Truffa assegno sociale Torino, falsa separazione matrimoniale per ottenere sussidio

I due coniugi sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Torino per truffa aggravata.

Due coniugi si sarebbero fittiziamente separati per ottenere un assegno sociale mensile che è destinato, normalmente, a sostenere chi non ha alcun reddito familiare.
Secondo quanto spiegato, la Guardia di Finanza di Torino, ha denunciato una coppia settantenne, che avrebbero inscenato una separazione sono riusciti, per oltre tre anni a percepire, senza averne diritto, un “assegno sociale“, frodando lo Stato e togliendo risorse a chi ne ha realmente bisogno.
In base a quanto appurato, la donna, avrebbe dichiarato falsamente di essere separata e di non disporre di alcun reddito proseguendo di fatto il rapporto di coniugio con il marito, tra l’altro titolare di pensione di invalidità civile.
Inoltre la coppia di “fatto” non se la sarebbe passata poi così male, visto che sarebbero risultati come intestatari di vari conti correnti, di terreni e di una villa.
Le indagini della Guardia di Finanza di Susa, avrebbero accertato come la donna avrebbe continuato a vivere con il marito nella villetta di proprietà in Val Sangone di quest’ultimo, e non nella casa fatiscente abbandonata in una frazione, dichiarata come sua residenza.
I due coniugi sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Torino per truffa aggravata.