Nuovo centro di simulazione medica avanzata al San Luigi di Orbassano, inaugurato ieri mattina

Inaugurato ieri mattina, 28 gennaio, il nuovo centro di simulazione medica avanzata del Polo Universitario San Luigi di Orbassano

Inaugurato ieri mattina, 28 gennaio, il nuovo centro di simulazione medica avanzata del Polo Universitario San Luigi di Orbassano. Circa 240 metri quadri di sistemi di simulazione di eccellenza, di manichini ad alta complessità tecnologica che ricreano il paziente e dei più innovativi sistemi multimediali.
Il centro è composto da aule che mettono a disposizione degli studenti, degli specializzandi e di tutti i sanitari che possono continuare a formarsi, numerosi simulatori ad alta fedeltà. Simulatori virtuali per artroscopia e per laparoscopia di ultima generazione che consentono l’acquisizione e il perfezionamento di tecniche chirurgiche mini-invasive. Una sala di simulazione, allestita come un reparto di area critica e attrezzata con i più evoluti manichini presenti in commercio, permette di eseguire procedure mediche ad altissima precisione, gestite e monitorate da una cabina di regia collegata da vetri unidirezionali e da telecamere e sistemi audio ambientali.
Il Centro ospita anche il più avanzato tavolo anatomico per la dissezione virtuale del corpo umano. Strumento che consentirà di visualizzare l’anatomia esattamente come se si trattasse di un corpo reale,con il vantaggio di un’esperienza interattiva in touch-screen che permette un livello di esplorazione e di apprendimento dell’anatomia umana superiore a quello offerto da qualsiasi altro sistema tradizionale disponibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here