Torino – Inter 3 a 3, padellate granata!

Pochi minuti prima dell’inizio della partita il c.t. della Nazionale Prandelli si accomoda in tribuna per osservare Alessio Cerci e Danilo D’Ambrosio; si alza al 75′ ma, vedendo che al Torino è stato assegnato un calcio di punizione, decide di fermarsi e attende che Cerci calci la palla.

 

La partita inizia bene per il Torino, partenza all’attacco con Cerci che al 2′ colpisce il palo e due minuti dopo si procura un rigore con conseguente espulsione del portiere nerazzurro Handanovic.

 

Al 7′ Cerci si posiziona sul dischetto degli 11 metri; calcia debolmente il rigore che il subentrato portiere Carrizo para, deviando la palla in corner.

 

La partita cambia assetto, con l’Inter in 10 che rinuncia in attacco a Kovacic. I neroazzurri giocano comunque a viso aperto, creando due belle azioni in attacco.

 

E’ il Torino a passare in vantaggio al 21′ con un bel tiro incrociato di Farnerud, su una squisita accelerazione di Moretti sulla sinistra.

 

Dopo il vantaggio granata, la partita si gioca prevalentemente a centrocampo.

 

Il colpo di scena avviene in pieno recupero, con il portiere granata che esce male, lasciando la porta incustodita: Guarin in rovesciata segna un gol spettacolare.

 

Le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 1 a 1.

 

La ripresa vede i granata partire nuovamente all’attacco con Ciro Immobile, subentrato a Farnerud, che al 51′ calcia alto sotto porta.

 

Al 53′ raddoppio granata proprio di Immobile, che calcia in rete su bella azione, alla destra di Cerci.

 

Un minuto dopo il portiere del Torino, Padelli, calcola male i tempi dell’uscita e Palacio lo trafigge, portando il risultato sul 2 pari.

 

L’Inter ci crede e non demorde e, benché sempre in inferiorità numerica, al 70′ Palacio segna il terzo gol per i nerazzurri.

 

Il Toro reagisce, incitato dai propri tifosi, e al 90′ Bellomo pareggia calciando una punizione gioiello.

 

In pieno recupero, il Toro crea un’ultima occasione da gol con Cerci, che Immobile spreca.

 

Sicuramente la partita è stata falsata dall’espulsione di Handanovic. Bisogna comunque annotare che la difesa granata fosse in piena emergenza e, l’esordio di Vives nelle vesti di difensore centrale, è stato eccellente. Altra nota positiva il ritorno dopo la squalifica di Gazzi e Barreto, due giocatori che saranno sicuramente utili nel corso del campionato.

 

Giornata infelice per il portiere granata Padelli: le sue uscite errate sono state causa dei gol dell’Inter; sarà importante per il portiere rifarsi nel prossimo mach.

 

Nota dolente: i cori razzisti dei tifosi nerazzurri contro i napoletani; ignoranza da evidenziare e condannare, sempre.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Torino o Juventus, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sampdoria – Torino 2 a 2 Serie A, Cerci crea, Glik spreca

Torino – Juventus 0 a 1 Serie A, i tifosi c’erano, il Toro no

Torino – Hellas Verona 2 a 2 Serie A 2013, non basta la doppietta di Cerci

Barbara Boeris

Foto: wikipedia.org