Bosca San Bernardo Cuneo, altri tre punti tra le mura amiche

L'ottava vittoria consecutiva in casa arriva con la Lardini Filottrrano (3-0)

L’imbattibilità casalinga della BOSCA S.BERNARDO CUNEO continua: dopo Firenze, Scandicci, Novara, Chieri, Casalmaggiore, Brescia e Bergamo, anche la Lardini Filottrano è costretta a subire la legge del Pala UBI Banca, dove da fine novembre le gatte hanno raccolto solo vittorie nelle gare di Samsung Volley Cup A1. I tre punti conquistati con le marchigiane e la contemporanea sconfitta della Zanetti Bergamo, portano a 5 le lunghezze di margine sulle dirette rivali: l’ottavo posto è sempre più consolidato.
La BOSCA S.BERNARDO CUNEO di coach Pistola scende in campo con il sestetto più collaudato: Bosio in palleggio e Van Hecke a completare la diagonale, Menghi e Zambelli al centro della rete, Cruz e Salas schiacciatrici, Ruzzini a difendere la seconda linea. Coach Schiavo risponde con Tominaga in regia, schierata in diagonale con Whitney, Garzaro e Cogliandro centrali, in banda le mani pesanti di Partenio e Vasilantonaki, seconda linea Cardullo. Pronti via e sono le cuneesi a firmare il secco parziale di 4-0, spinti dai punti di Salas e Van Hecke: subito time out per coach Schiavo. Il copione non cambia, con le gatta biancorosse sempre concrete in attacco e presenti a muro: sul 10-2 arriva anche il secondo stop richiesto dalla panchina ospite. Le marchigiane mettono a segno quattro punti consecutivi: sul 10-6 giunge anche il primo break per coach Pistola. Sull’11-9 in campo Markovic. L’ace di Bosio ed il muro i Van Hecke allungano nuovamente il distacco (14-9). Filottrano ricuce, ma si procede con la BOSCA S.BERNARDO sempre avanti di tre lunghezze (20-17). La battuta di Bosio mette in difficoltà le ex compagne filottranesi che subiscono anche il secondo ace della palleggiatrice biancorossa sul 23-17. E è Salas a chiudere la prima frazione sul 25-18 (1-0). Si ritorna in campo con le gatte nuovamente all’assalto: si riparte con un nuovo break i 4-0, raggiunto grazie al positivo turno al servizio di Markovic (che raccoglie anche un ace). Due fast consecutive di Zambelli allargano il margine, consolidato all’ottima prova collettiva a muro: ed è proprio grazie ai ‘monster blocks’ consecutivi di Menghi e Bosio che si raggiunge quota 14-5. Coach Schiavo ferma il gioco per il primo t.o. del set. L’8 dicembre la casella dei muri cuneesi in quel di Osimo rimase a quota zero: risultato ampiamente ‘vendicato’ nel match odierno con numerosi muri punto firmati dalle biancorosse. Il primo tempo di Menghi chiude la seconda frazione sul 25-15 (2-0). Oltre alla buona prova sottorete, determinante anche il servizio, con Bosio, Markovic e Zambelli che firmano 4 ace nei primi due set. Sono oltre duemila gli spettatori che riscaldano il Pala UBI Banca e spingono le cuneesi verso l’ottava vittoria consecutiva tra le mura casalinghe. La loro carica si sente anche ad inizio terzo set: decisiva in più occasioni Menghi che aiuta le compagne di squadra a volare sul 10-5. Arriva il primo t.o. del set per coach Schiavo. La Lardini Filottrano rientra e sul 16-14 è coach Pistola a sfruttare i 30” del t.o. Cuneo stringe i denti. La parallela di Markovic, dopo ottima difesa di Ruzzini, costringe la panchina ospite al secondo time out sul 20-17. Il finale è un crescendo biancorosso, si raggiunge quota 23-20 con l’ace di Markovic. Il punto del 25-23 porta la firma di Salas: la BOSCA S.BERNARDO CUNEO firma l’ottava vittoria vittoria casalinga consecutiva nella Samsung Volley Cup A1. Il 3-0 odierno consolida l’ottava piazza in classifica, ultimo posto utile per raggiugnere il tabellone playoff.
«Abbiamo vinto una gara complicata – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO -, perdere oggi voleva dire complicarsi la vita per i playoff. Le ragazze lo sapevano ed un po’ di pressione c’era, ma abbiamo preparato bene la gara in settimana ed abbiamo fatto davvero bene. Ottima la fase muro-difesa, bene al servizio: abbiamo vinto di squadra, il palleggio ha fatto buone scelte, gli attaccanti hanno messo a terra punti pesanti. Tutto ha funzionato bene contro una squadra che ha vinto con Bergamo e portato ai vantaggi Conegliano. Ora abbiamo tre gare difficili dove prendere qualche ‘punticino’, in caso contrario ci giocheremo il tutto per tutto all’ultima gara con Club Italia. Vincere oggi era determinante e noi l’abbiamo fatto».
«Cuneo è una squadra in forma – dichiara Filippo Schiavo, coach della Lardini Filottrano – e in casa ha un buon ruolino di marcia. Noi però abbiamo fatto una prestazione scadente in tutti i fondamentali. Qualcosa i buono si è visto nel finale del terzo set, ma stasera fatico a trovare qualcosa che abbia funzionato: molto male muro-difesa, soprattutto rispetto all’andata. L’obiettivo salvezza rimane nel nostro orizzonte fin quando non ci sarà la matematica dalla nostra».
La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Francesca Bosio, premiata da Rossano Boffa, enologo della Bosca Spumanti, main sponsor delle biancorosse. Sabato 9 marzo 2019, alle ore 20.30, nuovo importante match al Palazzetto dello Sport di Scandicci per le ragazze di coach Pistola: la decima giornata del girone di ritorno della Samsung Volley Cup vedrà contrapposte la Savino del Bene Scandicci e la BOSCA S.BERNARDO CUNEO.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Bosca San Bernardo Cuneo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here