Visitare Novara, storia e sapori tra fiumi e risaie

Oggi Novara è conosciuta come uno dei principali distretti industriali italiani, con settori quali metalmeccanica, alimentare e design che stanno affrontando la crisi del nostro sistema produttivo con coraggio e risultati.

.

Nodo di primaria importanza sul corridoio Genova-Rotterdam, servita dalla A4 (a solo 40 chilometri da Milano e 90 da Torino, con ottimi collegamenti ferroviari per entrambe le città), Novara gode di una posizione strategica tra la direttrice padana e le vie commerciali che portano oltre le Alpi.

.

Proprio questa posizione spiega la sua lunga e travagliata storia di Novara: già insediamento celtico-ligure, municipio romano con il nome Novaria, possedimento franco, città vescovile e libero Comune nel Medioevo, possedimento Visconteo e Sforzesco dal 1300 al 1500, piazzaforte spagnola fino al 1713, sotto i Savoia solo dal 1738, occupata a più riprese dagli Austriaci nel primo Risorgimento.

.

Il risultato è un centro storico relativamente piccolo, di impronta ottocentesca, con importanti edifici medievali che ne testimoniano i momenti più significativi.

.

Lasciata l’auto nei parcheggi lungo i viali che delimitano il centro, oppure scesi alla comoda stazione ferroviaria, in pochi minuti si raggiunge Piazza della Repubblica, il cuore di Novara.

.

La Piazza è dominata dal Duomo, imponente edificio neoclassico progettato dall’Antonelli, dalla bella facciata e dalle ricche decorazioni al suo interno, edificato sui resti una antica chiesa romanica di cui restano il campanile, il chiostro e l’oratorio di San Siro (cui è dedicato una preziosa serie di affreschi del XII° secolo). Un portico collega il Duomo al Battistero, stupendo e raro esempio di architettura paleocristiana del V° secolo, dalla classica forma ottogonale, ricco di motivi ornamentali ed affreschi risalenti anche al primo Medioevo.

.

Dal lato nord della Piazza si accede poi al medievale Broletto, sul cui cortile si aprono il Palazzo del Podestà, Il Palazzo del Comune ed il Palazzo dei Paratici; tali palazzi oggi ospitano nelle loro storiche sale le Civiche Raccolte del Broletto, interessanti collezioni di epoca preistorica, romana, medievale e rinascimentale, oltre ad una Galleria d’Arte Moderna che conta un migliaio di dipinti dei maggiori artisti italiani del XIX° secolo.

.

A pochi passi di distanza, Piazza Martiri è invece dominata dal grande Castello Sforzesco, simbolo dell’illuminato periodo di dominazione milanese sulla città.

.

Passeggiando lungo le eleganti vie del centro si notano palazzi signorili, quali Casa Bossi e Palazzo Bellini, l’antica Piazza delle Erbe (oggi intitolata a Cesare Battisti), tratti di fortificazioni di epoca spagnola e romana, le belle chiese di San Martino, San Pietro al Rosario, San Nazzaro, San Marco e, naturalmente, San Gaudenzio, la basilica dalla magnifica cupola, simbolo di Novara, opera dell’Antonelli, il cui interno offre al visitatore affreschi, dipinti ed altri capolavori di arte sacra.

.

Se Novara saprà conquistarvi con i suoi dolci (le pasticcerie Bertani e Caldarola, in pieno centro, propongono tra le tante squisitezze i celeberrimi biscotti di Novara), una digressione nella pianura tra Sesia e Ticino vi potrà inebriare con i suoi colori ed i suoi sapori autunnali: prodotti caseari, salumifici, cantine vi spiegheranno la grande ricchezza enogastronomica di questo territorio,offrendovi un ulteriore giustificazione, se mai ce ne fosse bisogno, alla bontà di questo itinerario.

Buon viaggio!

.

Da non perdere nel weekend:

Artissima Torino 8 – 10 novembre 2013, programma dettagliato e info

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

.

Leggi anche:

Itinerari vicino Torino, passeggiate da non perdere al lago Maggiore e d’Orta, tra borghi, giardini e colori

Luci d’artista Torino 1 novembre – 12 gennaio 2013, le opere che illumineranno il capoluogo sabaudo

Visitare Piacenza, arte e sapori tra Appennino e Po

Giulio Ciaffi

Foto:wikipedia.org