Il Ricetto per l’Arte di Almese riapre le porte ai visitatori da lunedì 1 febbraio 2021

Il Ricetto per l’Arte di Almese riapre le porte ai visitatori da lunedì 1 febbraio 2021 con nuovi e importanti appuntamenti

Il Ricetto, luogo di accoglienza per eccellenza fin dal Medioevo, ospita all’interno delle proprie sale espositive, la mostra “Il Filo dell’Arte – I Suprematisti Russi”, con le opere di otto artisti provenienti da Torino e dalla Valsusa , Uma Bleu di Almese, Vincenzo Caucci di Rivoli, Claudio Giacone e Nicoletta Nava di Rivoli, Beppe Gromi di Alpignano, Silvano Mercuri di Torino, Loris Pavan di Settimo Torinese e Valentina Rossi di Caprie.
Il Suprematismo Russo è fonte d’ispirazione per molte opere contemporanee; la mostra allestita ad Almese offre numerosi spunti di riflessione attraverso le opere e le installazioni realizzate dagli artisti con il “filo” fornito dallo sponsor Filati Tre Sfere di Settimo Torinese.
Il Ricetto per l’Arte, con questo progetto, concretizza sempre di più il sogno dell’Agorà della Valsusa, mettendo al centro tutta la comunità, attraverso una partecipazione sempre più attiva.
In tal senso sono state coinvolte le scuole primarie di Almese Milanere e Rivera, la paritaria Montessori e la scuola dell’Infanzia “Riva Rocci”. I ragazzi delle scuole almesine, utilizzando i fili colorati Tre Sfere e guidati dalle insegnanti hanno creato racconti, disegni e manufatti per rievocare l’atmosfera che caratterizza il periodo invernale.
En plen air il progetto realizzato dalle Artenaute del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli: “Terzo Paradiso – Nel Blu dipinto di Blu”. Un’installazione legata a temi di grande attualità, come il rispetto per l’ambiente, la sostenibilità, il riciclo e la partecipazione.
In continuità con il progetto dello scorso anno, il Terzo Paradiso – Nel blu dipinto di blu (ispirato all’opera di Michelangelo Pistoletto) prende forma a partire da cordoni di alluminio riciclato e riciclabile all’infinito – fornito da CiAl Consorzio Imballaggi Allumino, storico partner del Dipartimento Educazione – materia rilucente e risplendente che con i suoi bagliori evoca la luce che ritorna. L’oper-Azione di quest’anno inoltre si tinge di blu con i filati del lanificio Tre Sfere, incorporando tutte le valenze simboliche del colore blu e il desiderio di infinito che si perde nell’immensità del cielo, nelle profondità del mare, negli spazi aperti.
Il Ricetto di oggi si collega, nello spirito e nell’impianto culturale, alla straordinaria esperienza di Rivoli. Una mostra manifesto che, negli anni ’80, consentiva all’Italia di allinearsi al resto del mondo, realizzata grazie al generoso concorso di artisti e galleristi che prestarono opere al nascente Museo d’Arte Contemporanea. Un evento straordinario che, di fatto, ha creato le basi per lo sviluppo dell’Arte Contemporanea in Piemonte e in Italia. Un dispositivo, importante e inedito, che ha consentito anche la promozione del territorio piemontese, delle sue eccellenze culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche.
A tale proposito la presidente dell’Associazione Culturale Cumalè dichiara: “La programmazione dell’offerta culturale al Ricetto per l’Arte, nonostante le difficoltà legate al Covid -19, non si è mai fermata. Sulla scia delle esperienze maturate, si stanno ultimando i preparativi per la presentazione di una nuova mostra molto importante, in collaborazione con la Regione Piemonte.”
Mostra “Il Filo dell’arte – I Suprematisti Russi”
Progetto “Terzo Paradiso – Nel blu dipinto di blu”
Periodo: 1 febbraio 2021 al 14 febbraio 2021
mercoledì 9.30 alle 12.30
lunedì, martedì, giovedì e venerdì su prenotazione
Sede: Ricetto per l’Arte – Borgata S. Mauro Almese (TO)
Informazioni: tel.3289161589 – cumale.ass@gmail.com
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Almese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here