Controlli Polizia di Stato Torino, cinque denunce e due arresti

Personale della Polizia di Stato ha effettuato nell’ultima settimana di luglio 3 controlli straordinari in diverse aree della città

polizia-2Personale del Commissariato Dora Vanchiglia, coadiuvato da pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte e personale del Nucleo Cinofilo, ha effettuato nell’ultima settimana di luglio 3 servizi straordinari di controllo del territorio nelle aree critiche presenti nella giurisdizione: i servizi hanno condotto all’ identificazione di un centinaio di persone, 24 delle quali gravate da precedenti; 6 soggetti sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura per accertamenti sull’identità personale; 755 veicoli sono stati monitorati col sistema mercurio; 3 di essi sono stati  sequestrati per violazione al C. di S.; e sono state elevate 4 sanzioni al C. di S.; 2 locali pubblici sono stati controllati.
Secondo quanto spiegato, in particolare, le attività si sarebbero concentrate nella zona di Piazza della Repubblica, anche in contemporanea con il massimo afflusso nelle aree mercatali nella giornata di sabato, ed inoltre hanno interessato il Lungo Dora Napoli, Corso Emilia e Via Cottolengo, e l’area compresa fra le corso Giulio Cesare, via Noè, Via Porporati e via La Salle.
In base a quanto appurato, proprio in quest’ultima via sarebbe stato notato un cittadino marocchino di 28 anni che, a pochi metri dall’oratorio della chiesa di San Gioacchino, avrebbe avvicinato un cittadino italiano cedendogli alcuni grammi di hashish in cambio di denaro, come sarebbe stato appurato poco dopo. Inoltre, prima di essere fermato, l’uomo avrebbe scambiato con un connazionale altri 10 grammi di hashish.
La perquisizione dell’alloggio ove vive il pusher avrebbe consentito il rinvenimento di un altro quantitativo della medesima sostanza, denaro contante per un ammontare di circa 800 euro e materiale utile al confezionamento. Insieme a lui è stato arrestato un secondo cittadino marocchino, 43enne, presente nell’appartamento in questione, che all’arrivo degli Agenti avrebbe cercato di scappare.
Durante il controllo di un altro appartamento, sito in Corso Brescia, gli agenti avrebbero sorpreso 5 cittadini di nazionalità nigeriana, irregolari sul territorio nazionale, che avevano in casa un modesta quantità di stupefacente e tutto il materiale utile al confezionamento, come bilancini di precisione e cellophane. Si sarebbe accertato anche il furto di energia elettrica. I soggetti sono stati tutti denunciati in merito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here