Torino Bulls-Lakers Egna 6 a 1 Serie A Hockey su ghiaccio femminile, è finale!

Grande soddisfazione, naturalmente, per tutto lo staff e la dirigenza

Torino Bulls - Serie AL’HC Torino Bulls ha conquistato stasera la prima finale scudetto della sua storia. Merito delle ragazze della serie A femminile, che al PalaTazzoli hanno sconfitto 6-1 le Lakers Egna aggiudicandosi la gara 2 e chiudendo la serie della semifinale playoff, dopo il successo della settimana scorsa (2-0) in Alto Adige. Fin dalle prime battute la partita è stata nelle mani delle padrone di casa, scese in pista con la stessa determinazione e concentrazione di sei giorni fa, quasi in una “prosecuzione” di quel match. Ottima difesa e tanto gioco, con l’unica pecca di capitalizzare “soltanto” una delle occasioni create. Precisamente al sesto minuto, con il primo vantaggio gialloblu firmato Chloè Rossi.
Nella seconda frazione la formazione ospite pareggia dopo una quarantina di secondi con Caroline Theiner, ma le torinesi non si scompongono e riprendono a spingere con intensità e veloci combinazioni. Il 2-1 al 12esimo minuto porta la firma di Anna De La Forest, che raccoglie un corta respinta del portiere e insacca a porta praticamente vuota; nell’azione successiva arriva la marcatura di Silvia Carignano, che conclude a rete una grande azione personale. L’uno-due è un duro colpo per le Lakers, che incassano anche il quarto gol di Rossi e vanno all’ultimo riposo sotto 4-1.
La reazione arriva però nell’ultimo periodo ed Egna sfiora il raddoppio in almeno tre circostanze, anche approfittando di un power play. Le Bulls superano però il momento di difficoltà e allungano, prima con uno slalom di De La Forest in mezzo alla difesa avversaria, poi con un tiro di Anastasia Ceruti da lunghissima distanza, a meno di due minuti dalla sirena dopo che le Lakers avevano tolto il portiere nel tentativo di accorciare.
“Le ragazze hanno giocato una grande partita contro un avversario competitivo e mai arrendevole” è il commento di coach Zdenek Kudrna, “abbiamo avuto un solo due brevi momenti di difficoltà, quando abbiamo subito il gol del pareggio all’inizio del secondo tempo e all’inizio del terzo periodo, quando però il punteggio era già a nostro favore. Ma in entrambi i casi la reazione della squadra è stata perfetta”.
Grande soddisfazione, naturalmente, per tutto lo staff e la dirigenza, che a settembre del 2014 ha deciso di iscrivere una compagine femminile al massimo campionato nazionale e che un anno e mezzo più tardi è stata ripagata con questo fantastico risultato. Sabato 19 marzo al PalaTazzoli è in programma la prima sfida della finale scudetto, contro l’Eagles Bolzano pluricampione d’Italia.
Foto e notizie: Ufficio Stampa Torino Bulls