Concerto di Natale 2021 di Sauze di Cesana a Torino

Giovedì 23 dicembre alle ore 18:30 nella Chiesa di San Giuseppe del capoluogo della nostra Regione

concerto-natale-2021-sauze-cesana-torinoTORINO – Giovedì 23 dicembre alle ore 18:30 nella Chiesa di San Giuseppe del capoluogo della nostra Regione – Via Santa Teresa 22 – la Monferrato Classic Orchestra diretta da Vitali Alekseenok proporrà brani di Bach, Corelli, Mozart e Händel.

Così come quest’estate abbiamo portato il cinema, il teatro e la musica in montagna abbiamo pensato di portare la montagna in cittàha dichiarato il Sindaco di Sauze di Cesana Maurizio Beria d’Argentinacon un concerto che vuole celebrare l’inizio delle vacanze natalizie e di una stagione invernale che speriamo intensa e serena. Sono infatti quasi due le stagioni invernali in cui non abbiamo potuto assaporare appieno tutta la ricchezza e la bellezza delle nostre montagne. Con questo concerto non vogliamo tanto ricordare le difficoltà vissute da famiglie e imprese ma vogliamo augurare a chi vive la montagna e chi ci viene per ritemprarsi tutto il bene possibile. Abbiamo scelto la Chiesa di San Giuseppe a Torino, retta dal camilliano padre Antonio Menegon, che molti residenti e villeggianti di Sauze di Cesana conoscono per le messe celebrate d’estate nella Chiesa di San Restituto: un modo questo per risaldare un legame importante. Non bisogna altresì che domenica 11 dicembre si è celebrata la giornata internazionale della montagna e in quell’occasione il Presidente della Repubblica Mattarella ha dichiarato che questo momento “rappresenta un’attestazione di come sia cresciuta a livello globale, la consapevolezza del ruolo rivestito dai territorio montano per preservare la biodiversità e per difendere le risorse naturali nella grande partita che si sta giocando sul futuro del pianeta”.

E ancora il Presidente Mattarella ha aggiunto:Tra i profili sotto i quali si possono valutare le difficoltà di percorso e le ambizioni per una ripresa efficace, che sappia contrastare gli effetti della pandemia, quello dei territori montani si presenta come particolarmente significativo. È negli spazi alpini e appenninici di ogni zona montana che emergono con straordinaria puntualità sia i disagi derivanti dall’essere periferia sia la disuguaglianza nell’accesso ai servizi pubblici essenziali, tali da manifestare una vera e propria questione di diritti di cittadinanza per gli abitanti di queste aree”.
Un motivo in più per portare la montagna in città.

L’ingresso al concerto è gratuito e aperto a tutti. Per accedere alla Chiesa è necessario avere, nel rispetto della normativa anticovid vigente, il super green pass.
Gli abitanti di Sauze di Cesana potranno raggiungere la Chiesa con un bus messo a disposizione dall’amministrazione comunale di Sauze.

Prenotazioni per il concerto e info Alessandro Battaglino: alebatta@yahoo.com

La Monferrato Classic Orchestra è l’orchestra stabile della Città di Casale Monferrato e del Teatro Municipale. Orchestra sinfonica versatile, nata nel 2017, che affronta repertori barocco, classico e sinfonici con particolare attenzione al repertorio romantico e post-romantico, costituita da eccellenti giovani professionisti accomunati tutti dal desiderio di dare vita ad una realtà artistica giovane e nuova.

È seguita da Direttori d’orchestra professionisti di altissimo livello artistico provenienti dalle maggiori scuole di direzione d’orchestra europee e già collaboratori delle più rinomate orchestre nel mondo.

L’orchestra, che dal suo esordio ha all’attivo quasi 30 concerti sinfonici, è aperta a giovani strumentisti in grado di affrontare le difficoltà tecniche previste nella programmazione delle stagioni sinfoniche proposte.

La Monferrato Classic Orchestra si esibisce, nel 2019, con Luiz Felipe Coelho (primo violino della Camerata dei Berliner Philharmoniker); con il cellista Benedict Kloeckner, già artista Deutsche Grammophone che, dopo l’esecuzione del Concerto di Dvorak ,ha espresso entusiastiche lodi alla formazione.
Prima orchestra italiana ad avere eseguito, nel 250esimo anniversario beethoveniano, la Nona sinfonia registrando con tre concerti il tutto esaurito.
Unica realtà musicale piemontese ad aver ricevuto il patrocinio dell’Expo 2015.
I musicisti della MCO hanno la preziosa possibilità di collaborare anche con istituzioni estere e altre Orchestre Giovanili in Europa, attivando così un polo di scambio culturale europeo.
La Direzione artistica MCO è della pianista Sabrina Lanzi che ne è presidente e fondatrice.

VITALI ALEKSEENOK
Il bielorusso Vitali Alekseenok è l’attuale vincitore del concorso internazionale Toscanini di Parma. É direttore stabile della MCO dal Luglio 2021. È altresì direttore principale dell’orchestra Abaco dell’Università di Monaco di Baviera dal 2017. Vincitore del concorso MDR Conducting Competition 2018 ha diretto la MDR Radio Symphony Orchestra, Lucerne Festival Strings, Staatskapelle Weimar, Jena Philharmonic, Karlovy Vary Symphony Orchestra e Hradec Kralove Philharmonic.
Nell’estate 2017 ha debuttato al primo festival “LvivMozArt” con INSO Lviv.

Nel luglio-settembre 2018 dirige “Don Giovanni” di Mozart nell’ ambito del progetto tedesco-ucraino “La musica supera le mura” con l’Orchestra Filarmonica di Luhansk nella regione colpita dalla guerra nell’Est dell’Ucraina.

Vitali Alekseenok è fondatore e direttore artistico di “Paradigm Ensemble”.
Nel 2015 ha debuttato in Polonia con l’ensemble di “I, orchestra di cultura” a Danzica, dove ha eseguito opere di Luciano Berio e le sue composizioni.
Si è esibito al Teatro Liceu di Barcellona, all’Opera di Graz, all’Opera di Stato bavarese, alla New Philharmony di Monaco. Collabora con le Orchestre sinfoniche giovanili della Baviera e in Ucraina.
Nato nel 1991 a Vileyka, Bielorussia, ha studiato nel Conservatorio di San Pietroburgo con il prof. Aleksander Alekseev e nel liceo musicale Franz Liszt di Weimar con il Prof. Nicolas Pasquet, Gunter Kahlert, Ekhardt Wycik e Johannes Klumpp.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here