Lite tra vicini di casa Trana, si conclude con Ospedale e arresto

L’uomo è stato rintracciato poco distante dall'abitazione ed è stato tratto in arresto per furto aggravato di energia elettrica e lesioni personali

carabinieriL’episodio è avvenuto oggi a Trana.
Secondo quanto spiegato, un uomo di 36 anni, residente nel paese del torinese, ha denunciato che, poco prima, aveva avuto un diverbio con un vicino di casa che, nell’occasione, lo avrebbe colpito con un pugno al volto, procurandogli una “frattura del seno mascellare sinistro e ferita lacero contusa allo zigomo sinistro” per le quali è stato giudicato guaribile in 15 giorni s.c. dai medici degli Ospedali Riuniti di Rivoli.
In base a quanto appurato, l’immediato intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rivoli ha consentito di accertare che la lite sarebbe scaturita a causa di un allacciamento abusivo al contatore dell’energia elettrica da parte del vicino 38enne.
L’uomo è stato rintracciato poco distante dall’abitazione ed è stato tratto in arresto per furto aggravato di energia elettrica e lesioni personali, e collocato ai domiciliari.