Sciopero Mecaplast Beinasco, protesta per progetto di spostamento di produzioni

STOPQuesta mattina, i 160 lavoratori della Mecaplast di Beinasco (azienda di stampaggio plastica per particolari auto del Gruppo Francese Mecaplast con sede a Monaco) hanno iniziato con due ore di sciopero articolato lo stato di agitazione contro l’ipotesi di spostamento di produzioni da Beinasco verso la Francia, temuto prologo dell’ennesima vicenda di delocalizzazione di un’azienda italiana verso l’estero.

 

I timori sono suffragati dal fatto che la stessa Mecaplast ha, tra i tanti, anche uno stabilimento produttivo in Serbia che già lavora per la Fca. L’ipotesi di spostamento di produzioni è nata, come un fulmine a ciel sereno, al rientro dalle ferie estive, comunicata dalla stessa dirigenza francese, in una rapida apparizione torinese. Le lavoratrici ed i lavoratori hanno immediatamente valutato in modo negativo tale ipotesi, richiedendo, insieme a Fiom e Fim, un incontro con la dirigenza francese per avviare un tavolo di confronto approfondito sul tema, senza ad oggi ricevere alcuna risposta. Inoltre è stato richiesto un incontro urgente agli assessorati al Lavoro e alle Attività produttive, per il quale si attende una convocazione in grado di portare al tavolo la proprietà transalpina.

 

Teresa Lo Prete, Rsu dello stabilimento, dichiara: “Stiamo vivendo momenti di grande tensione e il silenzio assordante della proprietà, mentre continuiamo a vedere lavoratori francesi che da alcuni giorni si muovono tra le nostre linee, non fa che aumentare tale tensione e le nostre preoccupazioni sul futuro”.

 

AGGIORNAMENTO 15 ottobre 2014 ore 22,57: Un dipendente della Mecaplast di Beinasco ha voluto lasciarci la sua testimonianzaContinuano le proteste dei dipendenti con blocco delle merci in uscita.”La direzione” continua a non sentire la disperazione che stanno vivendo 160 famiglie. Gli scioperi andranno avanti fino a che non si arriva a un serio incontro con la direzione francese.”

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Richiesta proroga cassa integrazione Fiat Torino, la Fiom-Cgil: “Mancanza di coraggio”

Presidio CGIL Maserati Grugliasco 10 giugno 2014, motivi e info

Crisi azienda Viberti Nichelino, i dialoghi e le azioni concrete intraprese fino ad ora

 

Massimiliano Rambaldi