Torino: Lo spettacolo che racconta la dipendenza dal cellulare

Appuntamento venerdì 18 febbraio alle 21 sul palco dello Spazio Kairòs

torino-spettacolo-racconta-dipendenza-cellulareComunicare è diventato più semplice, più veloce, più efficace. La tecnologia ci ha cambiato la vita, in alcuni casi l’ha proprio stravolta. Cosa ha voluto in cambio per tanto benessere? Prova a dare una risposta Stefano Santomauro in “Like!” per la regia di Daniela Morozzi.  Lo spettacolo, vincitore del Kilowatt Festival – Città dei visionari e del Premio della critica FCE, va in scena venerdì 18 febbraio alle 21 sul palco dello Spazio Kairòs di via Mottalciata 7.

Organizza la compagnia torinese Onda Larsen che ha creato e gestisce la sala da 99 posti tra Aurora e Barriera di Milano.

Gli studiosi della Columbus University calcolano che arriviamo a toccare il nostro smartphone 400 volte nell’arco della giornata. Stiamo con il cellulare in mano anche sei ore al giorno. Si parla di “sindrome di Capitan Uncino”: usare il solo pollice di una mano esclusivamente per lo smartphone quasi avessimo un uncino come il famoso pirata di James Matthew Barrie. Ecco, che le nevrosi del nuovo millennio sono servite: sentire squillare il cellulare anche quando non lo fa, entrare nel panico se non si ha rete, svegliarsi la notte e controllare se sono arrivate notifiche. Sono questi, e molti altri, gli spunti che Stefano Santomauro e Francesco Niccolini hanno sviscerato e attraversato per poterli servire in questo monologo divertentissimo e cinico allo stesso momento. Spunti di riflessione, virate improvvise, situazioni al limite del paradosso prendono lo spettatore fin dai primi minuti e non lo lasciano sino alle ultime parole.

Lo spettacolo
di e con Stefano Santomauro
scritto in collaborazione con Francesco Niccolini

regia Daniela Morozzi

con il contributo del Festival di Narrazione Montagne Racconta produzione GRANDE GIOVE distribuzione Lo Stanzone delle Apparizioni.

Utilità

Intero 12 euro, ridotto 10 (Scuderia Onda Larsen, Over 65, studenti).  Abbonamento 5 spettacoli 40 euro (acquistabile solo online)

Teatro ragazzi 8 euro.

Non è possibile la prenotazione. E’ possibile però acquistare i biglietti online su http://oooh.events selezionando lo spettacolo desiderato. In alternativa si possono comprare in loco, la sera stessa dello spettacolo (salvo esaurimento posti). Spazio Kairòs è circolo Arci: per assistere agli spettacoli è necessaria la tessera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here