Sospensione pubblicazione Bandi per singoli parcheggi Torino, il Comune chiede chiarimenti sulla Bolkestein

L'esecutivo ha rinviato a successivo provvedimento la fissazione della data dalla quale non potranno più essere accettate comunicazioni per istanze di miglioria

800px-Piazza_Palazzo_di_Città_durante_i_150_anni_dell'unità_d'_ItaliaIeri mattina la Giunta Comunale, a seguito dell’incontro che si è svolto lo scorso 3 novembre presso il MiSE – tra i rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Dipartimento delle Politiche Europee, della Regioni, del Presidente dell’Anci, dell’ANVA Confesercenti, della FIVAG-Fel-CISL e di alcune associazioni imprenditoriali locali – da cui è emersa l’esigenza di verificare in tempi rapidi la fattibilità di una proroga delle concessioni dei posteggi su area pubblica, ha deliberato di sospendere la pubblicazione dei bandi per i singoli posteggi.
Contestualmente l’esecutivo ha rinviato a successivo provvedimento la fissazione della data dalla quale non potranno più essere accettate comunicazioni per istanze di miglioria, frazionamento, scambio posto, cambio settore merceologico e ogni altra richiesta che riguarda le concessioni.
“Con l’auspicio che il Governo ascolti la voce delle imprese e metta in campo tutte le azioni possibili per escludere la categoria degli ambulanti dall’applicazione della direttiva comunitaria – ha affermato l’assessore al Commercio della Città di Torino – restiamo in attesa che il quadro normativo relativo alla Bolkestein evolva in modo chiaro per poter adottare i necessari provvedimenti nel rispetto delle leggi dello Stato, atti che al contempo tutelino il tessuto economico locale rappresentato dal commercio ambulante”.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here