Douja d’Or Asti 24-26 settembre 2021, tutti i dettagli

La 55° edizione della Douja d’Or entra nel vivo. Protagonista assoluto di questo terzo weekend come sempre il vino, al centro di un programma ricco di iniziative in tutta la provincia

La 55° edizione della Douja d’Or entra nel vivo.
Protagonista assoluto di questo terzo weekend come sempre il vino, al centro di un programma ricco di iniziative in tutta la provincia. Degustazioni, live tasting, masterclass ma anche arte, incontri, spettacoli teatrali, mostre, visite guidate alla scoperta di Asti, del Monferrato e delle sue colline, patrimonio dell’UNESCO.
ALCUNI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE IN QUESTO TERZO WEEKEND DI DOUJA D’OR:
L’ENOTECA DELLA DOUJA una vera e propria enoteca allestita in Piazza San Secondo ad Asti, raccoglie più di 500 etichette a rappresentare le eccellenze della produzione vinicola del territorio. È il posto giusto dove, consigliati da un sommelier, conoscere e acquistare i vini più prestigiosi e quelli meno noti ma altrettanto caratteristici e unici della Regione Piemonte.
All’interno del Cortile Di Palazzo Del Michelerio (Corso Vittorio Alfieri 381/b) il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato propone DEGUSTAZIONI DI GRANDI VINI BIANCHI E ROSSI DEL MONFERRATO, selezionati in oltre 200 etichette, in abbinamento a tipicità gastronomiche della tradizione piemontese a cura di Coldiretti, Cia e Confagricoltura Asti.
Piazza Roma ospita due Ape Car: l’APE CAR ASTI MIX offrirà la possibilità di scegliere il proprio cocktail preferito con Asti Spumante o Moscato d’Asti docg; l’APE CAR RURAL GLAM proporrà assaggi in purezza di Asti Spumante in tutte le sue declinazioni (dal pas dosè al dolce) e Moscato d’Asti docg delle numerose aziende produttrici delle bollicine aromatiche d’autore. A cura del Consorzio per la Tutela dell’Asti e del Moscato d’Asti docg.
Prosegue la DOUJA DIFFUSA: oltre 50 ristoranti, agriturismi e bar di Asti e Alessandria propongono il Piatto della Douja, un piatto tipico della tradizione, rivisitato o interpretato fedelmente secondo l’antica ricetta, il Menù della Douja, un omaggio alla tradizione dall’antipasto al dolce, e l’Aperitivo della Douja, una degustazione per abbinare il vino ad un piatto di stuzzichini alla scoperta delle DOP e delle IGP locali.
Venerdì 24 e sabato 25 settembre alle ore 20, nel bistrot del Monferrato all’interno del Cortile Di Palazzo Del Michelerio (Corso Vittorio Alfieri 381/b A) il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato propone una CENA CON UNA PROPOSTA DI 4 MENÙ DEGUSTAZIONE realizzati in collaborazione con Monferrato on Stage e lo chef – ex vincitore di Masterchef – Francesco Federico Ferrero. Lo chef per l’occasione cucinerà gomito a gomito con la brigata delle cuoche delle proloco del territorio un menù della tradizione, con materie prime semplici e al tempo stesso straordinarie esaltate e presentate come in un grande ristorante.
Venerdì 24 ore 22 – I TALK DELLA BARBERA: AFRICA UNITE THE COMBO SESSION – Cortile Di Palazzo Del Michelerio (Corso Vittorio Alfieri 381/b A)
Un appuntamento per celebrare i 40 anni della storica band piemontese e i 40 anni dalla morte di Bob Marley. Appuntamento a cura del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato in collaborazione con Collisioni.
UNCONVENTIONAL WINE TASTING CON CANTINA SOCIAL in Piazza San Secondo. Raccontare il vino ai giovani, con alternative al linguaggio tecnico degli operatori del settore? Con l’Unconventional Tasting di CantinaSocial, si può! I digital wine informant guidano gli enocuriosi alla scoperta del Piemonte del vino.
Venerdì 24 ore 19 – VITIGNI RARI A BACCA NERA DEL PIEMONTE
Una degustazione non convenzionale per conoscere vini antichi i cui nomi suonano sconosciuti ai più: Slarina, Becuet, Uvalino, Ramìe e Gamba di Pernice.
Piccolissime produzioni, fatte spesso da una manciata di aziende che portano avanti tradizioni antiche e un’attenzione alla salvaguardia dell’unicità molto contemporanea. Vini da conoscere e da scoprire con caratteristiche irripetibili e un’anima tutta piemontese.
LE GRAPPE DELLA DOUJA D’OR 2021 a Palazzo Ottolenghi – Sala degli Specchi – Corso Vittorio Alfieri 350
Venerdì 24 settembre:
ore 21:00 – “LA GRAPPA NELLO SHAKER”. Degustazione di quattro grappe in purezza attraverso i cocktail con la presenza dei mastri distillatori e di barman professionisti.
VINO E STELLE MICHELIN alla Cascina del Racconto dove l’Associazione Produttori del Vino Biologico del Piemonte dedica il weekend a “GAVI, COLLINE DEL MONFERRATO CASALESE, PINEROLESE”:
Sabato 25 settembre:
ore 19:00 – DEGUSTAZIONE BIO GUIDATA da Giancarlo Sattanino assaggiatore vini Onav e Formaggi Onaf. Alla scoperta di “Gavi, Colline del Monferrato Casalese, Pinerolese”. Tre vini: Gavi, Grignolino e Pinerolese doc accompagnati dalla Robiola di Roccaverano bio dop, presidio Slow Food, in una verticale di tre stagionature.
Al Ridotto del teatro Alfieri l’appuntamento è con le MASTERCLASS DEDICATE AI VINI PIEMONTESI E ALLE LORO TERRE D’ORIGINE a cura di Piemonte Land of Wine
Un percorso di avvicinamento ai vini piemontesi e ai loro territori di origine. Un approfondimento sulle denominazioni della regione Piemonte, sui vitigni e sulle uve da cui si producono, un viaggio tra i territori che sono culla del patrimonio enoico regionale. Guidati da un sommelier professionista, con la possibilità di imparare a degustare un vino e approfondire le tematiche territoriali ad esso collegate.
Domenica 26 settembre:
ore 18:30 – I VITIGNI BIANCHI: Arneis vs Erbaluce
ore 20:00 – IL NEBBIOLO: le Langhe e il Roero – Barolo, Barbaresco, Roero
Proseguono le mostre e gli eventi organizzati dalla Fondazione Asti Musei tra cui “Asti Città degli arazzi”, “Balene Preistoriche”, “1853-2023, Torino-Genova, Una rotaia lunga 170 anni”.
Informazioni e prenotazioni: www.doujador.it
Ufficio stampa MAYBE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here