Carnevale Revigliaschese Revigliasco 18 marzo 2017, info

Il Carnevale Revigliaschese non concretizza solo il desiderio di creare un’occasione di festa per i bambini, ma per Revigliasco significa mantenere viva una tradizione che non si è persa

revigliascoIl Carnevale Revigliaschese nasce nel 1973, ben 45 anni fa, e trae le sue origini da due personaggi storici: Fra Fiusch e la Contessina Violetta cui si aggiungono i nobili del Castello. Tutti insieme durante il Carnevale essi portano una nota di allegria visitando le scuole di Revigliasco (asili compresi) e la Casa di Riposo “Ca’ Bianca” e tutti insieme e in molte occasioni sono presenti per festeggiare il Carnevale di altri paesi. Nel primo sabato di Quaresima la festa del Carnevale si svolge a Revigliasco con l’accoglienza di altre numerosissime Maschere. La Banda musicale “La Ceresera” di Pecetto accompagna come sempre la presentazione dei personaggi invitati, con lo scambio di doni e l’attesissima sfilata per le vie del paese.
Una particolare attenzione viene riservata ai bambini. Tutti in maschera, tutti pronti a sfilare e pronti a pescare nel Pozzo di San Patrizio, ma pronti anche ai giochi in piazza organizzati dal gruppo Scout, che collabora con la Pro loco.
Quest’anno la festa sarà arricchita dagli Sbandieratori e Musici di Mappano dì Caselle, dall’esibizione di Scherma medioevale e dalla premiazione alle maschere revigliaschesi dei 45 anni di Storia del nostro carnevale. Il tutto per un pomeriggio ricchissimo di divertimento.
Il Carnevale a Revigliasco è da sempre associato a molte golosità che certamente non mancheranno neppure quest’anno. Infatti una squisita polenta con salsiccia e formaggi ne sarà il piatto forte. Oltre alla polenta troverete bugie, zabaione (da leccarsi i baffi), cioccolata calda e tante altre prelibatezze anche nel pomeriggio in piazza.
Come anzidetto il Carnevale si riallaccia a personaggi realmente esistiti, i quali da 45 anni costituiscono un grande richiamo e dei quali, qui di seguito, diamo qualche cenno storico:
Il Carnevale Revigliaschese non concretizza solo il desiderio di creare un’occasione di festa per i bambini, ma per Revigliasco significa mantenere viva una tradizione che non si è persa e che viene ricordata per la sua vivacità e per aver saputo mantenerne nel tempo la memoria tramite i personaggi storici che ne sono i protagonisti. Ci riferiamo a Fra Fiusch (al secolo Conte Filippo Parpaglia) e alla Contessina Violetta (al secolo Contessa Violetta Passalado). Sul personaggio di Fra Fiusch c’è molto da dire e da scrivere, in quanto egli ha lasciato una testimonianza letteraria di notevole importanza, scrivendo numerosi trattati sulle scienze alchemiche attualmente presenti nelle biblioteche universitarie di Washington, Glasgow, Madrid e Copenaghen. Dell’alchimia infatti egli ne aveva fatto una ragione di vita e da questa sua misteriosa attività, nonché per le passeggiate notturne fra i boschi avvolto in uno scuro mantello, è nato il suo soprannome “Fra Fiusch“ (frate fosco, torbido). Colpito da scomunica, si narra del suo ritiro in un qualche convento dell’Alvernia o della Calabria, dove morì. Al fianco di Fra Fiusch incontriamo sempre la Contessina Violetta. Anche questo personaggio, discendente dalla famiglia storica revigliaschese Passalado, deve la sua notorietà alla leggenda di un legame affettivo con “Fra’ Fiusch“. Interpreti quest’anno saranno ancora una volta Lorenzo Pollone (Fra Fiusch) e Tatiana Iancu (Contessina Violetta), ma anche il gruppo dei nobili formato da Valentino, Robert e Diana Iancu con Diego Fontanone e Carmela de Lucia.
INFO –
Per maggiori informazioni è disponibile il numero 011/8131220 e il sito prolocorevigliasco.it
Foto in evidenza: wikipedia.org
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Pro Loco Revigliasco Torinese