Poirino: “Wonderland: la meraviglia continua” è la seconda stagione teatrale organizzata da Onda Larsen

Gli spettacoli in programma

poirino-wonderland-meraviglia-continua-seconda-stagione-teatrale-organizzata-onda-larsenPOIRINO – “Wonderland: la meraviglia continua” è la seconda stagione teatrale organizzata a Poirino dalla compagnia teatrale torinese Onda Larsen in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo e il Comune di Poirino, e grazie alla collaborazione dell’Associazione Le Gesta e Vissi d’Arte.

Al Salone Italia si alterneranno compagnie e artisti provenienti da tutta Italia, con spettacoli di tutti i tipi: dalla prosa alla musica, dal circo alla poesia, dal dramma alla commedia. Una nuova scommessa, non semplice, per provare a portare il teatro di qualità in provincia.

«Questa seconda stagione è per noi il vero punto di partenza dopo le difficoltà avute lo scorso anno per la pandemia. Quest’anno, siamo riusciti a confermare alcune realtà che ci avevano convinto lo scorso anno e a portare a teatro, addirittura un campione del mondo della pallavolo con uno spettacolo potente e coinvolgente soprattutto per i giovani e del quale siamo molto fieri» spiega Riccardo De Leo, vicepresidente di Onda Larsen. Aggiunge: «Ci saranno due grandi omaggi musicali, uno al “poeta” musicale De Andrè e un altro ai Beatles. Tornerà anche il circo e gli spettacoli di prosa: sono uno più coinvolgente dell’altro. Ci piaceva esordire con una compagnia di Savona che porta in scena “I monologhi della vagina”, un testo sia di ironia sia di denuncia sulle violenze nei confronti delle donne, in un periodo dove la soglia di guarda deve essere più alta che mai. Avremo anche un debutto della compagnia di Marco Gobetti, attore di grande credibilità e talento di Torino e una nostra produzione su un eroe sempre attuale: Arsenio Lupin».

VENERDì 3 DICEMBRE ore 21

I MONOLOGHI DELLA VAGINA 

COMPAGNIA CATTIVI MAESTRI  (da Savona)

Prosa

Scritto da Eve Ensler

Diretto dai Cattivi Maestri

Con Francesca Giacardi, Maria Teresa Giachetta. Compagnia Cattivi Maestri.

Durata 75 minuti

Eve Ensler ha iniziato a scrivere nel 1996 quest’opera rielaborandola nel tempo attraverso continue interviste a donne di ogni paese e condizione e rendendola sempre più un manifesto dell’impegno contro la violenza e l’oppressione di metà del genere umano. Attraverso i monologhi e gli interventi che si susseguono, si raccontano storie normali o straordinarie, storie d’amore, di dolore, di piacere, di lotta, ora divertenti e ora tragiche: un ritratto dell’universo femminile a tutto tondo.che ha sempre qualcosa di nuovo da dire, in cui le donne possono riconoscersi e su cui gli uomini debbono riflettere.

VENERDì 17 DICEMBRE ore 21

LA BUONA NOVELLA (omaggio a De Andrè) 

Fucina Teatrale Machiavelli (da Verona)

Concerto 

Durata 60 minuti

Oratorio Laico in due atti dall’album di F. de André

trascrizione per voci archi e continuo di Stefano Soardo

Ensemble dell’Orchestra Machiavelli

Andrea Filippi voce

L’album “La Buona Novella” di Fabrizio de André si situa in continuità con l’amore che il cantautore nutre per la tradizione musicale del passato. Lo spettacolo a cura di Stefano Soardo, è una riscrittura in forma di oratorio barocco, per voce, archi e basso continuo, nella tradizione che porta da Vivaldi a Bach ai grandi oratori classici viennesi e in linea con la curiosità per la contaminazione musicale che contraddistingue le produzioni di Orchestra Machiavelli.

 

Domenica 23 GENNAIO ore 16,30 – a seguire verrà offerta merenda!

LUNATIC PARK

Circo contemporaneo

Una coproduzione Duetti e ½ e Tobia Circus

Con Marco Borghetti e Alessandro Vallin

Occhio esterno Loredana Mazzola

Disegno luci Alessandro Palumbi

Musiche dal vivo originali Alessandro Vallin

Due eccentrici personaggi hanno uno scopo ben preciso: camminare sulla luna! Ma non come un “qualsiasi” astronauta, no, il loro sogno è quello di tendere una corda tra le estremità dell’astro, arrivandoci così con un gesto poetico estremo, una camminata lieve, quasi in punta di piedi. I due protagonisti dovranno mettere da parte paure e insicurezze, e tirare fuori il supereroe che c’è in ognuno di noi per compiere questa impresa eccezionale!

Marco Borghetti ed Alessandro Vallin hanno un’esperienza ventennale nel mondo del teatro di strada e del circo-teatro. Hanno partecipato ai più rinomati festival italiani ed europei, Marco si è spinto fino in Korea con le sue produzioni e Alessandro ha partecipato come clown allo spettacolo “Alla Vita!” del Cirque du Soleil. Adesso finalmente possiamo vederli insieme sul palco!

