Intervista a Mike Scharnagl PCW Ultra, una storia di wrestling

Mike Scharnagl, Presidente della PCW Ultra (conosciuta anche come Pacific Coast Wrestling), ci presenta la sua promotion di wrestling e l'evento "Refuse to Lose"

Mike Scharnagl, Presidente della PCW Ultra (conosciuta anche come Pacific Coast Wrestling), ci presenta la sua promotion di wrestling e l’evento “Refuse to Lose” che andrà in scena proprio oggi. Un modo diverso di fare wrestling che, si spera, arrivi presto anche nel nostro Paese.
Buongiorno Mr. Scharnagl e grazie per questa intervista. Comincio chiedendole: come nasce la PCW?

Sono andato a un evento di una federazione indipendente della California del sud nella primavera del 2015 con un amico e, anche se il wrestling era fantastico, l’evento non era molto divertente, molto affollato, non adatto ai fan e richiedeva molto tempo arrivare (le autostrade di Los Angeles sono sempre piene di traffico).
Sulla via di casa, ho discusso con il mio amico su cosa sarebbe servito per creare un’qualcosa di strutturato e serio… Poche settimane dopo è nata la PCW.
Ci è voluto un po’ per trovare il luogo ideale per i nostri eventi, perché volevamo un edificio sul lato ovest di Los Angeles e, dopo 9 mesi, abbiamo tenuto il nostro primo evento!
Era nel gennaio 2016 a Torrance, in California. Un anno dopo, nel gennaio 2017, ci siamo trasferiti in una sede ancora più grande a Wilmington, in California, dove ora facciamo i nostri eventi e siamo riusciti a programmarne 8 per tutto l’anno nuovo.
I nostri principi rimangono gli stessi: offriamo una grande card di wrestling, ma lo rendiamo anche un grande evento in cui chiunque con qualsiasi budget può venire e divertirsi.
Come nasce la tua passione per il wrestling?
Sono un fan di wrestling da quasi 38 anni. Sono cresciuto nel New Jersey, dove ho avuto modo di vedere la WWF (ora WWE), AWA e NWA (in seguito nota come WCW).
Parliamo di quanto Bob Backlund era il campione del WWF e Hulk Hogan lottava nell’AWA. Ricordo di aver guardato WrestleMania sulla TV a circuito chiuso (il precursore di quello che oggi è il Pay Per View) e di aver partecipato agli eventi del WWF nella mia città dove ho avuto l’opportunità di incontrare wrestler come Jay Strongbow, Don Muraco, Sgt. Strage e altri… Tutti personaggi che erano fantastici con i bambini piccoli.
Mi sono innamorato di questo sport e sono ancora un appassionato. Sono stato un “viziato” nella zona dei tre stati (New York, New Jersey e Pennsylvania) perché ho avuto accesso ai canali di New York e Philadelphia, quindi sapevo che ogni sabato avrei guardato 3 o 4 ore di wrestling.
Mentre il via cavo si diffondeva sempre più, ho avuto modo di vedere anche la Pacific Northwest Wrestling e wrestling dalle Hawaii sulla rete USA (così ho visto gli Sheepherders, Billy Jack Haynes e altri), poi la WCCW è iniziato su ESPN e quindi sono diventato un drogato di wrestling. Sono andato a WrestleMania IV ad Atlantic City, New Jersey e ho visto Randy Savage vincere il titolo WWF.
Cosa dobbiamo aspettarci da “Refuse to Lose”?
Alla PCW diciamo sempre ai nostri fan di aspettarsi l’inaspettato. Abbiamo 7 grandi match, tra cui 3 titoli in palio e avremo anche un grande annuncio per i fan presenti.
È il nostro ultimo evento del 2017, quindi vogliamo chiudere l’anno con un botto, che credo succederà.
Il mio compagno, Joe, che gestisce tutte le nostre attività, ha messo insieme una card eccezionale con alcuni dei migliori wrestlers indipendenti nel mondo di oggi, insieme all’icona hardcore, Sandman, e alla leggenda hardcore, Terry Funk.
The Sandman / Funk contro WARBEAST accompagnati da Kevin Sullivan sarà a dir poco un casino!
Qual’è il match che guarderai con maggiore curiosità?
Abbiamo Zack Sabre Jr. che fa il suo debutto in una match per il titolo dei Pesi Massimi Leggeri contro il nostro campione LHW, Douglas James.
