Torino Napoli 3-5, uno Dzemaili inarrestabile e un Cavani immenso matano i Granata

Dopo un risultato così, nessuno potrà negare che il calcio è uno sport emozionante. Sabato sera, presso l’Olimpico di Torino, il Napoli si è imposto sul Torino per 5-3, dopo un partita piena di colpi di scena.

 

NAPOLI IN EMERGENZA O QUASI – Il Toro arriva a questo esame difficile a ranghi quasi completi, fatta eccezione per l’assenza di Brighi e Birsa. Il Napoli deve invece fare a meno di De Santis, Behrami e di un Cavani non al meglio. Così, Ventura sceglie di schierare un centrale in più, affidandosi a Vives per atipizzare lo schema. Mazzarri invece schiera Rosati in porta e Insigne titolare in attacco. A sorpresa, Behrami recupera.

 

A VISO APERTO – La partita comincia e dalle avvisaglie pare proprio essere un match giocato a viso aperto da entrambe le squadre. La prima occasione è di Santana, che manda alto un cross di Cerci dopo 3 minuti. Il primo gol arriva dopo soli 10 minuti: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Insigne serve l’ex Dzemaili che, da fuori area, infila Gillet con un autentico missile Terra-Aria. Dopo il gol, il Napoli sembra amministrare la partita, con il Toro più volte costretto a chiudersi nella propria metà campo. In pochi minuti sono Pandev e Insigne a rendersi pericolosi, ma il Torino rialza la testa. Al 30′, dopo una furiosa mischia nell’area partenopea, Barreto si ritrova la palla tra i piedi e insacca il gol dell’1-1. Per lui finisce un digiuno dal gol di 897 giorni.

 

GILLET PROTAGONISTA – Il Torino acquista fiducia e incomincia a spingere, ma è di nuovo il Napoli a rendersi pericoloso. Maggio, entrato in area con grande velocità, viene steso da Darmian. Cartellino giallo per il terzino granata e calcio di rigore per gli ospiti. Dal dischetto va Hamsik: il tiro è debole e Gillet lo respinge senza problemi, mantenendo la situazione di pareggio. Sull’1-1, termina il primo tempo.

 

RIPARTENZA AZZURRA – Il secondo tempo riparte senza cambi in entrambe le formazioni e sulla falsa riga del primo. Infatti, al 47′ Hamsik scende velocemente sulla fascia destra, servendo Dzemaili appostato nei pressi dell’area di rigore, che insacca senza nessun problema. Ventura decide così di cambiare: fuori l’inguardabile Vives e D’ambrosio per Meggiorini e Masiello. Dieci minuti dopo, è il turno di Jonathas, schierato al posto di Barreto. La partita cambia: al 66′ una volee di Cerci passa a pochi centimetri dalla porta difesa da Rosati. 5 minuti dopo, durante l’ennesimo calcio d’angolo a favore dei granata, Cavani (subentrato pochi minuti prima ad Insigne) colpisce con il braccio un tentativo granata. Non c’è dubbio, è rigore: va sul dischetto Jonathas, che non sbaglia e riporta in pari il risultato.

 

UN SOGNO EFFIMERO – Il Torino gioca sull’onda dell’emozione e passa velocemente in vantaggio: all’80’ Meggiorini sfrutta un madornale errore di Britos e insacca alle spalle di Rosati. L’intera Maratona è in delirio e i Granata sognano l’impresa di battere ancora una grande. Tuttavia, è ancora Dzemaili a portare sulla terra il Torino, con l’ennesimo destro potente al limite dell’area.

 

CAVANI SALE IN CATTEDRA – A questo punto, la partita pare essersi incanalata verso il pari ma Cavani non ci sta. All’84’ il Matador segna un gran gol su calcio di punizione, complice anche il cattivo posizionamento di Gillet. L’uruguagio si ripete 6 minuti dopo, con un gran colpo di testa che batte un incolpevole Gillet. La partita si conclude così, con un rocambolesco 3-5 da pochi pronosticato. Merito di un Napoli mai domo, capace di sfruttare le distrazioni di un Torino caparbio ma ancora una volta troppo sconcentrato nei momenti clou.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Torino – Lazio 1 a 0, Lazio battuta sotto la neve

Analisi Torino, serve concentrazione assoluta per ripristinare un ambiente destabilizzato

Parma – Torino 4 a 1, un Toro sciagurato perde definitivamente la sicurezza nella salvezza

Matteo Maero