Riapertura Museo del Risorgimento Torino, appuntamento il 2 giugno

A partire da martedì 2 giugno, dopo quasi tre mesi di chiusura, sarà possibile tornare a visitare il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano

A partire da martedì 2 giugno, dopo quasi tre mesi di chiusura, sarà possibile tornare a visitare il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. In programma visite guidate sul tema della Costituzione e dei diritti e doveri dei cittadini. Per tutti i mesi di giugno, luglio e agosto 2020 il Museo offrirà l’ingresso gratuito a tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato e continuano a lavorare nei reparti Covid di tutta Italia.
Dopo il lockdown per l’emergenza Coronavirus, riapre il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Accadrà martedì 2 giugno, così come richiesto dalla Città di Torino a tutti i musei con l’intento di creare una giornata che sia una grande festa della cultura.
E siccome il 2 giugno è anche la Festa della Repubblica, dalle 14.30 alle 17.30 verrà offerta al pubblico la possibilità di approfondire l’importante tema delle Costituzioni e dei diritti e doveri dei cittadini. Accompagnati dalle guide del Museo in un percorso diffuso nelle varie sale, i visitatori potranno conoscere e confrontare i codici napoleonici, quelli del Regno d’Italia, lo Statuto Albertino del 1848 e la Costituzione della Repubblica italiana del 1947.
Sarà inoltre possibile visitare la mostra “TRANSMISSIONS people-to-people. Fotografie di Tiziana e Gianni Baldizzone”, allestita nel corridoio monumentale della Camera dei deputati del Parlamento italiano.
Per esprimere la propria gratitudine a quanti si sono impegnati con grande generosità e senso civico nel combattere la pandemia di Covid-19, anche col rischio della vita, il Museo Nazionale del Risorgimento offre a tutti i medici, infermieri, OOSS, che documentino la loro presenza in un reparto Covid in tutt’Italia, l’ingresso gratuito, insieme ai loro accompagnatori, nei mesi di giugno, luglio e agosto 2020.
L’attuale situazione di emergenza sanitaria impone il rispetto di precise norme che possano garantire la visita in totale sicurezza. Per accedere al Museo sarà obbligatorio indossare una mascherina a copertura di naso e bocca. All’ingresso saranno disposti dispenser con i disinfettanti per le mani. Ciascun visitatore sarà sottoposto al controllo della temperatura corporea che non dovrà essere superiore ai 37,5° C. All’interno delle sale occorrerà mantenere la distanza interpersonale di oltre un metro ed evitare assembramenti.
Per i gruppi superiori alle cinque persone è possibile prenotare scrivendo una mail a info@museorisorgimentotorino.it
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Museo del Risorgimento Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here