Bardonecchia: Festa di sant’Antonio Abate il 17 gennaio

La cerimonia affonda le sue origini nell’antica tradizione del mondo contadino medioevale tedesco

bardonecchia-festa-santantonio-abate-17-gennaioBARDONECCHIA – L’Associazione Turistica Pro Loco Bardonecchia, con il patrocinio della Civica Amministrazione e grazie alla rinnovata disponibilità di monsignor Gian Paolo Di Pascale, parroco di Melezet, frazione di Bardonecchia, e la partecipazione di Silverado Equitrek, lunedì 17 gennaio nel giorno delle celebrazione di sant’Antonio Abate, patrono e protettore di uomini ed animali, sull’onda di quanto proposto lo scorso anno, propone a residenti e turisti di far benedire i propri animali da compagnia durante la Santa Messa e al termine della funzione religiosa.

La cerimonia affonda le sue origini nell’antica tradizione del mondo contadino medioevale tedesco, quando era consuetudine che ogni villaggio allevasse un maiale da destinare all’ospedale e al convento dove prestavano il loro servizio i monaci di sant’Antonio, solitamente raffigurato con il bastone da eremita accanto un maiale che reca al collo una campanella.

Per iscriversi e ricevere la pergamena con l’attestato dell’avvenuta benedizione, occorre prenotarsi entro sabato 15 gennaio compilando e inviando il modulo scaricabile da https://forms.gle/akbCeBQtN724k4yg8 .

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle varie norme e dalle recenti disposizione volte a contenere la diffusione della pandemia COVID-19 e delle sue tre varianti.

Programma

Ore 11.00 Santa Messa officiata da monsignor Paolo Di Pascale nella chiesa parrocchiale di Melezet, dedicata a Sant’Antonio Abate

Ore 12.00 Benedizione degli amici animali all’esterno della chiesa parrocchiale

Per maggiori informazioni. Pro Loco Bardonecchia

info@prolocobardonecchia.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here