Musica d’Autunno Almese 2019, si comincia il 13 ottobre

Giunta alla sua XXVIII edizione, “Musica d’Autunno” torna con due importanti concerti, che si terranno ad ottobre nella Chiesa parrocchiale di Almese (via Avigliana 32) alle ore 21

Giunta alla sua XXVIII edizione, “Musica d’Autunno” torna con due importanti concerti, che si terranno ad ottobre nella Chiesa parrocchiale di Almese (via Avigliana 32) alle ore 21.
La rassegna “Musica d’Autunno” è organizzata dal coro polifonico Mater Ecclesiae grazie al supporto del Comune di Almese, della Fondazione Magnetto e della Finder, e con il patrocinio di Organalia e dell’Associazione Cori Piemontesi.
Si parte domenica 13 ottobre, con la serata “Giovani talenti”, dedicata alla musica per organo e tromba, durante la quale verranno eseguiti i brani di Telemann, Bach, Vivaldi, Franck e Vierne. Ad esibirsi, i giovanissimi interpreti, Francesca Ajossa, organista cagliaritana, diplomata presso il Conservatorio della sua città, attualmente impegnata in un Master in organo all’Università “Codarts” di Rotterdam, dove è risultata vincitrice della “Grada van Beek-Donner Scholarship 2018-2019”, e Mattia Gallo, trombettista almesino, diplomatosi quest’anno al Conservatorio di Torino, prima tromba presso l’Orchestra PianoLink Philharmonic di Milano, e collaboratore stabile di importanti orchestre come la Filarmonica del Piemonte, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra Bartolomeo Bruni di Cuneo, l’Orchestre Symphonique des Alpes e l’Orchestra del Teatro Regio di Torino.
Sabato 19 ottobre, invece, avrà luogo il secondo concerto della rassegna, dal titolo “Magnificat”, dedicato ai 40 anni di attività del coro polifonico Mater Ecclesiae di Almese. Per l’occasione, si uniranno al concerto – diretto dal maestro Silvano Bertolo – l’organista Paolo Giacone e il gruppo d’archi “Poesis”, formato da Enrichetta Martellono e Maria Cristina Rallo (violini), Magdalena Vasilescu (viola) e Massimo Barrera (violoncello). Parteciperanno inoltre, come solisti di canto, i soprani Rita La Vecchia e Lyudmyla Porvatova, il contralto Roberta Garelli, il tenore Franco Giorda, i bassi Marzio Ferrero e Simone Giorda e il baritono Ignazio de Simone. La serata vedrà l’esecuzione dei “Magnificat” di Tomaso Albinoni e di Franz Schubert, e di alcuni brani caratteristici del repertorio del coro almesino.
“Come ogni anno, grazie a Musica d’Autunno abbiamo la possibilità di presentare sul territorio eccellenti ospiti del panorama musicale italiano, e non solo” – ha affermato il Sindaco Ombretta Bertolo. “Per questa nuova edizione avremo anche degli interpreti molto giovani, che hanno saputo affermarsi nel mondo musicale nonostante la loro età, proprio come nel caso del nostro talentuoso concittadino, Mattia Gallo. Tuttavia, questo è anche l’anno in cui ricorre un importantissimo traguardo per il coro Mater Ecclesiae di Almese: i suoi primi 40 anni! Il concerto del 19 ottobre, infatti, vuole rappresentare anche un’occasione per festeggiare insieme il quarantesimo anno di attività del coro polifonico almesino. Inoltre il pubblico che presenzierà ai due concerti della rassegna avrà il privilegio di sentire suonare il nostro prezioso organo Ruffatti, da poco ristrutturato e sottoposto alla pulizia di tutte le canne, a 48 anni dalla sua inaugurazione nella Chiesa di Almese. Ringrazio tutti gli artisti che prenderanno parte ai concerti e mando i miei più cari auguri al coro Mater Ecclesiae per i suoi 40 anni di attività, ringraziandoli per il loro costante impegno nell’organizzazione di appuntamenti prestigiosi e di qualità sul territorio.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Almese