccare i tentativi granata.

– Tuttavia, il gioco lo fa sempre il Toro, con un Bianchi indiavolato, che non trova però la via del gol per due occasioni di fila, peccando di cattiveria.

– Ciononostante, l’occasione più clamorosa passa dai piedi di Barreto che, al 27′, manca clamorosamente il gol colpendo la traversa da due passi, dopo un “passaggino” di Ogbonna.

– Nel frattempo, Birsa subentra a Stevanovic.

 

RIGORE SACROSANTO, TUTTO DA RIFARE – L’episodio che cambia il match, tuttavia, avviene al 30′ della ripresa, con Gillet che stende Livaja in area; l’arbitro Bergonzi applica il regolamento e assegna il calcio di rigore.

– Lo stesso argentino va sul dischetto e non sbaglia, benché Gillet indovini il lato.

– Uno a uno, palla al centro ed una vittoria praticamente ottenuta che sembra sfumare.

 

UN DUE A UNO LIBERATORIO – Il Torino non si abbatte e torna con un attacco indefesso: per ridare spessore, infatti, Ventura sostituisce Bianchi e Barreto con Meggiorini e Jonathas, punte fisicamente e tecnicamente assimilabili ai sostituiti.

– Il Toro è ben limitato dall’Atalanta, almeno finché un errore di Scaloni al 87′ non lascia Birsa libero di segnare attraverso un Tap-In, propiziato dal solito Cerci.

– Due a uno accolto da un irripetibile boato dello stadio.

 

UN RISULTATO VITALE – Il Torino chiude in attacco, sfiorando il terzo gol con Jonathas che manda di poco alta una palla calciata di controbalzo.

– Dopo quattro minuti di recupero, arriva il triplice fischio di Bergonzi, che chiude una partita magistralmente condotta dai Granata.

– Granata guidati da un incredibile Alessio Cerci, che ricorda sempre di più quel Gianluigi Lentini, esterno bandiera del Torino dei primi anni ’90.

– Con questa vittoria stupenda, il Torino si porta a quota trentuno punti, a meno nove dall’obiettivo salvezza e con ancora tredici partite da giocare. Insomma, non c’è (quasi) più motivo di essere timorosi e continuare a guardarsi indietro.

 

Tabellino

Marcatori: 43′ Cerci (T); 30′ st Denis rig. (A)

– TORINO (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, Masiello; Gazzi, Vives; Cerci, Bianchi (Meggiorini), Barreto (Jonathas), Stevanovic (Birsa). A disp.: Coppola, Rodriguez, Di Cesare, Caceres, Bakic, Basha, Brighi, Birsa, Menga, Diop,  Jonathas, Meggiorini. All. Ventura.

– ATALANTA (4-3-1-2): Consigli; Bellini (Scaloni), Canini, Stendardo, Del Grosso; Carmona, Radovanovic (Livaja), Cazzola; Moralez (Giorgi); Brienza, Denis. A disp. Polito, Frezzolini, Contini, Brivio, Scaloni, Lucchini, Troisi, Raimondi, Giorgi, Livaja, De Luca, Budan. All. Colantuono.

– Ammoniti: Carmona, Del Grosso, Cazzola (A); Gillet (T)

– Arbitro: Bergonzi di Genova

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Coppa Carnevale Viareggio, Juventus e Torino approdano agli ottavi completando al meglio l’opera

Udinese – Torino 1 a 0, un Toroinvoluto sbatte contro una Udinese Corsara

Inter – Torino 2 a 2 Serie A ventiduesima giornata, Ventura conquista un punto importante

Matteo Maero