 

VENERDì 11 FEBBRAIO  ore 21

LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE

TEATRI D’IMBARCO (da Firenze)

Prosa

Durata 70 minuti

scritto da Nicola Zavagli, Andrea Zorzi

con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli

regia Nicola Zavagli

movimenti coreografici Giulia Staccioli

scene e luci Orso Casprini

costumi Cristian Garbo

Lo sport incontra il teatro e si fa metafora della vita: Andrea Zorzi detto “Zorro” – il pallavolista due volte campione del mondo e tre volte campione europeo con l’indimenticabile Nazionale di Julio Velasco – sale per la prima volta sul palcoscenico e, grazie alla penna e alla regia di Nicola Zavagli, ci racconta la sua grande avventura. Lo spazio del palco si trasforma in un campo da pallavolo per rivivere le azioni mozzafiato, le vittorie leggendarie e le sconfitte ancora brucianti, con un crescendo di momenti a tratti ironici ed esilaranti, a tratti malinconici o persino drammatici.


SABATO 5 MARZO ore 21

EMIGRANTI (da Torino)

COMPAGNIA MAGDALEINE G. E COMPAGNIA MARCO GOBETTI

Prosa

Durata 60 minuti

Testo di S. Mrozek

Diretto e interpretato di Marco Gobetti e Tommaso Rotella

I protagonisti di “Emigranti” sono due uomini senza nome: due emigranti che vivono l’ultimo giorno dell’anno nello scantinato di un condominio di una grande città straniera, mentre dai piani superiori del palazzo arrivano i suoni della festa. In questa messa in scena, la vicenda di “Emigranti” si fa “trait d’union” contraddittorio, metafora delle responsabilità di una società smemorata che si dibatte tra il proprio passato di emigrazione e un presente in cui l’immigrazione nel suo territorio è solo più un “problema”, l’oggetto di confronti interminabili e di sguaiati scontri quotidiani.

 

SABATO 19 MARZO ore 21

IO ME E LUPIN

Onda Larsen (da Torino)

Prosa

Scritto e diretto da Lia Tomatis

Con Riccardo De Leo, Gianluca Guastella, Luciano Faia, Lia Tomatis

Scene e costumi di Valentina Menegatti e Jacopo Valsania

Durata 70 minuti

Arsenio Lupin, il ladro più famoso del mondo, è tornato. E con lui ci sono anche Jigen, Goemon e Margot. Eppure, non è un racconto di Leblanc o un fumetto di Monkey Punch, ma è la storia di tre amici che decidono di riscattare le loro vite precarie ispirandosi a lui: Lupin. E la cosa sembra funzionare bene fino a svelare una realtà inquietante che affonda le radici nelle falle della nostra contemporaneità.

Onda Larsen mette in scena una commedia che ci fa ridere e divertire ma sempre affondando un po’ il coltello nelle ferite della nostra società, svelando le falle e le contraddizioni.

SABATO 9 APRILE ore 21

GREENMINDS

Sara D’amario (da Torino)

Prosa – One Woman Show

Scritto da François-Xavier Frantz

regia e musica dal vivo François-Xavier Frantz

con Sara D’Amario

Durata 65 minuti

Greenminds è un viaggio pericoloso nella mente di una donna che vive in un mondo bombardato di informazioni folli, belle, inquietanti, attuali, passate, vere o… false. Lo scopo di questa donna è capire come non lasciarsi intrappolare in un puzzle mentale confuso, tra emozioni paradossali, frontiere fisiche e mentali da attraversare e tanti luoghi comuni. Il suo percorso le schiarisce le idee e ci mette in movimento… con un’energia nuova.

SABATO 30 APRILE ore 21

ABBEY ROAD (il canto del cigno) – Omaggio ai Beatles

Finger Pie e Onda Larsen (da Torino)

Concerto spettacolo

Spettacolo musicale che racconta la storia dello storico album “Abbey Road” e dei Beatles, alternando musiche senza tempo, racconti e aneddoti originali e divertenti per immergersi in un’epoca di grande creatività e fermento musicale.

SABATO 13 MAGGIO ore 21

BLASE’

Officine Gorilla

Prosa

Scritto e diretto da Luca Zilovich

Con Michele Puleio

Blasé è la tendenza della società a far apparire ogni cosa di un colore uniforme. E’ l’incapacità delle persone di scegliere. Blasé è la vita del protagonista.

In questo monologo a otto personaggi, la voglia di reagire e scrollarsi di dosso un’insoddisfazione generale costringono il protagonista ad entrare armato in una scuola, barricarsi in segreteria e prenderla in ostaggio.

A questo punto, la narrazione passa in mano agli ostaggi stessi e ognuno di loro rappresenta una sfaccettatura di un caleidoscopico mondo fatto di contraddizioni e ironia tagliente.

Il Salone Italia è sulla Passeggiata Guglielmo Marconi, a Poirino. Biglietteria: per info e prenotazioni 33933881949 (lun – ven dalle 15 alle 18), biglietteria@ondalarsen.org, www.ondalarsen.org.

Costo biglietti. Intero: 10 euro. Ridotto 8 (over65, UniTre, under 18, Scuderia Onda Larsen). Abbonamento 5 spettacoli a 30 euro (gli spettacoli sono da scegliere al momento dell’acquisto

dell’abbonamento).

Eccezioni. “Lunatic Park”: 8 euro intero, 4 euro ridotto under 14, ingresso gratuito sotto i 3 anni.

“Pallavolista Volante”: spettacolo fuori abbonamento, biglietto unico a 10 euro.

UFFICIO STAMPA ONDA LARSEN