Torna il circo contemporaneo dal vivo al Teatro Concordia di Venaria Reale con la rassegna “Cité” e due spettacoli che fondono lo sport con il circo

Dopo la pausa forzata del 2020, riprende finalmente vita la cittadella del circo a Venaria Reale grazie a “Cité 2021”, VIII edizione della rassegna internazionale di circo a teatro ideata e diretta dalla FLIC Scuola di Circo di Torino, in collaborazione con Fondazione Via Maestra e Teatro Concordia

Dopo la pausa forzata del 2020, riprende finalmente vita la cittadella del circo a Venaria Reale grazie a “Cité 2021”, VIII edizione della rassegna internazionale di circo a teatro ideata e diretta dalla FLIC Scuola di Circo di Torino, in collaborazione con Fondazione Via Maestra e Teatro Concordia.
Ispirandosi al significato della parola francese da cui prende il titolo, “Cité” si è posta da sempre l’obiettivo di creare una cittadella del circo all’interno della bella sala teatrale di Venaria, proponendo un circo nuovo che si esprime con un linguaggio multidisciplinare nato da ricerche poetiche e drammaturgiche che si relazionano con teatro, danza, musica e altre forme di spettacolo.
La rassegna propone due appuntamenti che fondono lo sport con il circo: sabato 29 maggio alle ore 19:30 la commedia ciclo-comica “Giro della Piazza” della compagnia Madame Rebiné; sabato 26 giugno alle ore 19:30 lo spettacolo di circo-danza-alpinismo “White Out” della compagnia Piergiorgio Milano.
Data l’attuale situazione legata all’emergenza sanitaria, i posti verranno assegnati dal teatro per rispettare le misure di sicurezza di distanziamento e capienza. Entrambi gli spettacoli prevedono un biglietto di ingresso unico di € 10;00 ed è possibile prenotare telefonando al numero 0114241124 o inviando una mail a biglietteria@teatrodellaconcordia.it o a booking@flicscuolacirco.it
Entrambe le compagnie sono composte interamente da ex allievi della scuola di circo torinese, in un percorso di sostegno che da sempre la FLIC offre a molti dei sui “vecchi” studenti e che quest’anno assume un significato e una motivazione ancora più forti, in relazione alla crisi del settore dovuta alla pandemia.
La Compagnia Madame Rebinè compie proprio in questi giorni i suoi primi 10 anni di vita – nata nel 2011 a Toulouse maturando un progetto iniziato nel 2007 dall’incontro di Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri alla FLIC – e lo spettacolo di Venaria sarà quindi l’occasione per festeggiare e celebrare insieme questo importante traguardo insieme alla scuola e a docenti che li hanno accompagnati nei primi passi e in altre occasioni della loro carriera segnata da rilevanti collaborazioni con registi e produzioni internazionali.
Piergiorgio Milano è stato uno dei primissimi allievi della FLIC nel 2002 in un trampolino di lancio che l’ha portato a diventare un coreografo molto apprezzato in tutta Europa con all’attivo prestigiose collaborazioni. Per questo suo ultimo grande progetto – co-prodotto da Torino Danza festival, Teatro Stabile di Torino, FLIC Scuola di Circo ed altri importanti realtà italiane e francesi nell’ambito del programma di cooperazione “PC INTERREG V-A Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020” – ha coinvolto Javier Varela Carrera e Luca Torrenzieri per la creazione di un cast di altissima qualità che propone uno spettacolo originale che fonde circo, teatro, danza e tecniche di alpinismo. Un progetto nato da un lungo ed approfondito lavoro di ricerca che avvicina e fonde discipline sportive e creazione artistica, con l’idea di trasformare l’alpinismo in linguaggio artistico e ispirazione tratta da scritti degli alpinisti Walter Bonatti, Giampiero Motti, Enrico Camanni, Jon Krakuer, Joe Simpson, Mark Twight, Reinhold Messner e dal sociologo francese David Le Breton
Sabato 29 maggio 2021 ore 19.30
“GIRO DELLA PIAZZA” della compagnia Madame Rebiné
