‍“C’est pas la mer à boire” – Spettacolo di fine corso degli allievi del 1° Anno della FLIC Scuola di Circo di Torino

Sabato 12 e domenica 13 giugno 2021 alle ore 18:30 va in scena allo Spazio FLIC di Torino “C'est pas la mer à boire”, spettacolo di fine anno con i 20 allievi del 1° Anno di corso diretti da Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri della compagnia artistica Madame Rebinè

Sabato 12 e domenica 13 giugno 2021 alle ore 18:30 va in scena allo Spazio FLIC di Torino “C’est pas la mer à boire”, spettacolo di fine anno con i 20 allievi del 1° Anno di corso diretti da Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri della compagnia artistica Madame Rebinè.
Le due repliche non prevedono la presenza di pubblico dal vivo e verranno trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube della scuola > www.youtube.com/user/ScuolaFlic
I ragazzi hanno lavorato con i registi nel corso dell’anno e all’inizio del mese di maggio in uno stage intensivo che li portò alla presentazione di uno degli appuntamenti della rassegna Circo in Pillole.
Dopo un ulteriore stage intensivo, presentano adesso la loro creazione corale per la quale hanno fatto un lavoro di ricerca sull’utilizzo della comicità e di varie tecniche di clownerie.
I registi Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri della compagnia Madame Rebinè presentano così la creazione: “Non è l’appaluso, né la performance, né la rappresentazione ciò che ci interessa ma è il coraggio di prender posizione, nella vita… e nel tendone. Un rituale teatrale per osare, giocare ed essere felici. Una festa di fine anno dove nulla sarà impossibile… neanche bere il mare”.
Gli spettacoli presentati in streaming dalla FLIC negli ultimi mesi hanno registrato un buon numero di spettatori in diretta e un ottimo numero di visualizzazioni seguenti. Gli allievi del 1° Anno hanno così una nuova emozionante possibilità di cimentarsi davanti un pubblico, anche se non in presenza, e di interagire con telecamere e strumenti digitali della regia video in un’esperienza che sicuramente tornerà loro utile in futuro.
I corsi della FLIC sono strutturati in 4 parti: lo storico “Corso Biennale di Formazione per l’Artista di Circo Contemporaneo”, il “Terzo Anno Artistico” dedicato alla realizzazione di un progetto personale, il “Terzo Anno Tecnico” con studio approfondito di una disciplina circense scelta, arricchito da lezioni di preparazione fisica, acrobatica, danza e attore e l’anno propedeutico “Mise à Niveau” dedicato alla preparazione di ragazzi non ancora pronti ad affrontare un percorso professionale.
Nella stagione in corso gli allievi totali della FLIC sono 94, hanno età comprese tra i 19 e i 29 anni e provengono per quasi il 60% dall’estero, da 21 diverse nazioni. Nonostante le note limitazioni dovute alla pandemia, questi dati si allineano a quelli degli ultimi anni e continuano a certificare l’importanza che il centro di formazione torinese ha assunto nel settore del circo contemporaneo in ambito mondiale, ricevendo importanti riconoscimenti per la qualità della sua formazione e per lo stile proprio con il quale sviluppa le tendenze del nuovo circo.
La FLIC Scuola di Circo in breve
La FLIC Scuola di Circo è stata fondata nel 2002 dalla Reale Società Ginnastica di Torino, la più antica società ginnica italiana nata nel 1844, ed è una delle scuole più rinomate a livello internazionale nel settore del circo contemporaneo. La sua filosofia di alta tecnica circense e una pedagogia artistica innovativa hanno accompagnato più di 450 studenti di 38 paesi diversi in quasi 20 anni, permettendo loro di diventare figure professionali complete.
La FLIC gode del patrocinio della Città di Torino, è sostenuta dalla Regione Piemonte che da tre anni l’ha selezionata come luogo di residenza artistica per il bando “Artisti nei territori”, e dal Ministero della Cultura che nel 2015 ne ha premiato il progetto Prospettiva Circo, inserendolo nella rosa dei 6 progetti nazionali di perfezionamento professionale scelti per il triennio 2015/2017, e nel 2018 e nel 2019 le ha assegnato il miglior punteggio in assoluto tra i progetti di formazione circense presentati per l’assegnazione del FUS.
È membro fondatore dell’ACCI (Associazione Circo Contemporaneo Italia) e membro effettivo della FEDEC (Federazione Europea delle Scuole Professionali di Circo).
Foto e Notizie: Ufficio Stampa PL Press

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here