Leonardo una mostra impossibile Vinovo 1 febbraio – 26 aprile 2020, info

Futuristica ed immersiva ricostruzione digitale di tutta la produzione pittorica di Leonardo, in esposizione esclusiva al Castello Della Rovere di Vinovo in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo

Futuristica ed immersiva ricostruzione digitale di tutta la produzione pittorica di Leonardo, in esposizione esclusiva al Castello Della Rovere di Vinovo in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo. La mostra presenta le riproduzioni ad alta risoluzione e a grandezza naturale dei dipinti di Leonardo.
Le opere, realizzate partendo da una matrice ad altissima definizione, poi digitalizzata, calibrata nei valori di luminosità e cromaticità su un supporto omogeneo, trasparente e retroilluminato, saranno esposte nelle sale del Castello Della Rovere in un contesto suggestivo che darà ulteriore valore alle opere del grande artista.
Sono presenti, disposte in sequenza cronologica, ventisei opere dell’artista riprodotte ad altissima definizione e in dimensioni reali, compresa l’Ultima cena (8,80 x 4,60 m).
Questa visione panoramica dei suoi capolavori suscita una grande emozione perché nessuno prima d’ora – neanche lo stesso Leonardo – aveva potuto ammirare, uno accanto all’altro, tutti i suoi dipinti.
Dipinti e affreschi, che sono distanti tra loro migliaia di chilometri, sono raccolti in una visione d’insieme senza precedenti.
Storici dell’arte di fama internazionale – da Salvatore Settis a Denis Mahon, da Ferdinando Bologna a Dominique Fernandez, da Claudio Strinati a Maurizio Calvesi – hanno sostenuto con convinzione questo progetto che consente accostamenti e confronti che sarebbero altrimenti impossibili, migliorando la lettura dell’opera completa dell’artista.
Il progetto nasce anche dalla considerazione che la realizzazione di grandi mostre è resa ancora più problematica dalla crescente, peraltro comprensibile, contrarietà dei direttori dei musei a concedere il prestito delle opere, ma anche dagli esorbitanti costi delle assicurazioni e delle speciali misure di sicurezza, inevitabili per dipinti d’incalcolabile valore.
Il ricchissimo apparato didascalico multimediale è stato redatto dal decano degli storici dell’arte Ferdinando Bologna, recentemente scomparso, ed è facilmente consultabile sui propri smartphone collegandosi al wifi della mostra (si consiglia di portare gli auricolari).
La mostra è curata dal giornalista e filosofo Renato Parascandolo.
Ingresso: 10 €
Ridotti: 7 € (Tessera Musei, Under 18, Over 65, residenti Vinovo)
Per informazioni e prenotazioni
Ufficio Cultura
011/9620413 3382313951
La mostra sarà visitabile in settimana da gruppi e scolaresche previa prenotazione
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Vinovo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here