ZSJ è una star internazionale che ha raccolto fama e successo ovunque: nel Regno Unito, in Europa, in Giappone e negli Stati Uniti.
Douglas James è un wrestler del sud della California con un po’ di Rocky Balboa in lui: He Refuses to Lose (sì, intendevo quel gioco di parole) ed è un vero duro.
Ha detto molte volte che l’unico modo in cui qualcuno può avere “la sua cintura” è quello di tirargliela via dalle sue mani quando muore. Naturalmente, spero che ciò non accada, ma penso che ZSJ sarà un grande banco di prova per Douglas e vedremo se è pronto per questo. È un campione e quindi regalerà un match da vedere.
Cosa ne pensi del wrestling di oggi? È difficile gestire un qualcosa come la PCW?
Penso che l’ascesa del wrestling indipendente e la popolarità di alcune delle promozioni giapponesi abbia davvero dato agli appassionati di wrestling la possibilità di guardare ciò che vogliono, quando vogliono.
In passato sarebbe stato difficile, risalendo agli anni ’80, quando ricordo che acquistavo i video di wrestling che erano su VHS. Ora con così tanti siti web di distribuzione di video online è molto più facile per i fan avere accesso al vedere i wrestler preferiti, così come c’è la possibilità di seguire e conoscere i wrestler che si potrebbero vedere a livello mondiale nel prossimo futuro.
Lio Rush, che ha lottato in diversi eventi per noi, è stato messo sotto contratto dalla WWE per NXT. Penso che sia stato molto bello per i fan della PCW dire “L’ho visto prima che arrivasse alla WWE”.
Per quanto riguarda la promozione, è sicuramente un impegno 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ho un partner eccezionale, che è siciliano, e tra noi due copriamo un sacco di terreno, dalla pianificazione e dal pagamento degli eventi alla logistica per ottenere lottatori dal punto A al punto B per l’intero set up e così via. Facciamo affidamento anche su un incredibile gruppo di volontari, famigliari e amici che si occupano di tutto, dalla vendita di biglietti e merchandise per aiutare a promuovere e ospitare i partecipanti. È davvero incredibile la rapidità con cui tutto si unisce.
Progetti per il futuro?
I nostri obiettivi immediati sono l’espansione in altre città e la distribuzione di massa dei nostri contenuti. Abbiamo lavorato duramente per costruire i nostri eventi dal vivo a Wilmington, in California e stiamo attivamente cercando città (al di fuori della nostra area attuale) e luoghi in cui possiamo farci vedere come PCW. Naturalmente la libreria dei contenuti continua a crescere e speriamo di avere un partner o più partner con una distribuzione mondiale potendo offrire così accesso illimitato alla PCW.
Noi proveniamo da una città con tantissimi fan. Che messaggio hai per loro?
Se i fan italiani hanno molta passione per il wrestling… Beh, gli suggerirei di guardare i nostri eventi attraverso il nostro canale on-demand sul sito PCWULTRA.com.
I nostri fan sono esattamente allo stesso modo: estremamente appassionati, quindi ad ogni evento puoi sentire l’energia nell’edificio.
Penso che ciò renda davvero unici i nostri eventi: i fan sono rumorosi (tifo o fischi) dalla prima campana all’ultimo conteggio o sottomissione. So che i wrestler che abbiamo avuto ai nostri eventi amano l’energia dei fan e ciò li spinge a fare di più e ad esibirsi meglio sul ring. Pensate a loro come i gladiatori moderni al Colosseo.
Ultima domanda: Un sogno di Mike Scharnagl
Mi piacerebbe avere la PCW su Netflix, Amazon, Hulu, HBO, Showtime o qualche altra piattaforma di quelle dimensioni in modo da poter produrre uno spettacolo che i fan di wrestling vogliono.
Un vero e proprio programma con persone molto reali legate ad esso e che si identificano in quello che fanno. Credo fermamente che questo accadrà, è solo una questione di tempo.