Spettacolo ciclo comico, commedia circense divertente, spettacolare e coinvolgente.
Questo progetto è nato dal desiderio di celebrare il ciclismo nei suoi aspetti più rilevanti, quello della resistenza fisica e del coinvolgimento del pubblico. Per studiare l’argomento, durante la creazione dello spettacolo, i tre componenti della compagnia hanno partecipato al 101° Giro d’Italia e sperimentato il rapporto molto ravvicinato che questo sport ha con le città e con i suoi abitanti. Per questa ragione hanno deciso di esaltare le peculiarità del teatro di strada e lavorare su un compromesso neo-classico in cui elementi della tradizione popolare sono al servizio di una drammaturgia più contemporanea. Il risultato è uno spettacolo molto coinvolgente, dal ritmo serrato in cui gli artisti sono chiamati a una prova di resistenza al limite della performance e dove per la prima volta hanno sperimentato dei momenti di interazione con il pubblico.
La sinossi presenta così lo spettacolo al pubblico: Gentili signore e signori buonasera e benvenuti al Giro della piazza. Un percorso ciclistico insidioso che negli anni ha visto lo sbocciare di atleti quali Bartali, Coppi e Pantani e che oggi vedrà in pista le promesse del ciclismo italiano. Chi sarà il vincitore? Andrea Brunello, il ciclista veloce e snello ma soprattutto bello o Tommaso, il ciclista dal grande naso? Per scoprirlo non resta che scendere in piazza e fare il tifo per il vostro preferito.
Crediti:
Di e con Andrea Brunetto, Max Pederzoli, Alessio Pollutri
Regia e drammaturgia Mario Gumina | Co-produzione Manicomics Teatro / Madame Rebiné & Co.
Sabato 26 giugno 2021 ore 19.30
“WHITE OUT – La conquista dell’inutile” della compagnia Piergiorgio Milano
Spettacolo di Circo-Danza-Alpinismo
Nell’alpinismo il termine White Out indica la perdita completa di punti di riferimento dovuta alle condizioni metereologiche particolari: la neve, la nebbia e le nuvole generano una distorsione nel riflesso della luce, creando un’uniformità apparente tra cielo e terra, che rende impossibile ogni tipo di spostamento in qualsiasi direzione.
White Out è un viaggio ironico e drammatico, divertente e commuovente, non solo nel paesaggio naturale evocato sulla scena, ma anche nell’interiorità umana. La montagna dunque come specchio dell’uomo.
Dichiara Piergiorgio Milano: “la più grande ambizione di questo spettacolo è trasformare l’alpinismo in linguaggio artistico. Creare un’esperienza coreografica e una sintesi visuale al punto di trasportare l’immensità della montagna all’interno d’una sala teatrale, in modo che il pubblico possa vivere da vicino la neve, la tempesta e le pareti rocciose verticali.”
Crediti:
Compagnia Piergiorgio Milano | Regia e coreografie Piergiorgio Milano
Interpreti Javier Varela Carrera, Piergiorgio Milano, Luca Torrenzieri
Con l’indispensabile aiuto di Florent Hamon | Disegno luci Bruno Teutsch
Costumi e scene Raphaël Lamy, Simona Randazzo, Piergiorgio Milano | Scenofonia Federico Dal Pozzo
Un grande ringraziamento a Francesco Sgrò e Matias Kruger
Una coproduzione Torino Danza festival – Teatro Stabile di Torino Teatro Nazionale // Malraux scène nationale Chambéry Savoie nell’ambito di ‘Corpo Links Cluster’ sostenuto da PC INTERREG V A – Italia-Francia (ALCOTRA 2014-2020) // Les Halles de Schaerbeek // Fondazione i Teatri Reggio Emilia // Flic – Reale società ginnastica di Torino // Teatro La Caduta
Residenze artistiche Flic – Residenza Surreale // Fondazione Emilia Romagna Teatro // Teatro Asioli di Correggio // La corte Ospitale // Teatro Frida // Dinamico Festival // Garage 29 // Festival Moncirco
Con il sostegno di Maison de la Culture Famenne-Ardenne, La Cocof, Théâtre Marni, Compagnia di San Paolo nell’ambito di “ORA! Produzioni di Cultura Contemporanea”, Wallonie-Bruxelles International (WBI)
Foto e Notizie: Ufficio Stampa LP Press

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here