Apertura straordinaria museo Castell’Alfero ‘L Ciar 21 giugno 2015, info e biglietti

10421265_10207046317861411_1465999212111976179_nLa cittadina di Castell’Alfero in provincia di Asti, a 71,2 km da Torino, offre la possibilità di visitare il Castello dei Conti Amico e il Museo etnografico ‘L Ciar.

 

Domenica 21 giugno, alle ore 16.00 e alle ore 17.00, sono nuovamente previste le visite guidate organizzate dal Comune e dall’Associazione C’era una volta.

 

La guida attenderà i visitatori nell’androne del castello e poi ci si potrà immergere in una struttura storica e affascinante.

 

I COSTI – Il costo complessivo della visita alle due strutture è di 5,00 €; per i bambini fino a 12 anni e per gli adulti oltre i 65 anni, il costo è ridotto a 2,50 €; ingresso gratis per i bambini fino a 6 anni.

 

INFO – Per ulteriori info sono disponibili i siti: www.comune.castellalfero.at.it e www.museolciar.com

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Matt Starr Mr.Big, il batterista americano si racconta a CronacaTorino

Intervista a Pat Travers, il musicista canadese si racconta a CronacaTorino

Intervista Jim Peterik, il racconto di una vita con “l’Occhio della Tigre”

Intervista a Steve Lukather Toto: “Vivo per la musica, la mia creatività e la famiglia”

Di Redazione

Foto: Antonella Mastria