Traffico di droga internazionale Albania – Italia, i dettagli dell’operazione Braccio di Ferro

PoliziaAvevano ideato un particolare stratagemma per bypassare i controlli in frontiera: utilizzare un ultraleggero che viaggiava tra l’Italia e l’Albania.

 

Le articolate indagini avviate dagli uomini della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Torino nei confronti di un gruppo criminale, dedito all’importazione di ingenti quantitativi di marijuana dall’Albania, ha permesso di scoprire la particolare tecnica criminale utilizzata per introdurre lo stupefacente. Il gruppo criminale sarebbe composto da numerosi soggetti di origine italiana ed albanese che risultavano già pregiudicati per gravi delitti.

 

La particolare tecnica criminale adottata dai trafficanti, come detto, avrebbe consentito di bypassare tutti i controlli di frontiera e le ordinarie attività di contrasto messe in campo dalle Forze di Polizia. Per l’importazione della droga veniva utilizzato un aeroplano ultraleggero modello DYNAMIC.

 

L’aeromobile era stato opportunamente modificato all’interno della carlinga (rimozione del secondo sedile e della cloche del passeggero) al fine di agevolare il caricamento ed il trasporto di quantitativi più grandi di marijuana. Il gruppo criminale aveva uno degli attori principali proprio in Albania, il cui compito sarebbe stato quello di reperire lo stupefacente e trasportarlo presso un “campo volo” idoneo a far atterrare un aereo ultraleggero. Quindi, dall’Italia, previ accordi telefonici, si sarebbe inviato il “corriere aereo” che dal campo volo di Gattinara (VC) si portava in un luogo sconosciuto in Albania, facendo, però, scalo tecnico nella provincia di Lecce. In questo modo, in poche ore, gli ingenti carichi di stupefacente giungevano in Piemonte per essere poi rivenduti al dettaglio nelle aree di Torino, Vercelli e Biella.

 

Dopo un primo tentativo, il gruppo criminale avrebbe perfezionato un’importazione di circa 80 chilogrammi di marijuana nei primi giorni del giugno scorso. Lo scorso 1 settembre sarebbe stata programmata un’ingente importazione di marijuana (circa 120 chilogrammi), non andata a buon fine a causa di un imprevisto verificatosi al campo volo in provincia di Lecce.

 

Malgrado ciò, al fine di interrompere il traffico illecito di stupefacente, personale della Squadra Mobile di Torino, del Reparto Volo di Milano e del Reparto Prevenzione Crimine di Torino, utilizzando anche un elicottero della Polizia Di Stato, ha proceduto a bloccare a Gattinara l’aereo appena tornato dalla Puglia.

 

Sono ancora in corso le ricerche degli ulteriori componenti del gruppo sia in Italia che in Albania.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

 

Massimiliano Rambaldi