Salone Auto di Pechino 2018, le novità di Pininfarina e HK Group

Al Salone dell’Auto di Pechino 2018 Pininfarina e Hybrid Kinetic Group aggiungono nuovi elementi alla famiglia di auto elettriche nate dalla loro collaborazione

Al Salone dell’Auto di Pechino 2018 Pininfarina e Hybrid Kinetic Group aggiungono nuovi elementi alla famiglia di auto elettriche nate dalla loro collaborazione, confermando lo sforzo congiunto verso lo sviluppo di veicoli ad energia pulita e continuando al tempo stesso a perfezionare l’identità del marchio hi-tech di Hong Kong. Anteprima mondiale per due nuovi modelli, la berlina H500 e il SUV 4 posti H350, esposti accanto alla gran turismo HK GT già presentata qualche settimana fa al Salone di Ginevra.
Le tre vetture, accomunate da un linguaggio di design pulito e semplice in perfetto stile Pininfarina, sono tutte dotate della tecnologia d’avanguardia messa a punto da HK per il sistema di trazione, con batteria, motori elettrici da oltre 300 kW di potenza, centralina di controllo e un range extender che consente di ottenere un’autonomia di oltre 1000 km. I tre modelli sono in grado di raggiungere una velocità massima di 250 km/h ed un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi (la berlina) e 4,7 secondi (il SUV). Proprio la tecnologia avanzata, assieme alla maggiore ergonomia e ai materiali ricercati, incarnano la filosofia di Hybrid Kinetic Group.
La prima delle due novità per Pechino firmate Pininfarina è la H500, berlina elettrica che coniuga eleganza e sportività, forme pure e dettagli sofisticati, pensata per uno stile di vita dinamico. La carrozzeria è caratterizzata da una nervatura inclinata che attraversa il veicolo conferendo tensione e leggerezza e definendo volumi pieni e sobri. Sul frontale la griglia, ormai tratto distintivo di HK, presenta ancora più carattere, mentre le due prese d’aria laterali enfatizzano il posizionamento sportivo e giovanile. Gli interni, caratterizzati da quattro unità singole pari a quattro bozzoli protettivi e confortevoli, sono all’insegna dell’esperienza multimediale, con touchscreen orientabili sia per i passeggeri anteriori che posteriori, oltre ad un touchscreen che scorre sui pannelli delle porte agevolando la condivisione dell’intrattenimento.
K350 si pone invece come il SUV più compatto della gamma, presentando proporzioni perfette, volumi ben posizionati sulle ruote e un “corpo” robusto e atletico. Con K350 l’evoluzione dei codici e del DNA creati da Pininfarina per HK orienta il prodotto verso un pubblico più ampio, sicuramente giovane, verso un utilizzo a 360° del mezzo grazie ad un design in cui raffinatezza ed eleganza convivono naturalmente con forza e robustezza. I sedili estremamente raffinati diventano il fulcro degli interni, mettendo in contatto i passeggeri sia a livello emotivo che architettonico e creando una struttura leggera che modella lo spazio intorno a sé.
La HK GT, infine, reduce dal grande successo di critica al Salone di Ginevra, è una fuoriclasse elegante, raffinata e confortevole che combina sapientemente design puro e tecnologia attenta all’ambiente. E con una forte personalità, connotata dall’apertura delle porte ad ali di gabbiano che la rende unica e distinguibile sul panorama delle GT.
Dalla collaborazione tra Pininfarina e HK sono già nati la berlina di lusso H600 presentata al Salone di Ginevra 2017 e i SUV 5 posti K550 e 7 posti K750 presentati al Salone di Shanghai 2017.
“Hybrid Kinetic Group è per Pininfarina un partner cruciale e solido – spiega l’AD Silvio Pietro Angori. – Stiamo creando insieme una nuova gamma di veicoli elettrici e preparando il percorso che li porterà al debutto commerciale con la presentazione della prima vettura di produzione Hybrid Kinetic destinata al mercato internazionale. I tre modelli presentati a Pechino sono solo un altro passo avanti di una relazione a lungo termine e proficua”.
Pininfarina è stata la prima casa di design italiana a fornire servizi di stile ed ingegneria ai costruttori automobilistici cinesi a partire dal 1996. Da allora, Pininfarina ha ampliato la sua gamma di attività sviluppando partnership con produttori come AviChina (Hafei), Chery, Changfeng, Brilliance, BAIC, JAC e altri, per i quali sono stati progettati veicoli di grande successo commerciale, come la DX7, primo frutto della collaborazione tra Pininfarina e South East Motor-SEM, al quale è seguito nel 2016 la DX3 concept, un SUV compatto che anticipa la prossima vettura di produzione, anch’essa sviluppata da Pininfarina in Italia.
Nel 2010 è nata Pininfarina Automotive Engineering Shanghai (PAES) con l’obiettivo di localizzare un satellite di sviluppo design a Shanghai, sito strategico dell’Automotive per l’area asiatica. Oggi PAES è un consolidato avamposto di sviluppo commerciale e creazione design che può contare su un team multiculturale di circa 30 persone che conferiscono alla sede cinese di Pininfarina un forte carattere internazionale e una visione globale nella quotidiana sfida ad un mercato sempre più esigente.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Pininfarina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here