Controlli Madonna Campagna Torino, bilancio

Anche nel quartiere Madonna Campagna continua il costante impegno operativo della Polizia di Stato concernente controlli straordinari del territorio ad alto impatto

Anche nel quartiere Madonna Campagna continua il costante impegno operativo della Polizia di Stato concernente controlli straordinari del territorio ad alto impatto, disposti dal Questore Messina con la finalità di prevenire il degrado sociale e la criminalità diffusa e di contrastare le attività illegali con particolare riguardo all’uso ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Le operazioni ad alto impatto sono state coordinate dal Commissariato di P.S. Madonna di Campagna, con la collaborazione della Squadra Mobile, del Reparto Mobile di Torino, del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, del Gabinetto Interregionale della Polizia Scientifica, di unità cinofile antidroga ed hanno riguardato la zona Spina 3, Via Stradella, Corso Svizzera, Piazza Villari, ,Borgo Vittoria, Via Pianezza, aree interne ed esterne ai campi nomadi.
Nella serata di ieri l’attività di controllo ha riguardato il quartiere Spina, in particolare l’area pedonale ubicata tra via Stradella e via Cesalpino, area particolarmente interessata dallo spaccio di sostanze stupefacenti, e via Ala di Stura. Nel corso dell’attività sono stati controllati anche due bar.
Complessivamente sono state identificate 47 persone, per un cittadino straniero accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione per la verifica della posizione sul Territorio Nazionale è scattato un provvedimento di espulsione.
Solo nell’ultimo mese, la complessiva attività di contrasto della Polizia di Stato nella zona di competenza del Commissariato Madonna Campagna ha determinato l’arresto di 22 persone e 82 sono quelle denunciate in stato di libertà. Complessivamente, sono state identificate oltre 600 persone e sono stati controllati quasi 200 cittadini extracomunitari.
Per 16 cittadini stranieri, all’esito degli accertamenti dell’Ufficio Immigrazione, sono state avviate le procedure per l’allontanamento dal Territorio Nazionale.
Nella zona è costante l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti: il 1° maggio è stato tratto in arresto in cittadino senegalese di 33 anni che abitualmente spacciava cocaina al dettaglio in Via Stradella/zona Borgo Vittoria/Via Giachino.
In un furgone parcheggiato in un box di via Luini, sono stati sequestrati ben 60 kg di marijuana nascosti da un cittadino italiano di 66 anni, che spacciava ingenti quantitativi di stupefacente destinato alle piazze di spaccio della città.
I numerosi controlli agli esercizi commerciali e di vicinato (bar, african market, ecc) hanno determinato la contestazione di sanzioni amministrative per quasi 150000 euro.
In generale, nel corso dell’ultimo mese, in tutto il territorio cittadino sono stati effettuati 35 controlli straordinari ad alto impatto. Questa attività operativa ha determinato l’arresto di 8 soggetti e la denuncia di 42 persone.
Oltre 1000 le persone controllate; sono stati sequestrati oltre 60 kg di stupefacenti. Ammontano a oltre 170000 euro le sanzioni contestate nel corso delle verifiche di una trentina di esercizi pubblici.
Da inizio gennaio ad oggi, i soli controlli ad alto impatto disposti dal Questore di Torino nelle diverse aree a rischio della città sono stati oltre 130.
Nel corso di queste attività sono state arrestate 70 persone, 102 quelle denunciate, gli identificati sono oltre 4429. Nel corso dei controlli sono stati sequestrati circa 15575 euro e di oltre 150 chili di stupefacente, inoltre è di quasi 400000 euro l’ammontare delle sanzioni amministrative contestate. Complessivamente, sono stati controllati oltre 120 esercizi commerciali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here