AIL Torino e Fred De Palma per i bambini del Regina Margherita 23 dicembre 2019, info

Lunedì 23 dicembre, invitato dalla sezione torinese di AIL Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, il rapper torinese Fred De Palma si esibirà in via del tutto eccezionale per i giovani ricoverati

Un Babbo Natale molto speciale farà visita ai piccoli pazienti del reparto di ematologia pediatrica del Regina Margherita.
Lunedì 23 dicembre, invitato dalla sezione torinese di AIL Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, il rapper torinese Fred De Palma si esibirà in via del tutto eccezionale per i giovani ricoverati, firmerà autografi e distribuirà copie del suo ultimo lavoro da mettere sotto l’albero.
Non è la prima volta che Fred De Palma risponde alla chiamata di AIL: già nell’estate del 2018 l’artista aveva fatto visita al Regina Margherita. Oggi, a distanza di un anno, il rapper è tra gli idoli dei ragazzi e ha firmato alcuni tormentoni estivi degli ultimi anni, come “D’estate non vale” e “Una Volta Ancora”.
La visita del rapper in reparto è riservata ai pazienti dell’ospedale. Per ragioni legate allo stato di salute dei degenti, non sarà possibile accedere al reparto durante l’esibizione.
Con lunedì si conclude anche l’impegno di AIL per l’intenso periodo natalizio ed è già tempo di fare qualche primo bilancio provvisorio: “nelle piazze di Torino e provincia abbiamo distribuito 16.700 stelle di Natale, un risultato importante che dimostra la sensibilità dei tanti torinesi che ci sostengono” commenta la Presidente di AIL Torino Federica Galleano. Era il 1989 quando furono vendute a Reggio Calabria le prime 500 stelle di Natale di AIL per acquistare dei macchinari necessari all’ematologia locale. Da allora le stelle sono diventare una vera e propria icona della solidarietà, che ha contribuito a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici.
L’AIL è l’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. Dal 1990 AIL Torino è a fianco del paziente oncoematologico e della sua famiglia, con i suoi servizi. I proventi delle campagne delle stelle, delle uova e delle altre iniziative vengono investiti sul territorio, a favore dei centri ematologici, attraverso l’erogazione delle borse di studio, del servizio di trasporto, dell’assistenza psicologica e del sostentamento di Casa AIL.
Foto e Notizie: AIL Torino